Coreno Ausonio – Ripartenza: primo pacchetto di misure comunali | TG24.info
Aggiornato alle: 23:01 di Venerdi 7 Maggio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Coreno Ausonio – Ripartenza: primo pacchetto di misure comunali

 ULTIME NOTIZIE
Coreno Ausonio – Ripartenza: primo pacchetto di misure comunali
09 Giugno
22:00 2020

 

 

Concessioni gratuite e procedure semplificate per l’utilizzo del suolo pubblico per le attività commerciali; Concessione gratuita di spazi pubblici alle associazioni sportive locali per attività fisica; Richiesta alla regione Lazio della sospensione del contributo ambientale; Sanificazione e apertura dell’ecoroyal museum e del museo della linea gustav e del centro anziani dopo il 15 p.v. Queste sono alcune iniziative prese dall’amministrazione Costanzo per andare incontro alle attività commerciali, alle associazioni sportive e al settore estrattivo dopo l’emergenza e il blocco coronavirus per sostenere la ripartenza.

“Abbiamo programmato la sanificazione dell’ecoroyal museum, del museo della linea gustav e del centro anziani che riapriremo dal 15 giugno. Proveremo ad adottare ulteriori iniziative, compatibilmente con le risorse disponibili e con le competenze comunali.

Siamo consapevoli– spiega il Sindaco Simone Costanzo – delle ricadute economiche che il lockdown ha avuto sulle attività commerciali, ecco perché ci siamo subito attivati affinchè la ripresa delle attività potesse avvenire nel modo più semplice e veloce possibile, recependo le disposizioni nazionali e prevedendo, in via straordinaria, e temporanea, l’ampliamento della superficie destinata alla clientela sfruttando anche il suolo pubblico antistante le attività commerciale. In questo modo speriamo sia più semplice ampliare l’utenza, ma allo stesso tempo rispettare le norme di distanziamento sociale”.

Misure economiche importanti concertate e condivise con gli operatori economici recependo le esigenze anche di quelle attività per le quali le norme di distanziamento sociale avrebbe reso inidonea la ripartenza dell’attività commerciale.

“Tutto ciò – precisa il sindaco Costanzo – in deroga al vigente Regolamento di Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 55 del 29.09.1995, solo per far fronte al delicato momento economico. Le deroghe, quindi, che avranno scadenza il 31/10/2020, apriranno nuove possibilità economiche per tutte quelle attività che esercitano in locali a piano strada e che hanno spazi pubblici sfruttabili anche frontistante il proprio esercizio ancorché separato da viabilità.

“Inoltre –continua Costanzo – si è deciso di concedere l’esenzione totale dal pagamento del Canone di Occupazione Suolo Pubblico per le occupazioni di suolo pubblico , con una procedura veloce e semplificata della richiesta e della concessione”.
“Infine – conclude Costanzo – ho inviato una dettagliata richiesta al Presidente della Regione Nicola Zingaretti e all’Assessore alle Attività Produttive chiedendo loro di sospendere il contributo per il recupero ambientale versato dai cavatori al fine di sostenere tale importante comparto locale e gli attuali livelli occupazionali”. (Fonte: comunicato stampa)

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS