Ceprano – Bonifica Ex Stelvio, il Ministero si muove | TG24.info
Aggiornato alle: 20:49 di Lunedi 27 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ceprano – Bonifica Ex Stelvio, il Ministero si muove

 ULTIME NOTIZIE
Ceprano – Bonifica Ex Stelvio, il Ministero si muove
06 Aprile
12:01 2017

 

 

Martedì scorso il sopralluogo compiuto da personale della Procura, dei comuni, dei Vigili del Fuoco, ieri la discussione a Roma nell’ambito della Conferenza dei Servizi Istruttoria relativa ai procedimenti di bonifica del SIN. Sembra finalmente muoversi qualcosa in merito alla preoccupante situazione della “Ex Olivieri”, uno dei poli produttivi della “vecchia Ceprano” nel quale negli anni scorsi furono ritrovati veleni interrati. Questa situazione è ora oggetto di una attenta analisi per cercare di capire come arrivare alla bonifica dell’intera area.

 


A partecipare all’incontro al Ministero sono stati il sindaco Marco Galli e l’Assessore all’Ambiente Elisa Guerriero. Da parte dei responsabili comunali è stata posta l’attenzione sulla grave situazione del sito. L’ingegner Laura D’Aprile, Direttore della Divisione III del Ministero, ha assicurato che, alla luce della compromessa situazione del sito “ex Olivieri“, la prossima settimana sarà organizzata un’apposita riunione. Su questa situazione e in generale sul problema ambientale in città è intervenuto nelle ultime ore il sindaco Galli: <Dopo il coordinamento dei sindaci della Valle del Sacco, il contratto di fiume, la battaglia per la nuova perimetrazione del SIN Sacco, il no al nuovo invaso della discarica di Roccasecca, il no alla sottoscrizione della bozza di contratto proposta dalla SAF questa Amministrazione dimostra ancora una volta di essere attentissima alle tematiche ambientali. Le bonifiche dei siti inquinati di Ceprano potranno essere fatte soltanto attivando il Ministero e, consapevoli di ciò, stiamo perseguendo senza sosta questo obiettivo. Certo, non potremo recuperare gli anni persi (fino al 2013 il SIN esisteva ma nulla è stato fatto da chi ci ha preceduto).È certo, però, che il nostro impegno sarà incessante, finché non otterremo il risultato di ripulire il territorio della nostra città dai veleni che, imprenditori criminali, hanno sversato senza pensare ai danni provocati all’ambiente e alle persone>. CAP

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS