Aggiornato alle: 12:57 di Venerdi 23 Ottobre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Cassino – Posti di lavoro in cambio di voti, telefoni sequestrati e accertamenti della Procura

 ULTIME NOTIZIE
Cassino – Posti di lavoro in cambio di voti, telefoni sequestrati e accertamenti della Procura
30 Settembre
14:30 2020
Sequestrati e consegnati ad un esperto di informatica i telefoni dell’imprenditore cassinate Francesco Mosillo e del consigliere comunale di maggioranza, Tommaso Marroco.

Entrambi unitamente ad una terza persona, indagata come atto dovuto ma parte lesa nella vicenda, sono finiti al centro di una delicata indagine, avviata dalla Procura di Cassino e dalla Polizia di Stato, inerente un presunto voto di scambio. In pratica, come dichiarato da una donna, le sarebbe stato garantito un posto di lavoro, in cambio della sua candidatura, nel corso della scorsa campagna elettorale per il rinnovo della Giunta comunale. L’inchiesta è stata avviata dopo che la donna, vedova e madre di una bimba malata e tutelata dall’avvocato Francesco Malafronte, ha rilasciato una lunga intervista alla trasmissione Tanfuk, condotta da Giorgio Pistoia. La versione integrale del filmato è stata acquisita dagli investigatori della squadra informativa del commissariato di Cassino. Questa mattina dinanzi al Gip del tribunale di Cassino si è svolto alla presenza del perito nominato dalla Procura, l’ingegner Valcresci l’incidente probatorio, un atto unico ed irripetibile, necessario per l’acquisizione e l’analisi degli smartphone sequestrati. La relazione sarà presentata entro 30 giorni e nel corso della prossima udienza fissata per il 18 novembre 2020.

Angela Nicoletti

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS