>
Aggiornato alle: 12:45 di Martedi 26 Marzo 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Cassino – In aula con un pappagallo per affrontare lo stalker (video)

 ULTIME NOTIZIE
15 Febbraio
08:56 2019
Ha pensato di portare con se il bellissimo pappagallo che da sei mesi riempie la sua vita e la sua casa. Una donna residente nel Cassinate, vittima di uno stalker, ieri mattina è arrivata in tribunale a Cassino per essere ascoltata come testimone nel corso di un processo.

La donna, in completa buona fede, ha deciso di farsi accompagnare dal suo amato ‘Coccorito’, un esemplare multicolore di pappagallo. Il volatile, guinzaglio al collo, era adagiato sulla sua spalla ed attendeva fiero e lucido di penne di poter fare il suo ingresso nel palazzo di Giustizia. A bloccare ogni velleità ci hanno pensato gli addetti alla sorveglianza che, come regola vuole, non possono far entrare nell’edificio giudiziario nessun animale, cane, gatto o pappagallo che sia. Per questo motivo ‘Coccorito’ è stato lasciato in custodia ad un conoscente della donna e per qualche ore è divenuto la mascotte dell’intero tribunale. Zompettando e allargando le penne ha tenuto banco nel piazzale antistante l’ingresso. Pacioso e tranquillo ha atteso che la padrona tornasse.

Angela Nicoletti

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE