Ferentino – Accusato di minacce viene assolto e indagata la parte offesa | TG24.info
Aggiornato alle: 21:30 di Venerdi 7 Maggio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ferentino – Accusato di minacce viene assolto e indagata la parte offesa

 ULTIME NOTIZIE
Ferentino – Accusato di minacce viene assolto e indagata la parte offesa
03 Maggio
11:00 2021

 

 

 

Era stato accusato di minacce nei confronti di un occupante abusivo della sua casa popolare e di una vicina di casa.

Ma nei giorni scorsi C.M. sessantacinquenne, di Ferentino, è stato assolto perchè il fatto non sussiste. I fatti risalgono al novembre del 2015, quando il pensionato, tornando al suo alloggio nel complesso ATER di Ferentino, ha visto la porta di casa forzata e il suo appartamento completamente svuotato e occupato da una nuova famiglia. A questo punto, l’anziano ha tentato invano di rientrare in possesso dell’appartamento e del mobilio, che era stato portato via dagli occupanti e poi definitivamente perso in un incendio. In queste concitate fasi si era inserita la vicina di casa, la quale aveva dichiarato agli inquirenti di essere stata minacciata gravemente dal 65enne. La donna successivamente si era costituita parte civile. Nel processo, però, la difesa dell’imputato, portata avanti dall’avvocato Marilena Colagiacomo del foro di Frosinone, non solo è riuscita a dimostrare la totale innocenza del suo assistito ma, attraverso le indagini difensive e gli esami testimoniali svolti in aula, ha convinto il giudice che la parte civile, vale a dire la vicina di casa, probabilmente aveva dichiarato il falso. Così il Giudice Monocratico del Tribunale di Frosinone, dopo aver assolto l’imputato con la formula “perché il fatto non sussiste”, ha disposto l’invio degli atti alla Procura della Repubblica di Frosinone, affinchè valuti l’ipotesi di reato di falsa testimonianza, a carico dell’ex vicina di casa dell’imputato. Adesso, la partita processuale probabilmente continuerà, ma a parti completamente invertite, con l’uomo che potrà costituirsi parte civile nell’eventuale processo per falsa testimonianza e calunnia che potrebbe aprirsi a breve, a carico della​ sfortunata​ accusatrice che adesso rischia appunto di finire sotto processo per tale reato.

Mar.Ming.

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS