Aggiornato alle: 19:00 di Sabato 18 Gennaio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ferentino – Emergenza smog, il Comune revoca alcune ordinanze

 ULTIME NOTIZIE
Ferentino – Emergenza smog, il Comune revoca alcune ordinanze
13 Gennaio
19:13 2020

 

 

 

 

Il Comune di Ferentino ha disposto, questa mattina, la revoca delle ultime ordinanze relative allo smog da pm10. L’annullamento si è reso possibile grazie anche ai provvedimenti adottati dal Comune (oltre al valore delle polveri sottili ieri rimasto entro la soglia consentita, dopo 5 sforamenti di fila) che hanno permesso l’abbassamento delle polveri presenti nell’aria.

I provvedimenti revocati sono quello sindacale prot. 399 dell’8/01/2020; ordinanza sindacale n.1 del 09/01/2020; ordinanza sindacale n.2 del 10/01/2020; ordinanza sindacale n.3 del 11/01/2020 e ordinanza sindacale n.4 del 12/01/2020. Restano sempre valide invece le precedenti ordinanze n.18/2019 e n.19/2019. Spiega il sindaco Antonio Pompeo che ringrazia i cittadini per la collaborazione: “Solo il gioco di squadra tra istituzioni e cittadini è l’arma più efficace per combattere l’inquinamento in assoluta tutela della salute pubblica. I provvedimenti adottati dal Comune e la collaborazione dei cittadini ci permettono di revocare le ordinanze emergenziali, emanate negli ultimi giorni, sulla salvaguardia della qualità dell’aria. I livelli di pm10 sono sensibilmente diminuiti e rientrati nei parametri consentiti dalla legge. Per questo è stato possibile revocare le ultime ordinanze, mentre restano in vigore quelle precedenti sulle limitazioni al traffico veicolare, l’utilizzo degli impianti di riscaldamento e il divieto delle attività di combustione all’aperto. Ci tengo a ringraziare la cittadinanza che ha dimostrato collaborazione e attenzione, nonostante i disagi purtroppo generati da atti obbligatori”. L’attenzione resta comunque alta anche per via delle condizioni meteorologiche previste per i prossimi giorni: “Purtroppo l’assenza di precipitazioni e il livello, sempre ai limiti, di pm10 potrebbero richiedere l’adozione dei provvedimenti già disposti. Rinnovo l’invito alla collaborazione, perché la salute è un bene primario e dobbiamo difenderla tutti insieme”. (Foto di repertorio)

Parole Chiave - Tags
LE PIU' LETTE