Aggiornato alle: 08:00 di 9 Agosto 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ceccano – Botte ai genitori che non volevano dargli i soldi per la droga, divieto di avvicinamento

 ULTIME NOTIZIE
Ceccano – Botte ai genitori che non volevano dargli i soldi per la droga, divieto di avvicinamento
22 Marzo
17:18 2020

 

 

 

 

Estorsione. Questa l’accusa che ha portato al divieto di avvicinamento di un 47enne di Ceccano nei confronti dei genitori e della figlia minorenne. Per lungo tempo l’uomo avrebbe vessato gli anziani genitori per ottenere i soldi per acquistare la droga. Per ottenere il denaro che gli serviva per comperare le dosi li percuoteva minacciandoli di dar fuoco alla casa.

E se i genitori si ribellavano rifiutandogli i soldi si trasformava in una furia scatenata. L’ultima volta con un calcio aveva sfondato il portone di casa poi aveva cominciato a distruggere le suppellettili. I due anziani non potendone più avevano ceduto consegnando nelle mani del figlio 25 euro. Sapevano che da lì a poche ore sarebbe ritornato per chiedere ancora altri soldi. E così era stato. Alla presenza della figlia l’uomo aveva percosso i genitori che ancora una volta avevano dovuto cedere alle sue richieste. Da qui la denuncia ed il provvedimento di divieto di avvicinamento. L’uomo che non potrà avvicinare i genitori e la figlia e non potrà contattarli nemmeno telefonicamente o tramite i social, è rappresentato dall’avvocato Giampiero Vellucci.
Mar. Ming.

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE