Aggiornato alle: 20:00 di Mercoledi 15 Luglio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Campoli – Recita virtuale durante la pandemia, la grande emozione nel racconto di una mamma (video)

 ULTIME NOTIZIE
22 Giugno
17:01 2020

 

 

 

Studenti, insegnanti e genitori uniti dalla grande emozione di una recita scolastica regalata tramite la didattica a distanza. Sì, perché la pandemia è riuscita a creare legami anche attraverso uno schermo e, non volendo rinunciare all’annuale recita dei bambini della classe terza dell’Istituto Comprensivo Evan Gorga, famiglie e docenti hanno unito le forze per realizzare un piccolo grande sogno, ovvero una rappresentazione virtuale dal titolo “Dov’è finita Cenerentola?” E così i bimbi hanno potuto ricordare al meglio la conclusione dell’anno scolastico.

“E’ stato un anno molto strano per i nostri figli – ha raccontato una madre – che hanno dovuto affrontare l’emergenza legata al Covid-19. Le loro vite sono state sconvolte. Tutto è cambiato: sono stati chiusi a casa e hanno dovuto rinunciare a tante cose. Gli insegnanti della classe terza elementare hanno mandato a noi genitori una parte per la recita che i bambini dovevano imparare. Così, dalle nostre case, abbiamo deciso di filmare i nostri figli e dalla scuola è stato realizzato un emozionante e bellissimo video”.

In tal senso, un’attenta madre ha voluto cogliere l’occasione per ringraziare i docenti che con amore e passione per il proprio lavoro hanno reso possibile questa particolare recita. I più sentiti ringraziamenti vanno a: Giorgia Gizzi, Laura Mastroianni, Elena Petitta, Loreta Porretta anche Nadia Bella e Anastasia Gabriele. I complimenti vanno inoltre a Emiliano Bellini, Laura Cipriani, Christofer D’Annibale, Simone Giovannangeli, Beatrice Mastroianni, Federico Mastroianni, Antonio Pangallo, Emma Preziosi, Giulia Tersigni, Gabriele Preziosi, Domenico Rea e Mattia Rotondi. Voi bambini della terza classe elementare siete stati meravigliosi, riuscendo a superare con grande estro il difficile momento che ci troviamo a vivere. Ora siete più forti e consapevoli”.

Caterina Paglia

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE