Aggiornato alle: 00:05 di 25 Agosto 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Editoriale – Sora, lo show di De Donatis travolge i Vigili Urbani

 ULTIME NOTIZIE
Editoriale – Sora, lo show di De Donatis travolge i Vigili Urbani
30 Maggio
17:57 2019

 

 

 

 

(di Alessandro Andrelli) Grande sceneggiata sul palcoscenico di Palazzo di Corso Volsci. È l’ennesima! In comune la farsa politica di De Donatis supera se stessa e diventa barzelletta. In un contesto diverso ci sarebbe da ridere ma, visti i tre anni del peggiore gruppo di governo che la città ricordi, ai sorani non resta che piangere.

Protagonisti dell’ultimo show i vigili urbani che, l’anno scorso, con estremo ritardo hanno visto recepire dall’ente il regolamento regionale della polizia municipale senza nessun provvedimento consequenziale. Finalmente, dopo quasi un anno di attesa per il conferimento dei gradi, maturati da tempo, e lettere di diffida indirizzate anche al Prefetto, venerdì scorso (24 maggio) la svolta: il sindaco firma il decreto! Suoni di tromba e campane a festa in comune per un problema che sembrava finalmente superato (anche se con tanto ritardo!!!).
Invece è immediato il dietrofront perché sembra che si sia solo “scherzato”. Martedì 28 maggio, dopo 4 giorni, il sindaco revoca il famoso decreto ed annulla tutto. È un niente di fatto. Sembra manchi l’istruttoria di un dirigente che in quasi dodici mesi non ha trovato il tempo per occuparsi della vicenda. A rilevare tale irregolarità di procedimento sarebbe stato un consigliere di maggioranza che ufficialmente avrebbe minacciato di denunciare il sindaco alle autorità competenti e ufficiosamente avrebbe detto di non alzare la mano in consiglio per approvare il consuntivo. Quest’ultima la spinta decisiva a generare la revoca. Allora anche gli esponenti di maggioranza conoscono la normativa? In questi tre anni sembrava che più di qualcosa (forse ciò che non era riportato su Wikipedia?) gli sfuggisse, incluso la differenza tra un computo metrico ed una perizia giustificativa di somma urgenza.
Invece forse la confusione c’è solo quando serve, quando è indispensabile che ci sia.
Povera Sora. Davvero povera Sora.
Questa è la città oggi, questa è la maggioranza di De Donatis, questo sarebbe l’operare dei dirigenti scelti dal sindaco (ad personam!!!) e lautamente pagati dai sorani. Ogni giorno ai danni si aggiungono altri danni, con un aggravio economico enorme per le tasche dei contribuenti. Il “procedimento barzelletta” dei gradi dei vigili urbani è soltanto l’ultimo tassello di una serie di sfaceli senza fine fatti dalla maggioranza.
Ricordiamo infatti che è in corso l’agitazione sindacale dei dipendenti firmata da tutte le sigle (CISL, CIGL, CSA e UIL) per il fondo 2018 non certificato e non ripartito tra i lavoratori. Passiamo, poi, alla sentenza che ha visto numerosi LSU vincitori nella causa contro il Comune che è stato condannato al reintegro dei soggetti interessati ed al pagamento dei compensi dovuti. Citiamo di seguito i ricorsi in itere di alcuni dipendenti e concludiamo con la sentenza a favore di Gaspare Vinciguerra che, durante l’ultimo consiglio comunale (martedì 28 maggio) ha visto la maggioranza riconoscere quasi 90mila euro di debiti fuori bilancio per pagare all’architetto quanto dovuto come indennizzo. Uno scandalo questo senza giustificazione alcuna a fronte di un’interpellanza di alcuni esponenti di minoranza, che denunciava da subito le irregolarità che si stavano commettendo, e di una sentenza che è rimasta (volutamente???) inattuata.
Così i vigili urbani sono le ultime vittime di una politica a dir poco distorta, che eleverebbe i pochi “intoccabili” a ruolo di santità a cui tutto è concesso e si accanirebbe contro gli altri in un clima di regime impegnato solo nella ricerca del colpevole.
Con tale politica, la piattaforma di De Donatis va contro ogni ragione e contro ogni logica, due anni sembrano infiniti… ma passeranno e poi a tanti “soggetti in cerca di autore” non resterà altro che scappare di notte perché Sora è stanca, è stufa ed urla “a casaaaaaaa”!!!

Alessandro Andrelli

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE