Aggiornato alle: 20:02 di Lunedi 13 Luglio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Collepardo – Trisulti, il Comune chiede il pagamento delle tasse locali

 ULTIME NOTIZIE
Collepardo – Trisulti, il Comune chiede il pagamento delle tasse locali
28 Febbraio
20:34 2019
Si comincia dall’Imu: 88 mila euro la cartella inviata a DHI. A breve anche la Tari sui rifiuti. Il Sindaco: “Atto dovuto e di normale amministrazione. Fondamentale collaborare con il gestore per il rilancio del territorio”

Confermata la richiesta, inviata formalmente dagli uffici tecnici del Comune di Collepardo ai responsabili dell’Istituto Dignitatis Humanae,di pagamento di 88 mila euro relativi all’Imu 2018. L’importo è stato calcolato da febbraio dello scorso anno quando l’Istituto presieduto da Benjamin Harnwell è entrato in possesso del gioiello cistercense. Fino ad oggi, infatti, l’ordine religioso che da decenni lo gestiva usufruiva dell’esonero dal pagamento della tassa comunale. Dal Municipio si tiene a sottolineare che si tratta di un atto amministrativo dovuto e che non è legato ad alcuna decisione politica, in quanto un eventuale mancato introito potrebbe anche configurare responsabilità in capo al Comune stesso. Stessa cosa accadrà a breve per quanto riguarda la Tari, la tassa sui rifiuti. Il Sindaco di Collepardo sottolinea, comunque, l’importanza della collaborazione con gli attuali gestori, visto che l’obiettivo dell’amministrazione è da un lato quello di garantire ai cittadini collepardesi l’accesso libero alla Certosa, dall’altro quello di incentivare i flussi di turisti nel piccolo paese ernico concordando le migliori modalità di fruizione del bene ed, infine, valutare la possibilità di trattamenti particolari dedicati ai fedeli e ai pellegrini. Nel frattempo prosegue l’organizzazione della marcia nazionale lanciata dalle associazioni e dalle Comunità Solidali per il 16 marzo prossimo.

Andrea Tagliaferri

SOCIAL
LE PIU' LETTE