FOCUS NATALE E CORONAVIRUS – Festeggiamenti in casa, le regole per stare in sicurezza a tavola | TG24.info
Aggiornato alle: 20:49 di Lunedi 27 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

FOCUS NATALE E CORONAVIRUS – Festeggiamenti in casa, le regole per stare in sicurezza a tavola

 ULTIME NOTIZIE
FOCUS NATALE E CORONAVIRUS – Festeggiamenti in casa, le regole per stare in sicurezza a tavola
14 Dicembre
13:00 2020

 

 

(di Anna Ammanniti) La pandemia da Covid 19 ha sconvolto le abitudini di tutti da ormai 9 mesi. Anche il Natale sarà diverso dai precedenti, bisogna prestare attenzione ai contagi e proteggere soprattutto le persone più fragili.

Il Governo nell’ultimo Dpcm dello scorso dicembre ha varato delle disposizioni precise, nei giorni scorsi è stata “aggiustata la mira” sul divieto di spostamenti da un comune all’altro. Dopo gli esagerati assembramenti per lo shopping di quest’ultimo fine settimana e l’ultimo bollettino che ha certificato un rallentamento del calo dell’Rt., la squadra del premier Giuseppe Conte sta valutando una nuova stretta, rimettendo in discussione le decisioni prese a inizio mese. Intanto con le “vecchie” disposizioni del 3 dicembre, il giorno di Natale è consentito andare a pranzo a ristorante. Per chi decide di restare a casa la raccomandazione è di non invitare persone non conviventi. Proteggere le persone anziane e con fragilità, anche utilizzando il distanziamento e le mascherine quando non si sta a tavola. Divieto di organizzare feste nei locali pubblici e nei luoghi privati. La sera della vigilia di Natale si deve rientrare nella propria abitazione entro le 22. La messa di Natale sarà celebrata alle 20. La sera del 31 dicembre si dovrà tornare nella propria abitazione alle 22 e il coprifuoco durerà fino alle 7 del 1° gennaio 2021. I ristoranti saranno aperti a pranzo. È confermato il divieto di organizzare feste nei locali pubblici e nei luoghi privati. Chi trascorrere la notte del 31 dicembre in albergo non potrà cenare a ristorante, sarà consentita soltanto la consumazione in camera. La raccomandazione per chi sta a casa è di non invitare persone non conviventi. Non è vietato l’uso dei botti. Virologi e medici consigliano semplici regole da osservare per trascorrere un Natale a casa in sicurezza. Distanziare i posti a tavola di 1,5 metri e mangiare seduti. In un’occasione conviviale disporre i posti a tavola a scacchiera. Meglio scambiarsi regali senza abbracciarsi, gli abbracci sono a forte rischio contagio. Mai scambiare i bicchieri con quelli di altri commensali, non fare il brindisi con i calici dai quali si è già bevuto. Non scambiare i piatti, non usare le proprie posate per prendere il cibo dal piatto di altri, non mangiare ciò che è stato preso con le posate di un altro commensale. Per quanto riguarda gli avanzi, meglio ricuocerli se provengono dai piatti degli altri, oppure se sono stati al lungo scoperti sulla tavola. Evitare di passare il telefono ad altri per fare gli auguri telefonici, meglio pulirlo con un fazzoletto o usare il vivavoce. Meglio evitare i canti natalizi, cantare è un’attività che fa emettere molte goccioline, c’è il rischio che i droplet arrivino molto lontano. Dopo aver lavato le mani non portare un asciugamano usato in precedenza da altri. Far circolare l’aria per la durata del pranzo o della cena.

Anna Ammanniti

 

 

 

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS