Aggiornato alle: 23:08 di Giovedi 5 Dicembre 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Casalvieri – Dopo sette lunghi anni la signora Antonia Frezza è stata completamente assolta

 ULTIME NOTIZIE
Casalvieri – Dopo sette lunghi anni la signora Antonia Frezza è stata completamente assolta
04 Dicembre
19:08 2019

 

 

 

 

Giustizia è fatta per Antonia Frezza, dipendente comunale che per ben 7 anni ha dovuto difendersi dall’accusa di falso ideologico commesso da pubblico ufficiale e truffa. Ieri pomeriggio, presso il Tribunale di Cassino, gli avvocati difensori Luca Forte e Paolo Pagliari hanno contribuito a riconsegnare forza e fiducia nella legge alla signora Frezza, completamente assolta dalle accuse suddette.

Nel 2012 ebbe inizio tale disavventura, nata da un’accusa che sosteneva che la signora Frezza avesse presentato una certificazione medica falsa, poiché altrimenti non avrebbe potuto accedere a benefici derivanti derivanti dal riconoscimento di causa di servizio non dovuti.

A tal riguardo, il sindaco Franco Moscone sporse querela e si fece parte civile.

“Dopo sette anni di processo – sottolineano gli avvocati di Casalvieri Luca Forte e Paolo Pagliari – abbiamo ottenuto l’assoluzione completa per la signora Antonia Frezza, dipendente comunale attualmente sospesa dal servizio. Finalmente siamo arrivati alla verità, riuscendo a dimostrare la totale estraneità della nostra cliente rispetto alle accuse formulate. La soddisfazione per il risultato ottenuto assume un significato più alto in un momento in cui si dibatte sui tempi del processo penale. Infatti, il giudizio di primo grado è giunto unicamente ieri, con tutte le evidenti sofferenze patite dalla nostra assistita, che sono facilmente immaginabili”.

Nel frattempo, la signora Frezza ha voluto rilasciare una breve dichiarazione. “Questa sentenza mi ha restituito 20 anni di vitaha spiegato ancora emozionata -. Anni che erano stati tolti per colpa di tutta la vicenda giudiziaria che mi ha letteralmente investita. Ora potrò nuovamente tornare a pensare alla mia vita privata e lavorativa, e a vivere al meglio la mia famiglia, i miei figli e le mie nipoti, persone che in questi anni mi sono state sempre vicine mettendo da parte tutto, senza dubbi e incertezze, solo tanta fiducia in me“.

Un vero e proprio calvario per la signora Frezza, dovuto anche alle lungaggini giudiziarie. Ora merita di trascorrere un Natale sereno e un nuovo brillate anno con i suoi cari.

Caterina Paglia

Parole Chiave - Tags
LE PIU' LETTE