Aggiornato alle: 22:31 di Lunedi 15 Luglio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ceprano – Aumenti Tari, l’Assessore Guerriero chiarisce

 ULTIME NOTIZIE
Ceprano – Aumenti Tari, l’Assessore Guerriero chiarisce
11 Luglio
16:33 2019
In questi giorni stanno arrivando nelle case di tanti cepranesi gli avvisi di pagamento della Tari, la tassa sui rifiuti. Ci sono da registrare degli aumenti, per i quali c’è stato l’intervento dell’Amministrazione con l’Assessore Elisa Guerriero. L’esponente della Giunta Galli ha spiegato che l’aumento è dovuto in primis alla maggiorazione dei costi per il conferimento di umido e indifferenziato.

Spiega Elisa Guerriero:

<Facciamo chiarezza. Come era statopreannunciato con la delibera di marzo (rispetto alla quale non c’è stata alcuna variazione), i bollettini della Tari saranno in alcuni casi un pò più alti, fondamentalmente per due motivi: il conferimento della frazione di umido è passato da meno di 100€ a tonnellata (quando potevamo contare sulla vicina Saf) a oltre 130€; per l’indifferenziato si arriva addirittura a 170€; sono stati aggiunti dei servizi, uno su tutti lo spazzamento meccanizzato delle strade>. Conclude la Guerriero: <Tuttavia, per contenere gli inevitabili rincari, abbiamo fatto detrarre dalla somma in appalto i ricavi provenienti della vendita dei (nostri) rifiuti (ricavi che mai prima erano stati contabilizzati).In ultimo, ci tengo a precisare che a nessuno di noi amministratori piace aumentare le tasse – se non altro perché anche noi le paghiamo – ma dobbiamo puntare a produrre sempre meno indifferenziato per diminuire le inevitabili ripercussioni economiche e ambientali>.

CAP

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE