Focus – Covid, le aziende farmaceutiche del Lazio pronte a produrre i vaccini | TG24.info
Aggiornato alle: 22:29 di Martedi 15 Giugno 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Focus – Covid, le aziende farmaceutiche del Lazio pronte a produrre i vaccini

 ULTIME NOTIZIE
Focus – Covid, le aziende farmaceutiche del Lazio pronte a produrre i vaccini
13 Marzo
19:04 2021

 

 

(di Anna Ammanniti) I vaccini sono un’arma efficace per contrastare il Coronavirus. Arginare il contagio è una lotta contro il tempo ed è necessario avere più vaccini a disposizione al più presto possibile.

Il settore farmaceutico italiano, secondo a livello europeo solo a quello tedesco, è uno dei rami più importanti dell’economia del Paese. L’industria farmaceutica del Lazio è un’eccellenza e una realtà di spicco nel comparto nazionale, si contraddistingue per un’intensa attività innovativa, una base produttiva ben consolidata e un elevato numero di imprese, che pesano per il 15,4% sul totale nazionale e rappresentano il 61,8% delle aziende del settore operanti nell’Italia centrale. La grande sfida del polo industriale farmaceutico italiano e soprattutto laziale è la produzione in casa del siero che potrà fare uscire dall’incubo della pandemia. Il distretto farmaceutico del Lazio con 60 aziende potrebbe diventare un centro per la produzione dei vaccini anti Covid, la regione è al secondo posto in Italia per numero di ricercatori: 1.125, e investimenti in R&S: 300 milioni di euro. Gli scienziati e i virologi hanno spiegato che il vaccino sarà un compagno di viaggio nella vita di tutti ancora per parecchi anni. Covid, richiami, varianti e chissà quanti altri inconvenienti, potranno essere tenuti a bada solo con i vaccini. L’Italia è in grado di preparare il serio autonomamente e il Lazio è pronta per affrontare la sfida. Le imprese farmaceutiche della regione sono per l’87,8% in provincia di Roma (il 13,1% sono aziende farmaceutiche di Pomezia), per l’8,4% in provincia di Latina, per il 2,8% nel frusinate e per il restante 1% in provincia di Rieti.

Le aziende farmaceutiche laziali producono medicinali e altri preparati farmaceutici come sieri immuni, vaccini, medicinali vari, preparati omeopatici, anticoncezionali, preparati medici diagnostici, bende, garze, ovatte e cerotti contenenti sostanze farmaceutiche. Ci sono poi anche aziende che producono farmaceutici come vitamine, antibiotici, acidi salicilici e acetilsalicilici, ed emoderivati per uso farmaceutico. L’industria farmaceutica laziale è una punta di diamante della regione, sin dall’inizio della pandemia due industrie sono state coinvolte nella ricerca sul coronavirus, la Sanofi di Anagni (FR) e l’Irbm di Pomezia (RM), il grande salto potrebbe avvenire con la produzione del vaccino. Lo stabilimento Catalent di Anagni (FR) sta già infialando i vaccini per AstraZeneca e potrebbe farlo anche per Pfizer-Biontech e ha già ricevuto da Johnson & Johnson il mandato alla produzione del suo farmaco. Sempre ad Anagni, l’azienda Sanofi Italia ha siglato già due accordi per produrre i vaccini di Pfizer e di Janssen. Anche l’Acs Dobfar di Anagni (FR), sta già infialando il vaccino AstraZeneca. Questa azienda ha acquistato i bioreattori, macchinario che riproduce i microorganismi e produce i principi attivi, la bioreazione del vaccino. Si possono produrre qui i vaccini come AstraZeneca, i vaccini Takis a dna e tutti i tipi di vaccini. Ottanta milioni di dosi di vaccino all’anno che arriveranno i primi mesi dell’anno prossimo. Tante altre aziende farmaceutiche si stanno riconvertendo per fra fronte all’emergenza. La riconversione è una sfida lunga e costosa, ma l’obiettivo è quello di raggiungere un’indipendenza vaccinale che permetta all’Italia di correre il più veloce possibile contro il Covid. La Haupt Pharma Aenova di Latina si sta attrezzando per creare una nuova linea di produzione e per infialare tutti vaccini autorizzati. Si tratta di una grande azienda che esporta il 90% della produzione in tutto il mondo. Può costruire tutta la filiera produttiva e distributiva del vaccino. Ad ottobre 2021 l’azienda di Latina è pronta per partire, produrrà 80 milioni di vaccini l’anno. Sono pronte anche le aziende farmaceutiche site a Ferentino (FR), la Biomedica Foscama e la ThermoFisher Scientific, in grado di produrre vaccini, il personale è prontissimo per partire.

Anna Ammanniti

 

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS