Coreno Ausonio – Costanzo scrive al Presidente del Cosilam per il distretto del marmo | TG24.info
Aggiornato alle: 20:30 di Lunedi 14 Giugno 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Coreno Ausonio – Costanzo scrive al Presidente del Cosilam per il distretto del marmo

 ULTIME NOTIZIE
Coreno Ausonio – Costanzo scrive al Presidente del Cosilam per il distretto del marmo
22 Ottobre
15:33 2019

 

 

Il Sindaco di Coreno Ausonio, comune capofila del distretto del marmo, ha inviato questa mattina la nota che di seguito si riporta al Presidente del Cosilam, Marco Delle Cese e per conoscenza ai membri del Cda.

“Caro Presidente,
innanzitutto colgo l’occasione per formularti i migliori auguri di buon lavoro per l’elezione a Presidente del Consorzio Industriale per lo Sviluppo del Lazio Meridionale, Cosilam. Sono certo che farai insieme al Cda un buon lavoro nell’interesse collettivo del nostro territorio, in un momento particolare di cambiamento dell’assetto regionale dei consorzi industriali e in un momento socio/economico non particolarmente brillante per l’economia della nostra zona. Credo che l’efficacia e la validità degli strumenti istituzionali (si chiamino Consorzio Cosilam o Consorzio Unico del Lazio ad esempio), si misuri sulla capacità di offrire servizi utili alle imprese e agli enti locali e indirettamente alle questioni che interessano i cittadini in un progetto complessivo di rilancio e di crescita del nostro territorio.

A tal proposito, come sicuramente saprai, mi preme sottolineare che all’interno del Consorzio esiste la realtà del Distretto Industriale del Marmo di Coreno, che comprende 6 comuni (Coreno Ausonio, Ausonia, Castelnuovo Parano, San Giorgio a Liri, Esperia e Pignataro Interamna) e che, con la Legge del 29 dicembre 2003 N.376 ( Programmazione delle opere pubbliche e servizi del Distretto marmifero di Coreno Ausonio ), è stato oggetto di un importante finanziamento da parte della Regione Lazio. In particolare sul territorio del mio comune è in progettazione, almeno dal 2005 per la fase programmatoria e almeno dal 2009 per la fase esecutiva progettuale, “La sistemazione e allargamento della strada comunale denominata Pennino“ da realizzarsi per un importo di lavori di euro 1 milione e 200 mila euro omnicomprensivo. L’intervento riguarda una strada che collegherebbe la parte superiore del bacino estrattivo con la viabilità comunale e provinciale della valle dell’Ausente.

Visto il tempo trascorso e le necessità del bacino, pur apprezzando il progetto di partenza, potrebbe essere opportuno rimodulare il finanziamento su altre proposte progettuali concretamente realizzabili, sempre a servizio del distretto industriale, in raccordo con la Regione Lazio, soprattutto se consideriamo che: l’iter autorizzativo è fermo da anni (almeno 10), in ultimo su una variante urbanistica ancora da perfezionare; la somma a disposizione coprirebbe circa un terzo di tutto il percorso ipotizzato ( circa 700 metri su 2 km ); la fattibilità del progetto è ancora da assicurare al 100% visto anche la presenza di un tratto con notevole pendenza che necessiterebbe di un ponte. Pertanto con la presente, ti chiedo ufficialmente di verificare, nel più breve tempo possibile, la fattibilità del progetto da me menzionato e di verificare con la Regione Lazio la possibilità di una rimodulazione con opere sempre a servizio del settore. In mancanza, di comunicarmi un cronoprogramma ragionevole e puntuale dei lavori e la sostenibilità economica per procedere nella realizzazione dell’opera ed evitare che si sprechino soldi pubblici senza concretizzare l’opera prevista.

Infine, mi auguro che le priorità del nuovo management possano orientarsi anche in una attenzione e valorizzazione di quello che è il distretto marmifero e dell’incidenza che esso ha sulla produzione del PIL provinciale.
Con l’auspicio d’incontrarti presto l’occasione è utile per porgere cordiali saluti.
Il Sindaco Simone Costanzo”

 

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS