Cassino – Licenziato durante la Pandemia è stato reintegrato dal giudice del Lavoro | TG24.info
Aggiornato alle: 17:52 di Lunedi 14 Giugno 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Cassino – Licenziato durante la Pandemia è stato reintegrato dal giudice del Lavoro

 ULTIME NOTIZIE
Cassino – Licenziato durante la Pandemia è stato reintegrato dal giudice del Lavoro
08 Febbraio
13:36 2021

 

 

Era stato licenziato in piena Pandemia nonostante un decreto emesso da Governo avesse bloccato ogni tipo di simile iniziativa. Un operaio edile residente nel Cassinate quindi si era ritrovato senza un lavoro dall’oggi al domani.

Per questo motivo ha chiesto sopporto legale agli avvocati Sandro Salera e Paola Alfei che hanno immediatamente impugnato la decisione dell’imprenditore sostenendo che la chiusura di un singolo cantiere non può essere equiparata alla cessazione dell’attività e che la società aveva continuato ad operare in altre zone e con altri appalti. Non solo. I due avvocati hanno anche sostenuto che nel caso di specie di profilava una ipotesi di nullità del licenziamento in quanto avvenuto durante la vigenza di un decreto che escludeva la facoltà del datore di lavoro di recedere dal contratto nel perdurare nell’emergenza sanitaria di Covid. Una difesa motivata e dettagliata che ha indotto il giudice ad accogliere la richiesta di reintegro avanzata dall’operaio riconoscendo la novità assoluta delle questioni portate all’attenzione del tribunale dagli avvocati Salera e Alfei e ritenendo che il comportamento del datore si lavoro rientrasse perfettamente nelle norme del divieto di licenziamento, ha disposto il reintegro dell’operaio condannando la società anche al pagamento di un’indennità risarcitoria pari alla retribuzione maturata dal giorno del licenziamento ad oggi.

Angela Nicoletti

 

IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS