Aggiornato alle: 20:30 di Lunedi 30 Novembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ceprano – Covid, appello ai giovani del Sindaco: “Siate responsabili, siete il futuro”

 ULTIME NOTIZIE
Ceprano – Covid, appello ai giovani del Sindaco: “Siate responsabili, siete il futuro”
20 Ottobre
09:30 2020
Nelle ultime ore avevamo scritto dei problemi sulle comunicazioni ufficiali riguardanti i contagi in città. Da una parte la popolazione e l’opposizione che chiedono al sindaco Galli maggiore chiarezza sui numeri. Dall’altra un primo cittadino che non può che sottolineare come il dato di due soli contagiati sia un dato bugiardo, sottolineando però come non possa far altro che aspettare pec chiarificatrici dalla Asl. Una situazione delicata, dunque, sulla quale è tornato a parlare nelle ultime ore Marco Galli.

Queste le parole apparse sui social: <In tanti mi stanno chiedendo qual è la reale condizione della nostra città, per quanto riguarda i contagi da corona virus. Abituati, probabilmente alle mie dirette nel periodo del lockdown, ora tutti si aspettano che il Sindaco faccia un quadro il più veritiero possibile. Ebbene, dico subito che il dato ufficiale della ASL, a oggi, è fermo a due soli contagi. Purtroppo, però, la realtà non è questa e lo affermo senza tema di smentita perché correttamente e responsabilmente diversi concittadini, che hanno avuto la brutta esperienza di un tampone positivo, me lo hanno segnalato riservatamente. Altri, lo hanno comunicato pubblicamente sui social, tutti convinti giustamente di fare del bene alla nostra comunità. Io, al momento, posso solo dire, non avendo dati certi, che la situazione in questa città è seria e tutti, senza eccezione alcuna, dobbiamo adottare comportamenti responsabili a tutela della collettività. Il virus colpisce senza distinzione di età, bimbi, giovani, adulti, anziani siamo tutti a rischio contagio>. Continua Galli, tornando a parlare di maggiori controlli: <Personalmente solleciterò controlli per prevenire e reprimere, dove serve, le condotte in violazione delle prescrizioni anticovid, ma sta a tutti noi evitare di creare situazioni di pericolo. Non c’è alcuna intenzione di chiudere le attività o zone della città, ma l’auspicio è che non si verifichino mai più scene di follia con assembramenti di persone senza mascherine, con la complicità o meno dei gestori dei locali. Alle famiglie chiedo di controllare i più piccoli, per evitare che la scuola sia l’unico posto sicuro per loro. Ci attendono giorni difficili, purtroppo e tutto dipenderà dalla responsabilità o meno nei comportamenti di ogni singolo cepranese. Più ci atterremo alle prescrizioni anticovid e maggiore sarà la probabilità di uscire prima da questo incubo>. Il Sindaco chiude con un appello: <In ultimo il mio appello è ancora ai giovani. Siate responsabili, continuate a divertirvi con intelligenza indossando la mascherina e mantenendo il distanziamento sociale. Evitate locali che non adottano le misure anticovid, perché i gestori non vi rispettano e mettono a repentaglio la vostra salute. Chi vi sorride, facendo sembrare tutto uno scherzo, dicendovi che proteggersi è inutile, oltre a guadagnare su di voi, sta mettendo a rischio la vostra salute. Ricordate che avete un futuro da costruire, tanti sogni da realizzare e questo momento così difficile, questa maledetta pandemia, dovrà rimanere solo una brutta parentesi. Voi siete il futuro. Voi siete la cosa più preziosa di una comunità>. CAP

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS