Editoriale Sora – Assunzioni in Comune: scendono in campo i Sindacati! | TG24.info
Aggiornato alle: 19:47 di Sabato 12 Giugno 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Editoriale Sora – Assunzioni in Comune: scendono in campo i Sindacati!

 ULTIME NOTIZIE
Editoriale Sora – Assunzioni in Comune: scendono in campo i Sindacati!
09 Maggio
18:46 2021

 

 

(di Alessandro Andrelli) Questa volta la maggioranza De Donatis l’ha fatta davvero grossa, così grossa che non poteva proprio passare inosservata. Troppo grave la furbata per le assunzioni in comune e per i concorsi dei dirigenti. Davvero insostenibili gli atti adottati (delibere n. 41 e n. 43 del 2021) che, “gridando vendetta”, vanno a modificare (“ad personam”?!?) l’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi ed il Piano di Programmazione Triennale del Fabbisogno del Personale 2021-2023 Piano Occupazionale. È scandalo!!!

E così, oltre agli immediati editoriali di Tg24.info (leggi qui e leggi qui) volti a raccontare alla gente la verità, scendono in campo anche i sindacati con note e comunicati stampa (vedi foto) che non lasciano spazio all’immaginazione. Non può davvero passare uno scempio del genere, vera offesa professionale per tutti i dipendenti di ogni categoria, per non parlare dei nomi e cognomi dei “fortunati vincitori” che da settimane girerebbero nei corridoi comunali e ovunque in città.
È davvero una bagarre generale e senza eguali che vede tutti gli impiegati (tranne due) gridare allo scandalo, mentre i rappresentanti di maggioranza “fanno spallucce” addossando la colpa al “collega-nemico” di turno. Peccato che nessuno creda più ai “non so niente”, “non potevo niente” e “non dipendeva da me” perché frasi così tanto usate negli ultimi 5 anni da non ingannare davvero. Il gioco è stato “tanato” da tempo ed appare una minestra riscaldata. Al danno si unisce la beffa quando chi ha sempre lavorato, portando così avanti le necessità e gli obiettivi di quello che poi si è rilevato il peggior gruppo di governo degli ultimi 50 anni, si sente anche deriso. Questa è la maggioranza di De Donatis, questo è ciò che lascia dietro di sé, questo è ciò che ancora oggi, dopo 5 anni, continua a dimostrare. Sinceramente, visto il livello politico, non ci si poteva aspettare di più. E mentre le carte sono già state inviate alla Funzione Pubblica per agire in fretta e far firmare i contratti d’assunzione pochi giorni prima dalle elezioni (ma non si configurerebbe il reato della scambio di voto? E non ci si trova ad agire su un argomento super delicato nel semestre bianco?!?) i rappresentanti di governo sarebbero troppi soddisfatti per quello che hanno ottenuto per curarsi delle cose giuste. Sora muore su sé stessa a causa della vecchia politica caratterizzata da orticelli e tanta incapacità. E le “assunzioni farlocche”, così verrebbero definite da tanti cittadini e dipendenti, sarebbero necessarie a sistemare chi si porta nel cuore e chi si pensa avere tanti voti. Così mentre De Donatis, i suoi fedelissimi e quelli che fedeli non sono più, pensano a posizionare i propri riferimenti, Sora continua a morire schiacciata da logiche inaccettabili e senza un senso che vanno ad “ingrassare” pochi e lasciano “a bocca asciutta” tutti gli altri. Ci sarebbe tanto da dire, perché ciò che è fatto bene e davvero funziona proprio non c’è. Così, mentre il sindaco pensa solo al razzo cinese ed a controllare dove cadrà, mentre non ha tempo da dedicare al marciapiede insidioso di Lungoliri Simoncelli (vedi foto) che causa continue e rovinose cadute o allo scempio che infesta le vie dell’intera città (via Cattaneo, via Lungoliri Cavour, ecc…) con erba altissima e assenza di decoro ovunque, la maggioranza del governo parla soltanto del nulla ed implode su se stessa, assetata di potere. I sorani attendono settembre per tornare a votare e dimostrare che il tempo della vecchia politica è davvero finito. C’è bisogno di capacità e competenze, di professionalità, di conoscenza e voglia di fare… solo così Sora potrà tornare ad avere quel ruolo che davvero merita e che è giusto che abbia.

Alessandro Andrelli

 

 

IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS