Aggiornato alle: 14:12 di Mercoledi 15 Luglio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Cassino – La cooperativa ‘I Naviganti’ conquista la Chiesa Valdese e vince un progetto

 ULTIME NOTIZIE
Cassino – La cooperativa ‘I Naviganti’ conquista la Chiesa Valdese e vince un progetto
19 Settembre
17:02 2019
L’amore per il prossimo. La consapevolezza di dover decidere della vita di bambini indifesi. Il coraggio di non mollare quando tutto sembra essere avverso. Questi i concetti vincenti della cooperativa I Naviganti di Cassino che da anni si occupa dell’accoglienza e il reintegro di minorenni dal passato difficile.

Una miscela di elementi che hanno indotto la Chiesa Valdese a finanziare un progetto della cooperativa I Naviganti di Cassino che potrà quindi arredare la casa famiglia riservata ai più piccini e da poco realizzata dalla squadra di Simona Di Mambro e Carmine Mernini. Il progetto è stato scelto tra tanti presentati da tutta Italia. Un attestato alla professionalità di un gruppo di operatori sociali che hanno dedicato la loro vita al bene dei meno fortunati. Perchè I naviganti, a Cassino e in provincia di Frosinone, sono sinonimo di assistenza, tutela, aiuto, integrazione, legalità. Basti pensare alle tante iniziative messe in campo in dieci anni di duro lavoro: il ristorante della legalità che offre lavoro a chi, una volta divenuto maggiorenne, è costretto a lasciare la casa-famiglia e come unica alternativa avrebbe la strada. La gestione di beni confiscati alla malavita organizzata con la realizzazione di cooperative agricole che danno lavoro a chi, dopo aver sbagliato nella vita, merita una seconda opportunità. La diffusione del concetto di legalità attraverso la messa in atto di lezioni nelle scuole e con la diffusione del progetto ‘Facciamo un pacco alla camorra’. La sartoria sociale, aperta nel cuore di Cassino, è stata ‘affidata’ da un’altra cooperativa ed ora è attiva in Umbria dove continua ad offrire inserimento lavorativo ad ex detenute o mogli di detenuti. L’ultima iniziativa in ordine di tempo è in programma per venerdì 27 settembre alle ore 17 presso l’aula di Corte d’Assise del tribunale di Cassino. Qui in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati e l’associazione antimafia ‘Marino Fardelli’, verrà presentato il libro-denuncia del giornalista Nello Trocchia: Casamonica. Un parterre d’eccezione che prevede la presenza oltre che dell’autore anche del comandante provinciale della Guardia di Finanza, il colonnello Alessandro Gallozzi, dell’avvocato penalista Sandro Salera e del presidente del Tribunale, Massimo Capurso e Giampiero Cioffredi, presidente dell’Osservatorio regionale Legalità e Sicurezza.

Ang.Nic.

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE