Ceccano/Arpino-Allestita la camera ardente per l’ultimo saluto a Romano Misserville. Il ricordo del sindaco Rea | TG24.info
Aggiornato alle: 21:05 di Martedi 2 Marzo 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ceccano/Arpino-Allestita la camera ardente per l’ultimo saluto a Romano Misserville. Il ricordo del sindaco Rea

 ULTIME NOTIZIE
Ceccano/Arpino-Allestita la camera ardente per l’ultimo saluto a Romano Misserville. Il ricordo del sindaco Rea
15 Gennaio
12:34 2021

 

Senatore per quattro diversi mandati, vicepresidente del Senato, brillante avvocato, “toga d’oro” della nostra provincia, Romano Misserville è venuto a mancare ieri, presso l’ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone, dove era ricoverato da alcuni giorni.
I funerali di Romano Misserville saranno celebrati nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 15 gennaio, alle ore 15:00, nella chiesa di San Nicola a Ceccano, dove è stata anche allestita la camera ardente, dalle 09:00 alle 14:00, per quanti vorranno dare l’ultimo saluto al senatore.

Il sindaco di Arpino Renato Rea ha voluto ricordare l’avvocato, un Amico del e per il paese: Misserville aveva studiato in Terra di Cicerone, prima alunno del prestigioso Convitto Tulliano e poi esimio studente del Liceo Classico arpinate. «Nella notte ci ha lasciati l’Avv. Romano Misserville, un autentico “Principe del Foro” per la Sua straordinaria preparazione e per l’impareggiabile ars oratoria. Uomo dalla grande sensibilità ed umanità, sempre disponibile anche nei confronti delle nuove generazioni di Avvocati. Si è distinto anche come Uomo politico, arrivando a ricoprire la carica di Vice-Presidente del Senato della Repubblica. Solo chi lo ha conosciuto può capire l’abisso che intercorre tra la Sua nobile figura ed i politici di oggi. Oltre che per le Sue grandi qualità professionali, umane e politiche, mi piace ricordare il Suo amore per la Città di Arpino, dove ha trascorso gli anni della giovinezza come studente del nostro Liceo Tulliano e convittore. Spesso si dilettava a raccontarmi i Suoi trascorsi scolastici e non mancava mai di partecipare agli eventi organizzati nella nostra Città, ai quali veniva invitato. E quando era impossibilitato a venire, non mancava di far pervenire un Suo messaggio di saluto. La Sua figura rimarrà come fulgido esempio sia per gli Avvocati che per i politici. E noi Arpinati da oggi siamo orfani di un grande Amico».
Sara Pacitto

 

 

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com