Aggiornato alle: 12:00 di Lunedi 30 Novembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Focus – CORONAVIRUS: Nuovo DPCM chiusura dei locali alle 22, esercito e mascherine obbligatorie

 ULTIME NOTIZIE
Focus – CORONAVIRUS: Nuovo DPCM chiusura dei locali alle 22, esercito e mascherine obbligatorie
05 Ottobre
09:30 2020
La bozza del nuovo DPCM, che dovrebbe essere confermata nella giornata di mercoledì 7 ottobre, contiene alcune disposizioni che ci riportano al periodo della “frase due”.

Il preoccupante aumento dei contagi, dei decessi e dei ricoverati in terapia intensiva quando ancora siamo in autunno, ha indotto il Governo Conte a chiedere la proroga dello stato di emergenza fino a fine gennaio. Il nuovo DPCM, inoltre, contempla misure di prevenzione che mirano al contenimento epidemiologico, per scongiurare un nuovo lockdown.
Verranno intensificati i controlli finalizzati a verificare l’uso delle mascherine all’aperto ed a scongiurare gli assembramenti: maggiore attenzione nei luoghi urbani e nelle fasce orarie di maggiore affollamento. Negli accertamenti saranno impegnate non solo le Forze dell’Ordine ma anche l’Esercito. Le Prefetture territoriali sono già state raggiunte da una circolare esplicativa in tal senso.
Per gli esercizi commerciali si prevede la chiusura già alle ore 18:00, fino alle 06:00 del giorno successivo.
Le regioni avranno autonomia su scala locale in base ai dati relativi alla curva dei contagi nei rispettivi territori. Potranno anche disporre la chiusura temporanea di esercizi commerciali come bar, ristoranti, barbieri e parrucchieri. Per quanto riguarda i locali, così come ha suggerito il Comitato Tecnico Scientifico, la chiusura è prevista entro le ore 22:00, o al massimo le 23:00, con limitazioni al numero di partecipanti alle feste private, così come per le cerimonie. Si dà per scontata la chiusura delle discoteche e dei locali notturni. Previste multe salate per i trasgressori.
Verrà confermato ed adottato il “decreto agosto”: i commercianti, ad esclusione quelli alimentari, avranno maggior tempo per mettere sul mercato la merce rimasta invenduta, per cui i saldi potranno durare anche 6 settimane.
Relativamente agli arrivi dall’estero, la Grecia potrebbe uscire dalla “blacklist” grazie al miglioramento della situazione epidemiologica mentre, quasi certamente, considerati i numeri allarmanti, resteranno chiuse le porte per Francia e Spagna.
È evidente che le misure siano solo ed esclusivamente a scopo preventivo: tendono a contenere l’epidemia ed il numero dei contagi, cercando di scongiurare ciò che abbiamo già vissuto con l’isolamento e le ristrettezze imposte dal lockdown.
Sara Pacitto

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS