Aggiornato alle: 22:00 di Mercoledi 28 Ottobre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Cassino – Emergenza furti, Dragonetti scrive al Prefetto: “Cittadini abbandonati”

 ULTIME NOTIZIE
Cassino – Emergenza furti, Dragonetti scrive al Prefetto: “Cittadini abbandonati”
09 Dicembre
09:09 2019
L’ondata di furti che attanaglia la provincia di Frosinone non sembra trovare argine. Nonostante i controlli delle forze dell’ordine, i posti di blocco e gli arresti. Un’area troppo vasta e in tanti tratti isolata rispetto al numero degli investigatori presenti sul territorio.

E sabato notte a Cassino si è sfiorato il dramma. L’imprenditore Niki Dragonetti si è gettato all’inseguimento di tre persone che parcheggiate davanti la sua abitazione, in una zona isolata di Caira, alla vista dell’uomo, sono fuggite. Il fatto viene raccontato dallo stesso imprenditore sulla sua pagina social. Nello scritto lancia un appello al prefetto Ignazio Portelli. “Caro Prefetto di Frosinone questa notte ho avuto bisogno dell’intervento del 113. Onore a chi porta la divisa, sottopagati e sbeffeggiati da una politica schifosa fatta da uomini per la maggior parte che non servono a nulla. Bene Eccellenza purtroppo la mia chiamata era per un intervento nella frazione di Caira nel Comune di Cassino. Tralascio i dettagli di questa storia e di come è andata a finire. Ma il risultato sapete qual è? Che in servizio c’era solo 1 pattuglia, impegnata nel Comune di Sant’Elia Fiumerapido e non poteva intervenire. Caro Prefetto Vi prego di alzare la voce e far vedere quanto contate nelle sedi opportune di Roma per rafforzare le nostre zone con più uomini e mezzi. Caro Prefetto venga lei in questi giorni a vivere a Caira in determinate zone. Solo così potrà comprendere la nostra esasperazione e la necessità di fare ronde autonome. Eccellenza Voi invocate il rispetto della Legge ma la Legge quando serve al cittadino dov’è? Ne abbiamo avuto la riprova questa sera. Il cittadino stanco abbandonato ed esasperato non sa cosa fare”.

Ang. Nic.

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS