Aggiornato alle: 16:49 di Venerdi 21 Febbraio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Fiuggi – L’amministrazione comunale spiega l’ottenimento dei finanziamenti pubblici

 ULTIME NOTIZIE
Fiuggi – L’amministrazione comunale spiega l’ottenimento dei finanziamenti pubblici
24 Gennaio
18:33 2020
L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Baccarini, intende fare chiarezza in ordine alle sterili polemiche e false informazioni degli ultimi giorni sull’ottenimento dei finanziamenti pubblici milionari ottenuti dall’ente in pochi mesi.

“Oggigiorno accedere a questo tipo di risorse significa innanzitutto avere alla base un programma amministrativo valido e, comunque, portarlo avanti nel rispetto delle fondamentali regole di buona amministrazione. E’ solo così che si possono centrare nel medio-lungo termine degli obiettivi importanti e assolutamente strategici.

Dietro l’ottenimento di ogni finanziamento ottenuto e di risultati eccezionali come quelli che stiamo conseguendo, non può che esserci un lavoro serio e certosino da seguire. Basti pensare al lavoro dell’ufficio finanziario, che certamente prima del nostro insediamento, neppure una volta aveva operato, ignorandola, la procedura necessaria per accedere a questo tipo di finanziamenti. Nessuna indicazione in tal senso dalle amministrazioni passate! Voglio ringraziare per tutta l’attività posta in essere finora e per quanto ancora si dovrà fare, l’intera amministrazione comunale, l’assessore Fiorini, il delegato Gianluca Ludovici e tutti gli uffici che si sono impegnati, che di concerto con il sottoscritto, si stanno impegnando per l’ottenimento di questi finanziamenti che sicuramente cambieranno, dopo decenni, il volto della città. A spiegare nel dettaglio l’iter da seguire e il lavoro che c’è dietro ogni singolo atto è il Consigliere delegato ai finanziamenti l’ingegner Gianluca Ludovici. “Il lavoro dell’amministrazione comunale nella ricerca e l’ottenimento di finanziamenti è continua e costante. Ogni giorno ci interfacciamo con i responsabili e i dipendenti pubblici per fare in modo che i diversi settori di riferimento, contabile e tecnico, si rapportino in maniera ottimale e siano al passo con gli adempimenti normativi.

Ne è un esempio la correttezza formale degli inserimenti dei dati contabili all’interno della banca dati denominata BDAP, si tratta di un adempimento fondamentale che è costato l’esclusione di molti Comuni che hanno presentato domanda. Il bando 2018 per i fondi del cosiddetto comma 140 è stata l’occasione per comprendere l’importanza dell’inserimento puntuale dei documenti di bilancio e dei documenti sui fabbisogni comunali, in quell’occasione il ruolo del Consigliere delegato e dell’amministrazione comunale è stato quello di creare il giusto affiatamento in un gruppo di lavoro di poche persone che insieme hanno concorso a regolarizzare la situazione dei documenti e consentire al Comune di Fiuggi di risultare ammissibile al finanziamento. Il lavoro non finisce qui, infatti altri adempimenti sono indispensabili affinchè il Comune finanziato possa iniziare ad ottenere gli acconti previsti dal finanziamento. La cosiddetta rendicontazione tecnico-finanziaria che inizia prima dell’affidamento degli incarichi di progettazione e che, gli uffici comunali, brillantemente coordinati dal sindaco, delegati e politici hanno puntualmente portato a compimento.

Anche il finanziamento per il miglioramento sismico degli edifici scolastici, concesso precedentemente, ha richiesto un notevole impegno tecno-politico che ha visto il sindaco Baccarini, l’assessore Fiorini e il sottoscritto – insieme all’ing. Roberto Ricci – più volte impegnati presso il ministero della Pubblica Istruzione e presso la sede comunale con la task force ministeriale, che in un lavoro di revisione del finanziamento ha revocato lo stesso a non pochi Comuni che in principio erano risultati finanziati. Questo non è successo per Fiuggi: il Comune ha ottenuto una revisione del finanziamento con il mantenimento dell’importo. Insomma è un duro lavoro quotidiano di tutte le parti interessate che costa fatica ma ripaga con grandi soddisfazioni che si concretizzano con il bene di tutta la cittadinanza”. Conclude il primo cittadino richiamando alcuni dati inconfutabili: “Su oltre ottomila richieste per accedere al finanziamento, circa duemila sono state escluse per vizi procedurali e, a conclusione del selettivo iter, solo cinquecento le richieste risultate idonee. Numeri che dovrebbero far riflettere chi, a vario titolo, in maniera incauta e improvvisata, diffonde notizie non vere. Non vorremmo che nessuno mai, anche negli altri Comuni della Provincia di Frosinone, soffrisse della stessa patologia che qualche anno fa colpì il Comune di Fiuggi: un Ente, un territorio disastrato e la sua economia narcotizzata in classico stile “piccoli farmacisti crescono”….grazie anche alla assistenza fatale dalla “peggiore politica che il centro sinistra cittadino abbia mai espresso in assoluto”. (comunicato stampa)

 

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE