Frosinone – 164° anniversario della fondazione della Polizia (video) | TG24.info
Aggiornato alle: 14:20 di 16 Maggio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – 164° anniversario della fondazione della Polizia (video)

 ULTIME NOTIZIE
26 Maggio
17:32 2016

 

 

 

Festa  del 164° anniversario  della Polizia di Stato.  Il   questore Filippo Santarelli traccia il bilancio di un anno di attività.  Calano i furti,  in aumento le truffe e le frodi informatiche. Nel video tutti gli encomi e le lodi al merito consegnate nella mattinata di oggi.

Questore Prefetto Fr96<Esserci sempre> , questo lo slogan   che   abbiamo adottato per   far si che i cittadini abbiano sempre più fiducia nelle   istituzioni>. Queste le   frasi   del questore Filippo Santarelli che ieri mattina   in occasione della 164° anniversario della Festa di Polizia, dove hanno presenziato il prefetto Emilia Zarrilli, il sindaco   Nicola Ottaviani, il colonnello di carabinieri Giuseppe Tuccio   e il colonnello della Guardia di Finanza,  ha tracciato il bilancio   dell’attività svolta negli ultimi dodici mesi dell’anno.
Un bilancio   a dir poco lusinghiero visto il calo dei reati e le brillanti operazioni   portate avanti   dalle   forze di polizia. Il dato che riguarda la provincia di Frosinone per il periodo compreso tra l’1 maggio 2015 ed il 30 aprile 2016, è da considerarsi molto positivo. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, si registra infatti, una diminuzione dei reati denunciati pari al 12,19%.
Per quanto riguarda i furti   aumenta quello con destrezza (con una maggiorazione del 7% circa), le truffe e le frodi informatiche.
Ottimi i risultati ottenuti circa il contrasto allo spaccio di droga. Nell’operazione    conclusasi brillantemente  il  13   giugno scorso  gli uomini agli ordini del dirigente Carlo Bianchi riuscirono a recuperare un borsello contenente diverse centinaia di dosi di marijuana, hashish, cocaina cotta e cruda pronte per essere vendute al dettaglio.  Da ricordare anche l’ultima   fatica in ordine di tempo   della squadra Mobile. Stiamo parlando dell’operazione <Pay To Drive>  dell’aprile scorso che ha fatto scattare venti ordinanze di custodia cautelare. Le  accuse   riguardavano a vario titolo, l’associazione a delinquere finalizzata   alla corruzione, falso in atto pubblico,   sostituzione di persona , e frode informatica. Le   persone coinvolte avrebbero fatto conseguire la patente di guida , a soggetti che avevano pagato per ottenerla.

Marina Mingarelli

 

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS