Cassino – Rotatoria contromano, gazzella speronata. Inseguimento da film lungo la Casilina: preso | TG24.info
Aggiornato alle: 09:09 di Lunedi 18 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Cassino – Rotatoria contromano, gazzella speronata. Inseguimento da film lungo la Casilina: preso

 ULTIME NOTIZIE
Cassino – Rotatoria contromano, gazzella speronata. Inseguimento da film lungo la Casilina: preso
22 Settembre
16:04 2018

 

 

Nel corso della mattinata, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia, ambito predisposti servizi preventivi tesi a scongiurare furti in abitazioni isolate site nell’agro del comune di Piedimonte San Germano, hanno arrestato un 33enne del posto, cittadino Ucraino, nella flagranza dei reati di “violenza, resistenza e lesioni a P.U., danneggiamento e rifiuto di sottoporsi ad esami alcolemici”.

I militari operanti, mentre stavano perlustrando la località Volla di quel comune, notavano sopraggiungere nel senso opposto di marcia un autovettura di colore scuro, per cui si posizionavano in modo di intimargli l’alt in sicurezza.

Il conducente, notato l’autovettura con i colori d’istituto, incurante dell’alt impostogli, accelerava ancora di più la marcia, dirigendosi verso il centro abitato di Piedimonte San Germano, inseguito dai Carabinieri e una volta giunto, sulla SR Casilina, la imboccava a folle velocità, in direzione di Cassino. Nella circostanza, percorreva contromano una rotonda ove alcuni automobilisti, per evitarlo, erano costretti ad accostare nella cunetta fiancheggiante. Nel corso dell’inseguimento, nonostante l’uso dei lampeggianti e sirene dei militari, il conducente, una volta affiancato, con una brusca sterzata colpiva nella fiancata destra l’autovettura militare al fine di farla uscire fuori strada e sfuggire al controllo, continuando la fuga verso il casello autostradale di Cassino, venendo successivamente bloccato solo quando lo stringevano verso una cunetta. Una volta fermata la corsa dell’auto, il predetto, nel tentativo di darsi alla fuga, si scaraventava contro gli operanti. L’arrestato, dopo essere stato accompagnato presso l’ospedale di Cassino per essere sottoposto ad esame alcolemico al quale si rifiutava categoricamente, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del giudizio per direttissima. Nell’occorso, i militari operanti, refertati dall’Ospedale di Cassino, riportavano lesioni traumatiche giudicate guaribili in gg.10 s.c..

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS