Aggiornato alle: 16:00 di 20 Gennaio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Falvaterra – Si “allarga” la Cava della Fossa e crescono gli interrogativi della cittadinanza

 ULTIME NOTIZIE
Falvaterra – Si “allarga” la Cava della Fossa e crescono gli interrogativi della cittadinanza
11 Gennaio
12:01 2019
L’Osservatorio Civico di Falvaterra ha diramato una nota poco fa. Eccola.

<<Da diverse settimane autorevoli voci riportano la notizia che il comune di Falvaterra sarebbe in procinto di rinnovare per l’ennesima volta dal 2000 la convenzione per l’estrazione di argilla dalla cava situata nella località “La Fossa”. La notizia raccolta dall’OCF ha provocato preoccupazione e curiosità nella popolazione che si domanda del perché di questo ulteriore rinnovo quando le condizioni contrattuali della convenzione precedente in scadenza nel mese di marzo 2019 non sarebbero state completamente adempiute.

Il contratto in scadenza prevederebbe fra l’altro infatti che la ditta convenzionata dal comune dovrebbe procedere alla realizzazione di tutta una serie di attività finalizzate alla corretta conclusione della coltivazione della cava che a pochi mesi dalla scadenza non sarebbero state eseguite.

Ulteriore motivo di preoccupazione presso la popolazione è la previsione contenuta nelle varie convenzioni dell’esecuzione periodica di analisi sulle sorgenti del comune di Falvaterra (Jermalle e Fossato) che alimentano l’acquedotto comunale. La popolazione si domanda infatti quale nesso possa esistere fra l’escavazione dell’argilla in località “la fossa” e l’acqua che scaturisce dalle sorgenti poste a grande distanza ed a valle della cava. Questa preoccupazione sarebbe stata per altro condivisa a suo tempo da alcuni amministratori nel corso di assemblee comunali del 2012 e del 2013.
Ci si chiede pertanto quale sia il nesso tra l’escavazione dell’argilla e l’eventuale ipotetico pericolo di inquinamento delle sorgenti e per quale motivo fino ad ora l’amministrazione invece di progettare una nuova azione di scavo non si sia preoccupata di verificare in maniera definitiva eventuali collegamenti con le falde acquifere attraverso una loro opportuna mappatura>>.

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE