Aggiornato alle: 14:05 di Mercoledi 3 Giugno 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Cassino – Omicidio Gabriel, il 21 maggio al via la perizia psichiatrica per la madre

 ULTIME NOTIZIE
Cassino – Omicidio Gabriel, il 21 maggio al via la perizia psichiatrica per la madre
13 Maggio
09:30 2020
Il 21 maggio avrà inizio la perizia psichiatrica nei confronti di Donatella Di Bona, la 28enne di Piedimonte San Germano accusata di aver soffocato il figlioletto Gabriel di soli due anni e mezzo.

A stabilire che la donna venisse sottoposta a perizia psichiatrica è stato il Gup del tribunale di Cassino nel corso dell’udienza processuale. La Procura, rappresentata dai magistrati Valentina Maisto e Roberto Bulgarini Nomi, ha affidato l’incarico ai professori Gabriele Mandarelli, Paolo Roma e Stefano Ferracuti mentre la difesa si avverrà della consulenza del professor Federico Trobia. Il pool di psichiatri quindi dovrà accertare se al momento dell’infanticidio la donna fosse capace di intendere e di volere. L’udienza è stata aggiornata al 15 settembre. Nella mattinata di oggi, inoltre, la madre di Donatella Di Bona e quindi la nonna del bimbo, Rocca Di Brango, per la seconda volta dal giorno dell’omicidio avvenuto il 17 aprile del 2019, potrà entrare nella casa di via Volla a Piedimonte San Germano per recuperare altri oggetti personali. L’abitazione è sotto sequestro ma la donna alla presenza dei carabinieri, potrà entrare accompagnata dagli avvocati Scerbo e Corsetti.

Angela Nicoletti

SOCIAL
LE PIU' LETTE