Aggiornato alle: 10:31 di Mercoledi 26 Febbraio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Corto circuito alla banca, scatta l’allarme ai vigili del fuoco

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Corto circuito alla banca, scatta l’allarme ai vigili del fuoco
17 Gennaio
11:27 2020

 

 

 

Attimi di paura questa mattina in viale Roma a Frosinone dove un corto circuito che si è verificato al piano sottostante la banca dei Monti di Paschi di Siena ha scatenato un vero e proprio incendio.

Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco del comando provinciale che hanno provveduto a ad arginare i danni.

La banca è stata immediatamente evacuata. Dalle prime informazioni raccolte sembra che il cortocircuito sia stato causato dal malfunzionamento di un macchinario di refrigerazione dell’Istituto di credito. Inizialmente si era pensato ad un incendio alla scuola Angeloni adiacente la banca. Invece era soltanto il fumo che proveniva dall’istituto di credito e che si era incanalato anche all’interno dell’edificio scolastico.

Evacuato l’Istituto Agrario ‘Angeloni’ per un corto circuito all’interno di un istituto di credito adiacente. Lo ha comunicato la Provincia.

A causa di un corto circuito, sprigionatosi questa mattina, poco dopo le 8.30, nella sede di un istituto di credito di viale Roma, gli studenti che frequentano l’Istituto Superiore ‘Luigi Angeloni’, insieme ai docenti e al personale impiegato nella struttura, adiacente la banca, sono stati fatti evacuare a scopo precauzionale.

Immediato e tempestivo l’intervento di tecnici e dirigenti dell’Amministrazione provinciale, competente sugli istituti superiori del territorio, accompagnati anche dalla consigliera provinciale delegata alla Pubblica Istruzione, Alessandra Sardellitti.

“Non appena è stata segnalata la presenza di fumo nero all’interno dei corridoi della struttura scolastica, – ha spiegato la Sardellitti, che si è messa immediatamente in contatto anche con il consigliere delegato all’Edilizia scolastica, Massimiliano Quadrini, per monitorare la situazione – i tecnici della Provincia, insieme ad alcuni dirigenti del settore e alla sottoscritta, si sono immediatamente portati sul posto per verificare quanto stava accadendo. Chiaramente, dopo aver in prima battuta constatato che non vi era stata alcuna conseguenza per i ragazzi, i docenti e il personale Ata impiegato, si è provveduto a far uscire tutti dall’edificio in modo tale da permettere le operazioni di verifica e messa in sicurezza dello stabile. Dai rilievi è emerso che il fumo è derivato da un corto circuito all’impianto elettrico di proprietà dell’istituto bancario adiacente l’edificio scolastico. Al momento non si registrano particolari danni interni alla scuola e, dopo gli opportuni e accurati controlli tesi a garantire le condizioni di assoluta sicurezza e incolumità per studenti e docenti, la situazione potrà tornare alla normalità”.

Mar.Ming.

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE