Aggiornato alle: 09:30 di Martedi 1 Dicembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Esperia – Omicidio Teoli: trovato un coltello, forse l’arma del parricidio

 ULTIME NOTIZIE
Esperia – Omicidio Teoli: trovato un coltello, forse l’arma del parricidio
29 Novembre
07:33 2018
Un coltello trovato in un uliveto confinante con la casa della famiglia Teoli potrebbe essere l’arma del delitto. A fare la scoperta sono state due donne impegnate nella raccolta delle olive e che alla basa di una pianta hanno rinvenuto l’arma dotata di una lama di 13 centimetri.

Senza toccare nulla le due contadine hanno allertato i Carabinieri che in pochi istanti sono arrivati sul posto ed hanno repertato il coltello che era situato alla base di una pianta, tra l’erba incolta. Quasi certamente si tratta dell’oggetto con il quale la sera del primo agosto scorso è stato assassinato Antonio Teoli, un pensionato di sessantotto anni.
A colpirlo più volte, in preda ad un raptus e sotto effetto di alcol, è stato il figlio Mario di quarant’anni. Lo stesso parricidia, dopo l’aggressione, ha chiesto aiuto ai Carabinieri ed al 118 dicendo che il padre stava morendo. Quando le pattuglie dei militari della Compagnia di Pontecorvo sono arrivate sul posto per il pensionato non c’era più nulla da fare. Mario è stato arrestato ma non ha saputo fornire dettagli inerenti l’aggressione e l’arma utilizzata per colpire il padre. Il giovane, con problemi psichici, ha avuto una sorta di black out mentale. Per mesi i carabinieri e la Procura hanno cercato l’arma ma senza esito. Ora con il rinvenimento del coltello potrebbe essere ricostruita in maniera precisa la scena del crimine.

Angela Nicoletti

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS