Ferentino – Comune e medici di base a lavoro per un centro vaccini, anzi due | TG24.info
Aggiornato alle: 15:57 di 18 Aprile 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ferentino – Comune e medici di base a lavoro per un centro vaccini, anzi due

 ULTIME NOTIZIE
Ferentino – Comune e medici di base a lavoro per un centro vaccini, anzi due
06 Marzo
09:29 2021

 

 

 

(di Alessandro Andrelli) Non è una provocazione, ma è la realtà di quanto sta avvenendo nella città di Ferentino. E in parte lo ha ribadito il sindaco Antonio Pompeo, nel corso della lunga intervista concessa su Radio Ferentino al direttore di Tg24, Alessandro Andrelli.

Il tutto è partito dalla considerazione che la Casa della Salute, è stata considerata già quando si era avuto la necessità di un centro per i tamponi, non idonea per ospitare una struttura Covid del genere, sia per i servizi che vi sono all’interno che per decisioni prese diversamente dalla stessa Asl di Frosinone.
Ora si è tornato a parlare della Casa della Salute, come centro vaccini cittadino per Ferentino, ma la sensazione è che anche in questo caso la struttura dell’ex ospedale civile, nei pressi della chiesa di Santa Maria Maggiore, non sia idonea.
“Stiamo lavorando per avere un centro vaccini all’altezza della nostra città, in grado di soddisfare le richieste che arriveranno nei prossimi mesi – ha detto Pompeo -. La struttura della Casa della Salute, non fu selezionata dall’Asl quando ci fu l’esigenza di una struttura per i tamponi. In questo momento l’amministrazione sta lavorando per trovare uno spazio idoneo, che presto potremo annunciare alla città”.
Indiscrezioni in questo senso non ce ne sono, ma è chiaro che una struttura per la somministrazione dei vaccini dovrà essere disponibile per svariati mesi, e utilizzata per questa esigenza, da qui l’esigenza di una struttura non solo abbastanza grande, ma in grado di avere anche un idoneo parcheggio e soprattutto i requisiti sanitari richiesti dalla Asl di Frosinone.
Qualche ipotesi? La palestra Itis, struttura esterna all’istituto, il palasport di Ferentino in zona Ponte Grande, l’ex Mattatoio Comunale, sede oggi del Centro Polivalente.
Ma c’è di più, e l’indiscrezione sarà ufficializzata nelle prossime settimane, appena i medici di base avranno a disposizione le dosi di vaccino Astrazeneca che la Regione Lazio sembra aver garantito loro. Sei medici di base, infatti, che già lavorano in UCP (Unità Cure Primarie) nella parte alta della città, si sono organizzati trovando nella Casa del Donatore dell’Avis di Ferentino, il centro vaccinale di Ferentino. L’Avis Ferentino aveva già nelle passate settimane dato disponibilità al Comune di Ferentino con richiesta ufficiale per utilizzare i propri locali, lasciandosi chiaramente la disponibilità di poter donare ogni due settimane. I medici di base riuniti in UCP, per un totale di sei professionisti, rappresentano oltre il 30% della popolazione di Ferentino, e con la struttura dell’Avis, regolarmente autorizzata dalla Regione Lazio, potrebbero effettuare a gran ritmo le  vaccinazioni.
Nei prossimi giorni si avranno le dovute ufficialità e si partirà con le vaccinazioni, sempre vaccini permettendo.

Alessandro Andrelli

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS