Cassino – Cosilam: Pietro Zola nuovo presidente, le reazioni | TG24.info
Aggiornato alle: 08:00 di 1 Agosto 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Cassino – Cosilam: Pietro Zola nuovo presidente, le reazioni

 ULTIME NOTIZIE
Cassino – Cosilam: Pietro Zola nuovo presidente, le reazioni
27 Luglio
17:59 2015

 

 

 

L’imprenditore Pietro Zola è il nuovo presidente del Cosilam, vice presidente Francesco Mosillo. Membri cda: Umberto Satini in quota Pontecorvo, Bruno Scittarelli in quota regione Lazio, a breve la camera di commercio dovrà nominare il suo rappresentante.

 

“Zola è la figura che oggi serve al Cosilam” – ha dichiarato Benedetto Leone, candidato sindaco della Città Martire. “La sua elezione è un’opportunità di rilancio per il tessuto industriale e per la crescita del cassinate. Faccio gli auguri più sinceri al neo Presidente con l’auspicio che, grazie alla sua alta professionalità, possa ridare credibilità ad un Ente che in questi anni si è mostrato più come un carrozzone che come una risposta ai problemi ed alle esigenze del cassinate. Il dato politico è la sconfitta di Petrarcone e della sua strategia di anteporre gli interessi politici a quelli della collettività. Un sindaco oramai rimasto solo, pronto a fare, fra 8 mesi, le valige per tornare a casa e lasciate finalmente il palazzo municipale.”

“Auguri di buon lavoro al nuovo Presidente del Cosilam Pietro Zola, al vice Francesco Mosillo e ad Umberto Satini membro del cda eletti all’unanimità. A loro il duro compito di risanare un ente centrale per lo sviluppo industriale del cassinate. Una governance di qualità e con spiccate competenze che lavorerà a sostegno di un’area strategica per l’economia locale vista la presenza della Fiat di Piedimonte San Germano, il maggiore stabilimento produttivo del Lazio, che sta attuando un importante piano di investimenti per rilanciare FCA che segnerà un passo fondamentale per la ripresa economica a sud del Lazio. Il Cosilam deve essere un partner affidabile, serio e concreto per le imprese e i cittadini. Pietro Zola in qualità di Presidente, e tutto il consiglio di amministrazione, possono contare sul lavoro della Regione Lazio che si è da subito mostrata interessata al nostro territorio e al sud della provincia di Frosinone dopo anni bui, così come dimostrato dal rifinanziamento della legge 46 per l’indotto F.C.A. e da altre misure che saranno messe in campo per favorire la ripresa economica ed occupazionale”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale e presidente della Commissione Bilancio Mauro Buschini.

“Auguri di buon lavoro al nuovo Presidente del Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Lazio Meridionale Pietro Zola, al vicepresidente Francesco Mosillo e a Umberto Satini membro del Consiglio di Amministrazione. Da parte della confederazione che rappresento rinnoviamo la nostra disponibilità a collaborare con la nuova governance per la realizzazione di progetti per lo sviluppo dell’area sud della provincia di Frosinone. Un particolare augurio al vicepresidente Francesco Mosillo che fa parte dell’ufficio di presidenza nazionale di ConfimpreseItalia”, lo ha affermato il Presidente di ConfimpreseItalia dott. Guido D’Amico.

“ll Cosilam in questi anni non è riuscito ad incidere nello sviluppo come avrebbe dovuto fare un consorzio industriale, nonostante le grandi potenzialità di un territorio in cui ha sede la Fiat. Il mio auspico è che si possa iniziare a parlare più di progetti di sviluppo e di taglio degli sprechi che di nomine ed equilibri politici. Da imprenditore di successo nel settore del marmo, il nuovo Presidente Pietro Zola sa bene quanto sia necessario sostenere con forza le imprese e la loro competitività. Per questo rivolgo a lui e al nuovo Cda i miei migliori auguri di buon lavoro. Non sarà semplice, ma sul fronte Regione saremo pronti a collaborare per gli interessi esclusivi del territorio” – Lo dichiara Daniela Bianchi, Consigliera Regionale del Pd e componente della Commissione Sviluppo, PMI e Ricerca del Consiglio Regionale del Lazio a seguito dell’elezione del nuovo Cda del Consorzio Industriale del Lazio Meridionale con sede a Cassino.

“Voglio esprimere i miei più sinceri auguri di buon lavoro al neo presidente del Cosilam, Pietro Zola e all’intero cda dell’ente” . Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese Vice presidente della Commissione Sviluppo Economico, Lavoro e Pmi. “Sono convinto che Zola grazie alla sua grande preparazione ed esperienza rappresenti la giusta garanzia per l’intero settore produttivo del Lazio Meridionale”. Ha concluso Abbruzzese.

Pietro Zola è l’uomo giusto al posto giusto. L’ho detto prima della candidatura, lo ripeto adesso che è presidente del Cosilam.
Un imprenditore di straordinario livello alla guida del Consorzio Industriale del Lazio Meridionale in un momento topico, che coincide con gli investimenti della Fca sullo stabilimento di Piedimonte San Germano.
Un esponente del mondo delle aziende, che conosce alla perfezione il terreno sul quale dovrà muoversi. E voglio rassicurare tutti quelli che in questi giorni hanno cercato di impedire con ogni mezzo una soluzione che poteva essere tranquillamente condivisa: Pietro Zola sarà il presidente di tutti, anche e soprattutto di quelli che non l’hanno votato. 
Ancora una volta la Camera di Commercio si è mossa in un’ottica di trasparenza, operatività e linearità, guardando esclusivamente al superiore interesse del territorio. 
A Pietro Zola vanno gli auguri della Camera di Commercio (la casa delle imprese) e miei personali. Finalmente il Cosilam volta pagina”. – lo ha dichiarato il Presidente della Camera di Commercio, Marcello Pigliacelli.

Un Cda autorevole, competente e che sicuramente sarà utile allo sviluppo del tessuto industriale del Cassinate, in particolare per tutto il sistema che ruota intorno allo stabilimento Fca di Piedimonte San Germano. Per cui felicitazioni e auguri a Pietro Zola, Francesco Mosillo e Umberto Satini. Si apre una nuova pagina di storia per il Cosilam” – a dichiararlo il vicesindaco di Colle San Magno Antonio Di Nota. “Quello che mi preme evidenziare, soprattutto, è la ventata di innovazione che arriva da questa elezione, che mette al centro la professionalità e l’interesse del territorio e che ha trovato unanimità da parte di tutti gli azionisti dell’ente consortile, al di là dei tentativi originari di cordate alternative poi miseramente decadute”. “Un obiettivo – conclude Di Nota – per il quale noi amministratori locali abbiamo lavorato in accordo con le organizzazioni di categoria, con le banche e l’Università. Così, valorizzando le capacità, si fa l’interesse dei cittadini”.

“In bocca al lupo e buon lavoro al nuovo Presidente e al consiglio di amministrazione del Cosilam e al presidente dei revisori dei conti Antonella Di Pucchio. Il nuovo CdA è chiamato a risollevare le sorti dell’ente in discontinuità rispetto alla passata gestione. Tutti i soci hanno ravvisato una necessità di cambiamento della governance ed è importante che ciò sia avvenuto all’unanimità. Il nostro ringraziamento va a tutti quei soci, sindaci ed associazioni di categoria insieme alla Camera di Commercio, che sin dal primo momento hanno lavorato e costruito, con coraggio ed entusiasmo, una valida alternativa allo stato attuale delle cose. Ora, la nuova governance dovrà indubbiamente lavorare molto per programmare, insieme a tutti gli attori dello sviluppo locale, una nuova stagione a partire dagli investimenti che Fca sta realizzando. Lo stabilimento di Piedimonte San Germano sarà centrale nella strategia di Fiat ed il nostro territorio deve arrivare pronto a questa sfida. A Zola e al nuovo CdA tutto il nostro sostegno e la nostra collaborazione”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, il consigliere regionale Mauro Buschini e il Presidente ASI Francesco De Angelis.

Aspetto il nuovo Presidente del Cosilam Pietro Zola al Tavolo per le infrastrutture Fca, dove attraverso un lavoro di squadra, mettendo al centro l’interesse del territorio, stiamo cercando di sostenere il percorso di rilancio del più grande sito industriale della nostra provincia e non farci trovare impreparati a cogliere le opportunità della ripresa e delle ricadute economiche ed occupazionali che tale ripresa può generare”. E’ quanto dichiara il Presidente della Provincia Antonio Pompeo. “Al di là delle frasi che si usano in queste circostanze, mi sento di rivolgere un augurio “operativo” al nuovo Cda del Cosilam, perché la vera sfida che occorre vincere è quella della ripresa. Sono certo che la nuova governance dell’Ente consortile, costituita da ottime professionalità, sia sintonizzata su questa stessa linea di azione. Per cui auspico una stretta collaborazione e un continuo contatto, tenendo conto dei diversi settori in cui operare in maniera congiunta. Non solo l’efficientamento infrastrutturale, ma anche l’innovazione, la tutela ambientale e soprattutto la formazione, al fine di  agganciare il sistema dell’educazione professionale ai profili e alle esigenze richieste in un’area industriale dove insiste Fca, il relativo indotto e il distretto del marmo. Proprio in tal senso la Provincia sta operando attraverso la collaborazione con l’Università di Cassino. Ben venga anche il contributo del Cosilam”. “Oltre a questi obiettivi operativi – conclude Pompeo – comune con il Cosilam e con tutti gli altri enti che insistono sul territorio, deve essere il percorso finalizzato a ridare valore al ruolo e al compito delle Istituzioni come strumenti utili alla crescita e alla realizzazione di servizi per i cittadini e le imprese”.

“Il Consorzio Industriale del Lazio Meridionale è un organo di programmazione economica e pianificazione territoriale e per questo considero indispensabile che la sua governance sia espressa soprattutto dai Comuni che ne fanno parte” – commenta il senatore Francesco Scalia. “A questo principio di base mi sono attenuto in tutta questa vicenda di rinnovamento del Cda, sostenendo l’iniziativa del sindaco di Cassino, Giuseppe Petrarcone, tesa a coinvolgere in un progetto di territorio gli altri sindaci ed in particolare quelli di Pontecorvo e Piedimonte San Germano, sede dello stabilimento FCA. Ora che il Sindaco Petrarcone e suoi colleghi, insieme al resto dell’azionariato hanno espresso all’unanimità un voto favorevole per il nuovo Presidente, Zola, e per il nuovo Cda – conclude Scalia – non posso che rallegrarmene e rivolgere a tutti loro un sincero augurio di buon lavoro.”

“Pontecorvo sarà protagonista dell’importante fase di rilancio occupazionale ed economica del territorio. Grazie ad un accordo che abbiamo tessuto giorno dopo giorno con il presidente della Camera di Commercio Marcello Pigliacelli e con l’onorevole Mario Abbruzzese, ai quali va il nostro ringraziamento, è stato portato a casa un importante risultato.Umberto Satini, con l’esperienza politica maturata, saprà dare le giuste risposte alle esigenze del territorio e alle aziende” – lo ha dichiarato il sindaco di Pontecorvo, Anselmo Rotondo.

“Auguri a Pietro Zola, nuovo Presidente del Cda del Cosilam, al suo neo vice Francesco Musillo ed ai nuovi membri del cda Umberto Satini e Bruno Vincenzo Scittarelli. Un augurio di buon lavoro anche ad Antonella Di Pucchio che si è insediata alla Presidenza del Collegio dei Revisori dei Conti dell’ente. Le imprese del cassinate si aspettano molto dal Cosilam e tutti noi auspichiamo una spinta forte da parte del Consorzio verso la ripresa economica, con appropriate politiche e con una più oculata gestione, anche nel segno della discontinuità” – lo dichiara in una nota la senatrice Maria Spilabotte.

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

SOCIAL
TOP NEWS