Editoriale – Sora: Baratta, vicesindaco e assessore del nulla! | TG24.info
Aggiornato alle: 17:33 di Mercoledi 27 Gennaio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Editoriale – Sora: Baratta, vicesindaco e assessore del nulla!

 ULTIME NOTIZIE
Editoriale – Sora: Baratta, vicesindaco e assessore del nulla!
26 Novembre
16:53 2020

 

 

(di Alessandro Andrelli) Vicesindaco dal lontano 12 luglio 2016, Baratta è “una punta” che fa finta di giocare ma, di fatto, non tocca palla. Dopo quattro anni e mezzo da “super” protagonista del peggior governo che Sora abbia mai avuto negli ultimi 50 anni, oggi Baratta è il nulla del nulla politico perché, nonostante deleghe importantissime niente ha proposto, niente ha realizzato e niente ha portato a compimento.

La sua figura (sempre politica s’intende!) nel complesso è talmente assurda da essere imbarazzante. E il suo governo, come assessore all’ambiente, sarà ricordato per i topi che passeggiano imperterriti tra le vie del centro (vedi foto a sinistra) e con l’immagine di una città ridotta a giungla, tra erba alta e abbandono totale. Impossibile dimenticarlo tutto impettito, insieme a Bruni, negli uffici della Provincia di Frosinone, posare soddisfatto per la foto volta a celebrare le mini isole ecologiche (vedi foto a destra) per poi non focalizzare che a zero ha continuato a sommare sempre zero. Sono trascorsi mesi e poi anni. A Baratta viene tolta la delega all’ambiente e le mini isole non sono ancora apparse all’orizzonte, diventando un qualcosa che sta nel mezzo tra un miraggio e una leggenda metropolitana. Prima o poi è certo che sì faranno, ma quanto tempo ci è voluto? Una intera legislatura per collezionare il nulla!!! Unica cosa che sembrerebbe attribuibile al suo operato (almeno così si dice in giro!) sarebbe l’individuazione del terreno destinato alla costruzione di un nuovo ipotetico mattatoio.

Peccato che il pezzo di terra designato sia “l’isola che non c’è” e diventi una vera e propria barzelletta a fronte dell’assenza di pubblica fognatura e di una infrastruttura viaria diretta importante. Quando poi alla delega all’ambiente segue quella al personale (per non parlare delle altre minori!!!) si raggiunge davvero il fondo. Baratta, che nulla apporta, resta spettatore di organizzazioni a cui seguono altre riorganizzazioni, con competenze che vanno, vengono per poi tornare indietro. È una tarantella. Un vero e proprio show. E il personale, che continua a vederne di tutti i colori, si trova sempre più allo sbando. Nessuno sa più chi deve fare cosa. Per non parlare delle “campagne” punitive che sono la bandiera del governo De Donatis e che saranno ricordate nei secoli per aver colpito prima “i nemici” e poi per essere passate a lastricare “gli amici”. Il comune è a pezzi, la città lo è di più. Baratta resta il simbolo dell’assenza e dell’incapacità politica, di chi è stato capace di seminare il nulla e di distruggere anche quello che c’era. La “sberla politica” ricevuta (a che ne dica Baratta!!!) durante le elezioni del Comitato di Quartiere Trecce-Pantano la dice lunga aggiungendo di tutto di più senza proferire parola.

Sora ha bisogno di aria nuova che impedisca alla mediocrità politica di spadroneggiare ancora. La città ha bisogno di incamerare nuove capacità e tanta voglia di fare “con amore”, per la gente e con la gente. Dimenticare il buio di questo terribile governo non si può e non si deve. Il peggio del peggio, mostrato e subìto, sia luce e guida per non sbagliare più. Sora è pronta a ripartire da qui!!!

Alessandro Andrelli

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS