Aggiornato alle: 08:00 di Lunedi 25 Marzo 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ferentino – Perdita d’acqua e disagi nell’area “abbandonata” della STU (foto)

 ULTIME NOTIZIE
Ferentino – Perdita d’acqua e disagi nell’area “abbandonata” della STU (foto)
15 Febbraio
12:30 2019

 

 

 

 

 

 

Una perdita d’acqua permane nella zona da diversi mesi, così come lo stato di abbandono dell’area. Urge un intervento anche a salvaguardia dei residenti della zona.

Si parla da tantissimi anni del progetto legato alla STU di Ferentino, la Società di Trasformazione Urbana che da un decenni ha creato questo progetto per la riqualificazione dell’istituto scolastico Paolini a Ferentino, dove per decenni sono cresciute diverse generazioni di studenti ciociari. Nell’ultimo consiglio comunale il tema è tornata di attualità, ma al di là della gestione della società che dal 2008 dovrebbe riqualificare l’area attorno agli archi di Casamari e renderla anche un “fiore all’occhiello” della città di Ferentino, specialmente dal punto di vista turistico e commerciale, quello che balza agli occhi, non appena si osservano le foto che un lettore di Tg24, e residente nella zona, ci ha inviato, è abbastanza chiaro.
La struttura non è sicura, con i lucchetti aperti e dunque la possibilità da parte di chiunque di accedervi, pur essendo l’area oltre che privata anche abbandonata da diversi anni e soprattutto non sicura e piena di infissi arrugginiti, mura pericolanti e struttura ormai in decadenza. La notte, spesso, ci sono gruppi di giovani e non, che si introducono nell’area, dove non c’è illuminazione e questo crea non solo disagio ma anche un pericolo per i residenti nella zona. Gli infissi rimani inutilizzati da ormai dieci anni, continuano a cadere a pezzi, e spesso si sentono porte e finestre (quelle poche rimaste perché molte sono state portate via!) sbattere a causa del vento. L’area, inoltre, non viene ripulita da tempo, e si è verificata negli ultimi mesi anche una perdita idrica, che crea forti disagi, a chi si trova nella zona, ma soprattutto si conferma essere un danno per la comunità.
La zona andrebbe bonificata, o quanto meno sistemata, chiusa a dovere e magari messa in sicurezza.
La pratica burocratica che sta dietro alla STU è sicuramente un capitolo molto complesso della recente storia politica della città di Ferentino, questo è noto e chiaro a tutti. La possibilità di risolvere però, nell’immediato, questi disagi, è però di facile soluzione. Comune, Provincia o la stessa Società di Trasformazione Urbana è chiamata ad un intervento, per la tutela e sicurezza del cittadino.

Alessandro Andrelli

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE