Aggiornato alle: 04:00 di Giovedi 17 Ottobre 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Editoriale – Sora, nuovi scandali al Cimitero e sempre luci spente… ma il Governo De Donatis pensa al golf!!!

 ULTIME NOTIZIE
Editoriale – Sora, nuovi scandali al Cimitero e sempre luci spente… ma il Governo De Donatis pensa al golf!!!
15 Settembre
18:20 2019

 

 

 

 

 

(di Alessandro Andrelli) La consegna dei lavori per la realizzazione del campo da minigolf e della riqualificazione di piazza XIII Gennaio, avvenuta sabato 7 settembre, ha visto la maggioranza di De Donatis, schierata e sull’attenti, posare per foto e interviste. Tutti divi da “red carpet”, protagonisti di una “sceneggiata napoletana” senza eguali. Una novità a dir poco ridicola perché mai, da che ci si ricordi, alcuna consegna dei lavori è avvenuta in modo così plateale in città.

Una vera “pacchianata politica” (non è la prima purtroppo), probabilmente voluta da De Donatis e dai suoi, come rivalsa per l’inizio del vero, primo e, per adesso, anche unico serio lavoro pubblico attribuibile esclusivamente al loro governare.
I piccoli interventi precedenti, che di fatto possono essere inquadrati come una semplice manutenzione, sono niente in confronto al golf!!! Quindi, grande parata di petti gonfi e fieri, tutti pronti ad autoproclamarsi e pavoneggiarsi (anche con voce commossa!!!) per il proprio operato.
Peccato che, dietro le spalle dei nuovi “divi”, i tabelloni illustranti il progetto da realizzare, ricordano troppo quelli elettorali che, dallo scorso maggio, giacciono ancora lungo le vie della città tra erba alta ed immondizia (evviva il decoro e la pulizia!!!). Peccato, anche, che a fronte di un campo da minigolf, tanto voluto dai rappresentanti di governo, i sorani si siano indebitati per ben 500mila euro e che la gente giocherà a golf, mentre Sora resta al buio (foto a sinistra), con strade spente e pericolose (foto a destra e leggi qui), rischiarate soltanto da qualche cambio lampade “a pois” effettuato dall’autoscala comunale che sembra operare random, senza alcun criterio apparente (leggi qui).
Peccato inoltre che gli amministratori di maggioranza, tanto impegnati a realizzare questo famosissimo golf, non vedano i veri bisogni della città. Basta osservare il cimitero comunale, lasciato completamente allo sbando, per capire di cosa stiamo parlando. E se il nostro interessamento di qualche tempo fa ha evidenziato una situazione a dir poco drammatica (leggi qui), oggi la stessa risulta oggettivamente peggiorata e di tanto. All’interno del luogo sacro c’è immondizia non svuotata (foto a sinistra) ed erba alta praticamente ovunque, cornicioni rotti e pericolanti (foto a destra) con piante selvatiche cresciute sulla copertura (foto a sinistra), sporcizia in ogni angolo. Alla totale assenza di pulizia e manutenzione si aggiungono fosse scavate e lasciate aperte (prima era soltanto una, adesso sono addirittura due – foto a destra) in cui non si comprende bene se siano presenti resti di bare o addirittura umani. Uno scandalo, uno scempio, una cosa veramente inaccettabile, che continua e persevera tra il menefreghismo politico generale.

E se l’interno del cimitero è una vergogna, contro ogni sacralità del luogo, l’esterno è addirittura peggio tra aiuole non curate, piene di erbaccia ingiallita (foto a sinistra) siepi abbandonate (foto a destra) e buste di panni vecchi buttati a terra (foto nella gallery) con vicino scatole vuote di preservativi (foto nella gallery) e contenitori di preservativi usati (foto nella gallery). È una vergogna!!!

È una assoluta vergogna che non ha precedenti né giustificazioni e che si commenta da sé. Il livello politico di chi ci governa e l’amore dimostrato per Sora sono sotto gli occhi di tutti. Così diventa inutile, patetico e segno di assoluta pochezza, oscurare sulla pagina Facebook del comune di Sora i tantissimi commenti negativi dei cittadini sotto il post dell’inizio lavori del golf. Erano stati già letti!!! Il clima di regime, del non far apparire cosa è realtà e procedere solo con le acclamazioni sul nulla cosmico, istaurato da più di tre anni dalla peggiore maggioranza che Sora ricordi, continua grazie alla penne amiche. Queste, per far vedere a tutti i costi ciò che non c’è, continuano ad esaltare un numero incalcolabile di “asini che volano” a fronte di una realtà dei fatti completamente diversa. Patetico!!! Invece di fare si brucia il tempo a raccontare una realtà che non esiste.

Alessandro Andrelli

 

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE