Focus – Benvenuto ottobre? Mica tanto! Una salassata che si rivelerà un vero sacrificio per gli italiani | TG24.info
Aggiornato alle: 16:40 di 19 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Focus – Benvenuto ottobre? Mica tanto! Una salassata che si rivelerà un vero sacrificio per gli italiani

 ULTIME NOTIZIE
Focus – Benvenuto ottobre? Mica tanto! Una salassata che si rivelerà un vero sacrificio per gli italiani
01 Ottobre
09:49 2020

 

 

Il nuovo mese inizia con una stangata per le tasche dei cittadini: gli aumenti a due cifre previsti per luce e gas sono al centro delle polemiche di questi giorni.

Dopo i ribassi dei mesi scorsi adesso arrivano rincari record: la bolletta dell’elettricità aumenterà del +15,6%, mentre quella del gas dell’+11,4%. È l’effetto della ripresa delle attività economiche e dei consumi dopo il lungo lockdown dovuto alla pandemia. Sulle preoccupazioni delle famiglie interviene Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, che definisce il rincaro “un rimbalzo” e spiega come questi possano sembrare un salasso ma, in definitiva, non lo sono: per effetto del Covid, nel secondo trimestre 2020 il costo della bolletta della luce era calato del 18,3%, mentre quello del gas del 13,5%, per cui il rialzo dei costi farà si che i prezzi dell’energia tornino vicino ai livelli pre-Covid, facendo comunque risparmiare agli utenti circa 207,00 euro rispetto allo scorso anno.
La realtà è che i salatissimi aumenti si avvertiranno eccome nelle tasche degli italiani. Tuonano le associazioni di categoria «Una stangata record, che non ha precedenti. Un primato assoluto. Mai, da quando ci sono gli aumenti trimestrali stabiliti dall’Authority, ossia dal gennaio 2003, si sono verificati rialzi così elevati», afferma Marco Vignola, responsabile del Settore Energia dell’Unione Nazionale Consumatori. Secondo Coldiretti, il “rimbalzo” autunnale peserà non solo sui conti delle famiglie ma anche delle imprese «L’aumento della spesa energetica ha un doppio effetto negativo perché riduce il potere di acquisto dei cittadini, ma aumenta anche i costi delle imprese, soprattutto agroalimentari: i costi dell’energia si riflettono sulla filiera e riguardano le attività agricole ma anche la trasformazione e la distribuzione».
In questo contesto, il presidente del Codacons Carlo Rienzi torna sulle imposte che gravano vertiginosamente sui costi di consumo «È ora di intervenire seriamente sulla tassazione che vige sulle bollette energetiche. È intollerabile che nel 2020 i consumatori si ritrovino a pagare il 45,7% di tasse sul gas ed il 35,1% sull’elettricità. In base ai calcoli del Codacons, ogni famiglia nel 2020 pagherà complessivamente ben 446 euro di tasse sul gas e 170 euro sulla luce».
Intanto l’ombra della vorticosa impennata del debito pubblico italiano, che a fine luglio ha registrato il suo massimo storico con un nuovo record pari a 2.560,5 miliardi di euro, così come emerso dall’ultimo report di Bankitalia, resta una minaccia per la nostra economia. È evidente che la pandemia e le misure finanziarie conseguentemente adottate abbiano un peso e, quasi certamente, continueranno a pressare sul dato.
Sara Pacitto

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS