Aggiornato alle: 22:00 di Venerdi 23 Ottobre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ceprano – Voci incontrollate dopo la positività di un bambino, Galli invita alla calma

 ULTIME NOTIZIE
Ceprano – Voci incontrollate dopo la positività di un bambino, Galli invita alla calma
23 Settembre
16:24 2020
La notizia della positività al coronavirus di un bambino della Scuola dell’infanzia di Colle Tassetano sta provocando non poche preoccupazioni tra i genitori dei piccoli del plesso in questione e delle altre scuole del territorio. Come spesso accade in casi del genere, le voci si rincorrono velocissime, soprattutto tra le decine di gruppi whatsApp presenti tra i genitori degli alunni. A volte però le voci rischiano di essere false, provocando per questo ancor più caos. E’ quello che è accaduto in questi giorni a Ceprano dove si rincorrevano voci di altre positività che per il momento non sono state in alcun modo confermate. Per questo motivo sono arrivate nelle ore scorse le parole del sindaco Marco Galli, che ha invitato alla calma e a rispettare tutte le prescrizioni di sicurezza che tutti conoscono ormai a memoria.

Ha spiegato Galli: <Capisco la preoccupazione per il momento particolare, ma resto dell’idea che, prima di parlare o diffondere notizie infondate, sarebbe il caso di pensare un attimo sulle possibili conseguenze. Già è un atto imbecille vociare a vanvera degli adulti, figuriamoci quando l’oggetto delle dicerie diventano i bambini. Questo sarà un anno delicato, perché il Covid sta condizionando il funzionamento degli uffici e delle scuole, sottoposti a particolari protocolli, per evitare infezioni e quindi conseguenze alle persone. Se già da ora si comincia a parlare a sproposito di contagi, indicando senza alcuna prova o riscontro, bimbi o genitori, oltre al danno in se, quest’anno rischierà di non finire mai. Come ho detto prima, sono attivi dei protocolli sui quali ci sono precise responsabilità. Pertanto, ogni situazione dovesse crearsi sarà gestita sulla base di questi protocolli>.

Galli torna indietro di qualche mese parlando del modo in cui Ceprano ha risposto al lungo lockdown. L’invito alla cittadinanza è quello di comportarsi allo stesso modo: <Abbiamo dimostrato nel momento più difficile della pandemia di saper gestire e proteggere la città, rispettando e facendo rispettare il lockdown. Adesso, – anche se questa estate si è caratterizzata per la troppa disattenzione nei confronti del virus da parte delle famiglie, nonostante i ripetuti appelli al buonsenso -, faremo in modo, come istituzioni, di governare al meglio le eventuali problematiche che dovessero evidenziarsi. L’importante è continuare a rispettare le prescrizioni sul distanziamento sociale e sull’uso corretto della mascherina, (molto meglio di quanto è stato fatto tra luglio e settembre), evitando di mettere in giro voci infondate su inesistenti contagi di adulti e bambini. Dimostriamo di essere ancora una volta una comunità, si preoccupata, ma adulta e consapevole che soltanto responsabilmente ce la potremo fare>.

CAP

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS