Aggiornato alle: 16:32 di Venerdi 30 Ottobre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ferentino – Operazione “Cavum”, Luigi Cocco ai domiciliari

 ULTIME NOTIZIE
Ferentino – Operazione “Cavum”, Luigi Cocco ai domiciliari
14 Febbraio
18:15 2020

 

 

 

 

 

Operazione <Cavum>, il tribunale della Libertà accoglie la richiesta di scarcerazione per Luigi Cocco uno degli imprenditori coinvolti nell’inchiesta portava avanti dai carabinieri della Forestale il mese scorso.

L’avvocato difensore Giampiero Vellucci ha sostenuto che in attesa di stabilire se i rifiuti sversati fossero tossici o meno Cocco poteva essere posto ai domiciliari all’interno della sua abitazione. La vicenda risale al gennaio scorso quando le indagini avevano portato ad una cava di Ferentino dove sarebbero state scaricate illecitamente tonnellate di rifiuti. A seguito di tali fatti Luigi Cocco insieme al fratello Nando erano stati arrestati . Entrambi debbono rispondere di traffico illecito di rifiuti, gestione di discarica abusiva e combustione illecita di rifiuti. L’inchiesta avviata dalla DDA di Roma, aveva coinvolto anche due coniugi e un consulente ambientale. Trenta in tutto le persone indagate. Sequestrata la cava e ventinove mezzi pesanti. La maggior parte dei rifiuti riguardavano scarti dell’edilizia. Ovviamente gli scarichi avvenivano senza alcuna autorizzazione. Uno scempio ambientale senza precedenti.
Mar. Ming.

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS