Cassino – Alcol, droga e furti: il bilancio del fine settimana | TG24.info
Aggiornato alle: 04:00 di 24 Gennaio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Cassino – Alcol, droga e furti: il bilancio del fine settimana

 ULTIME NOTIZIE
Cassino – Alcol, droga e furti: il bilancio del fine settimana
13 Gennaio
18:20 2019
Attività dei carabinieri nel territorio della Compagnia di Cassino.

Deferiti in stato di libertà:

– in Cassino, un 35enne ed un 44enne per “guida in stato di ebbrezza alcolica” poiché, controllati alla guida delle rispettive autovetture e sottoposti ad accertamenti mediante etilometro, risultavano avere un tasso alcolico superiore ai valori consentiti rispettivamente 1,54 g/l e il secondo di 1,44 g/l.. Contestualmente venivano ritirati i documenti di guida mentre l’autovettura in uso al 44enne, poiché priva anche di copertura assicurativa RCA contro terzi, veniva sottoposta a sequestro.

– in Piedimonte San Germano, un 33enne ed un 31enne , entrambi residenti nel hinterland partenopeo, già gravati da vicende penali per reati contro la persona ed il patrimonio, poiché “inottemperanti al divieto di far ritorno” nel suddetto comune per anni tre . In particolare , i predetti, venivano sorpresi mentre si aggiravano con fare sospetto tra le auto in sosta nei pressi del parcheggio di un noto centro commerciale del luogo.

– In S. Elia Fiumerapido un 54enne residente in Cassino, poiché mentre era alla guida di un veicolo di proprietà della coniuge perdeva il controllo del mezzo fuoriuscendo dalla sede stradale, comunque senza coinvolgere altri veicoli o persone. L’uomo, sottoposto ad accertamento etilometrico, veniva trovato con un tasso alcolemico superiore a quello previsto dalla norma, accertato dal personale medico dell’Ospedale Santa Scolastica di Cassino, a seguito della richiesta dei militari operanti. Il documento, contestualmente veniva ritirato mentre l’autovettura veniva riconsegnata alla legittima proprietaria.

b) Segnalati alla prefettura di Frosinone, quale assuntori di sostanze stupefacenti:

– un 39enne ed un 23enne, residenti nel cassinate poiché resisi responsabili della violazione amministrativa di “detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale non terapeutico”. Fermati e controllati da personale della Sezione Operativa e dal personale del Comando Stazione di Piedimonte San Germano e, successivamente sottoposti a perquisizione personale venivano trovati in possesso di due involucri di cellophane contenenti rispettivamente di grammi 0,9 di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” e gr.1,192 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, delle quali gli stessi dichiaravano di esserne assuntori.. quanto rinvenuto veniva posto sotto il vincolo del sequestro.

c) Di proporre l’irrogazione della Misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O. nei confronti di due 43enni residenti nell’hinterland partenopeo e già gravati da vicende penali per reati contro il patrimonio e già allontanati da diversi comuni italiani, poiché sorpreso con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di attività commerciali siti nella “città Martire”;. Gli stessi venivano quindi proposti per il F.V.O. per anni tre , con richiesta di divieto di far ritorno nel Comune di Cassino per anni tre.

d) In Cassino di procedere al controllo di una autovettura, condotta da una 34enne residente in S. Elia Fiumerapido e, dai conseguenti accertamenti risultava essere sprovvista della copertura assicurativa RCA contro terzi. Pertanto, la carta di circolazione è stata ritirata e l’autovettura veniva sottoposta a sequestro.

e) in località “Ruscito” del Comune di Cassino di controllare un’autovettura Mercedes di proprietà di una  34enne residente in Puglia, alla cui guida vi era una rom di anni 38 anni , mentre era in compagnia di un’altra donna 22enne. Dal controllo della documentazione emergeva che la conducente era sprovvista della patente di guida al seguito, della carta di circolazione e della copertura assicurativa RCA. Nel corso degli accertamenti emergeva che la suddetta, già nello scorso mese di dicembre, era stata sanzionata per la stessa violazione al C.d.S. pertanto, considerata la recidività della violazione nel biennio, veniva sanzionata in ordine all’art.193 comma 3 bis e art.180 comma 1 e 7 C.d.S. per non avere al seguito la patente di guida e la carta di circolazione. L’autovettura veniva sottoposta a sequestro amministrativo finalizzato alla confisca e veniva affidata al deposto giudiziario convenzionato.

 

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS