Cassino – Depuratore Cosilam, il Riesame revoca le misure cautelari | TG24.info
Aggiornato alle: 14:30 di Lunedi 18 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Cassino – Depuratore Cosilam, il Riesame revoca le misure cautelari

 ULTIME NOTIZIE
Cassino – Depuratore Cosilam, il Riesame revoca le misure cautelari
13 Ottobre
18:50 2021

 

 

Arresti domiciliari revocati per i tre funzionari della AeA arrestati due settimane dai Carabinieri Forestali di Frosinone con un’ordinanza di custodia cautelare emessa del Gip del tribunale di Cassino.

Il tribunale per il Riesame ha rimesso in libertà l’ex presidente Riccardo Bianchi ed i funzionari Roberto Orasi ed Amedeo Rota. Nei loro confronti è stata emessa una misura interdittiva. “L’impianto accusatorio è rimasto ben saldo nella sua gravità” fanno sapere dalla Procura. Bianchi ed Orasi, sono difesi dagli avvocati Sandro Salera e Domenico Marzi, e proprio i due legali hanno così dichiarato: “Il Tribunale per il Riesame non ha fatto altro che accogliere le richieste che noi come difesa – spiegano – avevamo avanzato al gip del tribunale di Cassino in sede di interrogatorio e che ci erano state negate. Avevamo chiesto la revoca della misura cautelare personale e l’emissione di un provvedimento interdittivo. Non possiamo che essere soddisfatti della decisione che restituisce ai nostri clienti la libertà”. Il giudice capitolino ha revocato anche le misure restrittive a carico delle due donne che si erano viste notificare l’obbligo di dimora e il divieto di dimora perché sono venute meno le esigenze cautelari. Le indagini, coordinate dal magistrato Emanuele De Franco, sono alle battute iniziali e proseguono in maniera discreta e silente.

Angela Nicoletti

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS