Aggiornato alle: 12:31 di Martedi 23 Aprile 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12
Mar
6
Mer
2019
Frosinone – Mercoledì delle Ceneri @ frosinone
Mar 6@20:30–Apr 7@21:30
Frosinone - Mercoledì delle Ceneri @ frosinone
In occasione del Mercoledì delle Ceneri, domani, 6 marzo, il Vescovo presiederà la Celebrazione Eucaristica in Cattedrale a Frosinone (ore 20:30).

Gli appuntamenti della Diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino per la Quaresima:

– Domenica 17 marzo il Vescovo incontra gli operatori pastorali (alle ore 16 – presso l’Auditorium diocesano, Frosinone).
– venerdì 22 marzo: incontro dei giovani-veglia di preghiera in memoria di quanti hanno dato la vita per il Vangelo, alle ore 20:30 nella chiesa Ss.mo Cuore di Gesù, Frosinone;

– sabato 6 aprile, raccolta alimentare promossa dalla Caritas diocesana;

– domenica 7 aprile, nelle parrocchie, colletta della “Domenica di Fraternità”, promossa dalla Caritas diocesana.

Mar
9
Sab
2019
Valmontone – Van Gogh Shadow, mostra dedicata al pittore impressionista dal 9 al 24 marzo @ valmontone
Mar 9@14:00–Mar 24@19:00
Valmontone - Van Gogh Shadow, mostra dedicata al pittore impressionista dal 9 al 24 marzo @ valmontone
Si intitola “Van Gogh Shadow”, è la mostra gratuita dedicata al celebre pittore impressionista che sarà visitabile presso l’outlet di Valmontone dal 9 al 24 marzo.

All’interno dell’Outlet sarà possibile visitarla e rivivere i suoi splendidi paesaggi in tridimensionale grazie a una nuova tecnologia in 3D.
L’installazione conterrà alcune delle sue opere più celebri e si terrà dal 9 al 24 marzo. Un’iniziativa unica nel suo genere e che sarà apprezzata come merita potrebbe essere presto replicata, magari con altri artisti. Una bella proposta culturale, che va a inserirsi proprio nella settimana dei musei.
La mostra si potrà visitare dal lunedì al venerdì dalle 14:00 alle 19:00sabato e domenica dalle 11:00 alle 20:00, chiaramente con ingresso gratuito.

Mar
23
Sab
2019
Sboccia la Primavera in Ciociaria @ ciociaria
Mar 23@9:00–Mar 24@23:45
2º Week-End alla scoperta delle “10 Meraviglie della Ciociaria”.

Torri, palazzi, botteghe artigiane, gli orsi e la cucina ciociara protagonisti ad Anagni, Arpino, Castro dei Volsci, Campoli Appennino e Collepardo. Sabato 23 e domenica 24 Marzo 2019 i cinque borghi e città d’arte spalancheranno i loro tesori con visite guidate e aperture straordinarie per il secondo week-end consecutivo.

Con l’arrivo della primavera Ciociariaturismo in collaborazione con le Guide Cicerone, Comuni e Pro Loco organizza visite guidate con aperture e riaperture straordinarie di torri, palazzi, musei, aree faunistiche e antiche botteghe, presso gli info point delle pro loco si potranno avere informazioni turistiche e menù tipici nei ristoranti e agriturismi della Ciociaria.

ANAGNI
Ad Anagni si spalancheranno le porte del Palazzo Bonifacio VIII con la Sala dello Schiaffo o delle Scacchiere, un grande ambiente romanico, con doppia volta a crociera e arco trasversale centrale e portante, che scende fino al livello del pavimento. Spiccano nella sala fiori ad otto petali elicoidali negli spazi intermedi. Sempre ad Anagni in Piazza Innocenzo lll Valentina aprirà la Casa Museo di Tommaso Gismondi famoso artista anagnino; il palazzo accoglie numerosissime opere tra sculture di ogni tipo e soggetto, monete, medaglie, bozzetti, dipinti, disegni e poi articoli di giornali e foto alle pareti che ricordano la stravagante figura del Maestro coi suoi capelli bianchi che sembrano formare un’areola attorno al suo viso.
ARPINO
Arpino riaprirà la Torre di Cicerone all’interno dell’Acropoli di Civitavecchia, nell’antico borgo circondato dalle mura ciclopiche si ritiene fosse collocata la residenza di proprietà della famiglia dei Tulli di Cicerone. Sempre ad Arpino per la seconda volta partendo dalla sede Pro Loco in Piazza Municipio sarà possibile ammirare la Casa di Giuseppe Cesari detto il Cavalier d’Arpino, Maestro del Caravaggio (aperta solo in mattinata) e Palazzo Iannuccelli.
CAMPOLI APPENNINO
Dall’alto della Torre Medievale di Campoli Appennino (che riapre al pubblico per l’occasione dopo la chiusura invernale) si può ammirare l’Area Faunistica dell’Orso, dove vivono ben 5 orsi, Abele, Jill, Sonia, Leone e Piero ambientata nel “Tomolo”. La voragine, profonda circa 130 m con un diametro di 630 m. è considerata la dolina carsica più grande del Lazio.
CASTRO DEI VOLSCI
Castro dei Volsci, il paese di Nino Manfredi, rivivono gli antichi mestieri nelle “Botteghe della Regina Camilla”. I prodotti che si possono ammirare spaziano dai suppellettili in legno e ceramica, gioielli della tradizione, ricami e merletti, uncinetto, dipinti ad acquerello ed incisioni, cucito creativo e i prodotti della tradizione gastronomica locale. Il “Monumento alla Mamma Ciociara”, posta sulla Rocca di San Pietro, domina dall’alto la vallata con la possibilità di ammirare decine di paesi grazie a potenti cannocchiali panoramici.
COLLEPARDO
La Certosa di Trisulti, con la straordinaria “Antica Farmacia” caratterizzata dalla decorazione pittorica e del cosiddetto, Salottino del Balbi.
Eco Museo Naturalistico Orto del Centauro in centro storico a Collepardo.
Sono queste le 10 eccellenze di Marzo che potranno essere ammirate; tesori che costituiscono un itinerario dedicato a torri, rocche, castelli e palazzi per raccontare il Medioevo in Ciociaria. Il percorso sarà completato da piatti tipici presentati da ristoranti e agriturismi che proporranno menù con un eccellente rapporto qualità-prezzo, sarà possibile anche pernottare in una delle strutture ricettive selezionate.

Da oltre 20 anni Ciociariaturismo è il punto di riferimento per l’offerta turistica della Ciociaria. Per sottolineare questo anniversario in collaborazione con le Guide Cicerone saranno promossi una serie di percorsi turistici che ogni mese porteranno alla scoperta di 10 delle 1000 eccellenze turistiche della Ciociaria.

Info prenotazioni e visite guidate personalizzate:
329.7770903 (WhatsApp o Sms)
info@guidecicerone.it

Mar
24
Dom
2019
Posta Fibreno – Chiare, fresche e dolci acque, 3a edizione
Mar 24@9:30–10:30
In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, La Riserva Naturale lago di Posta Fibreno organizza la terza edizione di “Chiare, fresche e dolci acque”.

I Guardiaparco ci accompagneranno in una passeggiata alla scoperta delle sorgenti del lago, dando risalto all’importanza dell’acqua corrente, bene primario per eccellenza, e alla necessità di promuovere una gestione sostenibile delle risorse idriche. Percorreremo insieme un itinerario di circa 3 km totalmente pianeggiante, ideale per le famiglie e per gli amanti della natura di qualunque età.

Di seguito le parole del Presidente dott. Adamo Pantano “L’acqua è un elemento essenziale ed identitario della Riserva Naturale. La sua abbondanza, qualità e trasparenza, rendono il nostro territorio, ormai da secoli, unico nel suo paesaggio, ricco di flora e fauna e potente sorgente idrica che fornisce acqua potabile a migliaia di cittadini”.

L’appuntamento è per domenica 24 marzo alle 9.30 presso il Mulino ad acqua. Si consigliano scarpe comode, da trekking o ginnastica, macchina fotografica, acqua.

La partecipazione è gratuita
La prenotazione è obbligatoria entro le 14,00 del 22 marzo 2019
Numero massimo di partecipanti 50
Informazioni e prenotazioni: Tel. 0776 888021 (Ufficio) – 3316728772 (Guardiaparco)
In caso di pioggia l’attività sarà rinviata a data da destinarsi.

Acuto – Corso di apicultura
Mar 24@10:30–12:30
Corso di apicultura, una grande opportunità all’Albero delle Meraviglie, l’Officina dell’Arte e dei Mestieri di Acuto: aperte le iscrizioni.

Inizia domenica 24 marzo, a cura del dott. Michael Di Pofi, nell’ambito delle attività agricole previste dal programma, un corso base per imparare a creare e gestire un apiario in modo professionale. Verranno spiegate tutte le tecniche per formare l’apiario, la vita di un’ape e il suo comportamento all’interno dell’alveare (ape operaia, fuco, regina), ciò che producono: miele, polline, propoli, pappa reale; le varie attrezzature necessarie nell’apicoltura, i lavori che deve svolgere l’apicultore partendo dalla fine dell’inverno sino all’estate per avere una buona produzione di miele (nutrizione stimolante, livellamento colonia, blocco della sciamatura, sostituzione telaini, creazione di una nuova colonia, raccolta degli sciami); più il processo di raccolta del miele, del polline, del propoli e della pappa reale. La preparazione della colonia ad affrontare l’inverno, le malattie, le normative e la burocrazia da rispettare. L’invito a partecipare è rivolto a tutti gli aspiranti apicultore, a quelli che sono già attivi e vogliono perfezionare le loro conoscenze, a quelli che intendono costruire l’apiario per nutrirsi di questo eccezionale prodotto naturale che è il miele. “Un grande e bella opportunità”, ha commentato il tutor dell’Officina Fernando Popoli, “rivolta soprattutto ai giovani che vogliono affrontare nuovi percorsi formativi di antica memoria. Il progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e dalla Regione Lazio, con la gestione amministrativa del Comune di Acuto.

Cori – I luoghi speciali aperti al pubblico: Cappella dell’Annunziata e Chiesa di Sant’Oliva
Mar 24@11:00–12:00
Visite guidate e spettacolo della Compagnia Rinascimentale “Tres Lusores”. Domenica 24 marzo iniziative speciali a Cori. Con orario 11:00-13:00 e 15:00-18:00, sarà aperto al pubblico uno dei maggiori monumenti di Cori e del Lazio, la Cappella della Santissima Annunziata.

L‘Oratorio dell’Annunziata è situato ai margini della strada che, fin da età medievale, collegava Cori alla via Pedemontana. Nell’Oratorio si trova la Cappella della Santissima Annunziata, con i suoi affreschi realizzati probabilmente in tre tempi ed ultimati intorno alla metà del 1400. L’Oratorio conserva un ciclo di affreschi dai colori così intensi che sembra siano stati dipinti ieri e per questo motivo viene anche definito la “Cappella degli Scrovegni del Lazio”, splendido modello iconografico della Basilica di San Pietro medievale. Il ciclo di affreschi è un racconto per immagini degli episodi più famosi del Vecchio e del Nuovo Testamento, tra cui l’Annunciazione, l’Adorazione dei Magi, gli Apostoli ed un impressionante Giudizio Universale che si trova sulla parete di ingresso. Voluta dal cardinale spagnolo Pedro Fernández de Frías e successivamente completata grazie all’intervento dei Cardinali Alfonso Carrillo de Albornoz e Juan Cervantes de Lora, nel corso dei secoli divenne meta di pellegrinaggio di viaggiatori italiani e spagnoli. Il monumento è tutelato dal MIBAC – Polo Museale del Lazio, in collaborazione con la Pro Loco di Cori.

Altro luogo che sarà aperto al pubblico domenica 24 marzo è la Chiesa di Sant’Oliva con la splendida Cappella del Crocifisso, anche questa di realizzazione agostiniana. La chiesa, fu edificata nella prima metà del XII secolo sui resti di un tempio romano, forse dedicato a Giano. Tra il 1467 ed il 1480 fu demolita la navata occidentale e costruita la cappella del Crocefisso o di Sant’Agostino: nella volta un bellissimo ciclo pittorico narra storie dell’Antico e Nuovo Testamento (1533). Nella contro-facciata un affresco del Giudizio Universale è in parte coperto dalla cantoria (XVII secolo). Nell’abside domina un affresco degli apostoli ed incoronazione della Vergine tra angeli e santi (1507). Contestualmente alla Cappella del Crocefisso è stato edificato alle spalle della chiesa il convento agostiniano (1467-1481), oggi sede del Museo della Città e del Territorio. Con inizio alle ore 17:00, visita speciale della Chiesa di Sant’Oliva con il supporto delle guide dell’Associazione “Arcadia” che ne illustreranno la storia e particolari anche inediti.

A conclusione della visita guidata, al pubblico e ai turisti che avranno scelto Cori per passare questa domenica, sarà proposto uno spettacolo d’altri tempi, con inizio alle ore 17:30, all’interno della Cappella del Crocifisso, presentato dalla Compagnia Rinascimentale “Tres Lusores”. Con lo spettacolo “Chi Vuol Esser Lieto Sia…” – Viaggio nel Rinascimento tra musiche, canti, antiche arti, danze di corte e balli popolari -, la Compagnia di Cori presenterà la Rievocazione Storica “L’Arte del Ballare ò de i Balletti” del M° Fabritio Caroso da Sermoneta.

Per info: PRO LOCO CORI tel. 3489053474.

Eventi – Lo scrittore ceccanese Diego Protani presenta il suo libro con l’onorevole Goffredo Bettini
Mar 24@17:30
Eventi - Lo scrittore ceccanese Diego Protani presenta il suo libro con l'onorevole Goffredo Bettini
Si svolgerà domenica prossima, 24 marzo alle ore 17.30 presso la Sala del Teatro del Palazzo della Corgna di Castiglione del Lago (PG) l’incontro promosso  dal Comune di Castiglione del Lago con la collaborazione di Massimo Sordi  la presentazione del libro “Sulle labbra del tempo – Area tra musica, gesti ed immagini” di Protani Diego e Viviana Vacca ed edito dalla LFA Publisher. Si parlerà degli Si parlerà degli anni 70 poichè stati il decennio artisticamente più prolifico del secolo scorso.

Per questo nel saggio si parte da un gruppo rock simbolo del decennio, ovvero gli “Area” di Demetrio Stratos, per affrontar tutto il periodo musicale, cinematografico, artistico e teatrale. Ma gli anni 70 sono stati anche il periodo più buio socialmente e politicamente del dopoguerra e anche l’arte si intrecciava con la politica. Oltre 70 testimonianze di artisti, politici, intellettuali che raccontano il proprio punto di vista sugli anni 70 da Enrico Ruggeri, Steve Hackett dei Genesis  a Enrico Ruggeri, da Lucia Poli  a Lino Vairetti degli Osanna e Ugo Gregoretti. Nel volume sono incluse le foto di Tano D’Amico ed i disegni di Pablo Echaurren. Con l’autore Protani Diego saranno presenti l’On. Goffredo Bettini e la dott.ssa Olimpia Troili. Goffredo Bettini  si dedica fin da giovanissimo alle sue due grandi passioni: il cinema e la politica. Ha conosciuto e  frequentato grandi intellettuali come Pasolini, Bertolucci, Volponi, Eduardo, Moravia, Sanguineti. È stato presidente dell’Auditorium ed ha  fondato la Festa Internazionale del Cinema di Roma. Tra i suoi libri possiamo ricordare “Carte segrete”, “Un sentimento tenace” e “Agorà, L’ago della bilancia sei tu”.

Mar
26
Mar
2019
Avezzano-Green: dal 26 marzo il Festival ‘CinemAmbiente’, 40 film per 40 storie di oggi @ avezzano
Mar 26@9:00–Mar 30@23:45
Avezzano-Green: dal 26 marzo il Festival ‘CinemAmbiente’, 40 film per 40 storie di oggi @ avezzano
Una seconda edizione che si propone di raccontare, con l’aiuto artistico dei film, l’oro verde da salvare alla new generation. Partirà il prossimo 26 marzo, sotto il cappello di Mibac e Siae, il Festival ‘CinemAmbiente Avezzano’, ideato dal regista nostrano Paolo Santamaria, in collaborazione con la Cooperativa Ambeco’. Sinergie nazionali per un video-percorso multisensoriale multidisciplinare.

Un Nuovo Cinema Paradiso, ma in versione Green.

Oltre 40 produzioni filmiche inedite ed edite faranno tappa in città perché l’ambiente sia più centro e meno cornice: dal 26 al 30 marzo prossimi, ad Avezzano, partirà, con un taglio del nastro nazionale, la seconda edizione del Festival ‘CinemAmbiente’, evento ideato dal regista di origini avezzanesi, Paolo Santamaria, in collaborazione con la Cooperativa Ambecò, da oltre 20 anni attiva nel panorama dell’educazione ambientale. «Questa fortunata iniziativa, in termini di appeal e di feedback, – afferma l’ideatore – è realizzata grazie al contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e di SIAE. Si avvale anche di partner di prestigio, quali il WWF e il Centro Sperimentale Di Cinematografia, istituzioni, queste, di punta nel campo ambientale e in quello cinematografico».

Un’agenda di forte impatto visivo ed emozionale per questa seconda edizione, che vedrà la proiezione pomeridiana di ben 40 cortometraggi e lungometraggi, a carattere ambientale, realizzati da autori under 35, all’interno del magnifico Castello Orsini Colonna della città. Nelle mire dell’evento, 4 premiazioni di produzioni per 4 differenti categorie. E poi per chiudere in bellezza: alla fine di ogni giornata di proiezione, nasi all’insù per un film della grande distribuzione. Il tutto aperto ad un pubblico trasversale attento e sensibile, il quale avrà anche modo di partecipare all’Earth Hour 2019, sabato 30 marzo, dalle ore 20 e 30 alle 21 e 30. All’esterno del Castello Orsini, verrà allestito uno spettacolo in stretta filosofia con il concept dell’Earth Hour: spegnere la luce elettrica per accendere quella della mente.

«Dopo oltre un mese di lavoro, siamo giunti ad avere – spiega Paolo Santamaria – uno sguardo completo e complesso su tematiche sociali ed ambientali in senso lato. Nella prima fase, il progetto ha visto l’attivazione di laboratori scolastici supervisionati dalle dottoresse Silvia Cardarelli e Rosalia Ciciotti di Ambecò. Uno dei laboratori ha previsto anche il coinvolgimento del Liceo Artistico Bellisario della città, che ha lanciato un concept narrativo multimediale sull’eco-sostenibilità. Un secondo laboratorio, invece, ha riguardato uno sviluppo di valorizzazione urbana e sociale di un’area periferica abbandonata e disagiata di Avezzano, grazie al sempre vivo supporto dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Gabriele De Angelis e dai vari assessorati coinvolti, i quali hanno sposato appieno l’iniziativa».

Avezzano – Green: Festival ‘Cinemambiente’, 40 film per 40 storie di oggi
Mar 26@15:00–20:00
Una seconda edizione che si propone di raccontare, con l’aiuto artistico dei film, l’oro verde da salvare alla new generation. Partirà il prossimo 26 marzo, sotto il cappello di Mibac e Siae, il Festival ‘CinemAmbiente Avezzano’, ideato dal regista nostrano Paolo Santamaria, in collaborazione con la Cooperativa Ambeco’. Sinergie nazionali per un video-percorso multisensoriale multidisciplinare.

Un Nuovo Cinema Paradiso, ma in versione Green. Oltre 40 produzioni filmiche inedite ed edite faranno tappa in città perché l’ambiente sia più centro e meno cornice: dal 26 al 30 marzo prossimi, ad Avezzano, partirà, con un taglio del nastro nazionale, la seconda edizione del Festival ‘CinemAmbiente’, evento ideato dal regista di origini avezzanesi, Paolo Santamaria, in collaborazione con la Cooperativa Ambecò, da oltre 20 anni attiva nel panorama dell’educazione ambientale. «Questa fortunata iniziativa, in termini di appeal e di feedback, – afferma l’ideatore – è realizzata grazie al contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e di SIAE. Si avvale anche di partner di prestigio, quali il WWF e il Centro Sperimentale Di Cinematografia, istituzioni, queste, di punta nel campo ambientale e in quello cinematografico».

Un’agenda di forte impatto visivo ed emozionale per questa seconda edizione, che vedrà la proiezione pomeridiana di ben 40 cortometraggi e lungometraggi, a carattere ambientale, realizzati da autori under 35, all’interno del magnifico Castello Orsini Colonna della città. Nelle mire dell’evento, 4 premiazioni di produzioni per 4 differenti categorie. E poi per chiudere in bellezza: alla fine di ogni giornata di proiezione, nasi all’insù per un film della grande distribuzione. Il tutto aperto ad un pubblico trasversale attento e sensibile, il quale avrà anche modo di partecipare all’Earth Hour 2019, sabato 30 marzo, dalle ore 20 e 30 alle 21 e 30. All’esterno del Castello Orsini, verrà allestito uno spettacolo in stretta filosofia con il concept dell’Earth Hour: spegnere la luce elettrica per accendere quella della mente.

«Dopo oltre un mese di lavoro, siamo giunti ad avere – spiega Paolo Santamaria – uno sguardo completo e complesso su tematiche sociali ed ambientali in senso lato. Nella prima fase, il progetto ha visto l’attivazione di laboratori scolastici supervisionati dalle dottoresse Silvia Cardarelli e Rosalia Ciciotti di Ambecò. Uno dei laboratori ha previsto anche il coinvolgimento del Liceo Artistico Bellisario della città, che ha lanciato un concept narrativo multimediale sull’eco-sostenibilità. Un secondo laboratorio, invece, ha riguardato uno sviluppo di valorizzazione urbana e sociale di un’area periferica abbandonata e disagiata di Avezzano, grazie al sempre vivo supporto dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Gabriele De Angelis e dai vari assessorati coinvolti, i quali hanno sposato appieno l’iniziativa».

Per maggiori info vi invitiamo a visitare il sito www.festivalcinemambiente.it

Mar
29
Ven
2019
Isola del Liri – SOS Donna in musica: concerto e raccolta fondi
Mar 29@21:30–22:30
Isola del Liri - SOS Donna in musica: concerto e raccolta fondi
Si terrà questa sera, venerdì 29 marzo alle 21:30 nella meravigliosa cornice del Grey Club di Isola del Liri, la serata di raccolta fondi i cui ricavati andranno in beneficenza all’Associazione Sos Donna, a sei anni dalla sua nascita.

Sos Donna, da sempre molto attiva nel territorio occupandosi di violenza di genere, offre consulenze, anche legali, oltre al supporto specializzato all’individuo alla coppia e alla famiglia, per favorire l’evoluzione positiva delle difficoltà verso forme di relazione interpersonali più mature, coscienti e armoniche.

Una serata quindi dal significato speciale, creata grazie all’idea di Dionisia Andreucci, consulente finanziaria della Consultinvest Investimenti S.I.M di Frosinone e patrocinato dalla XV^ Comunità Montana di Arce. Si inizierà con uno spettacolo di musica dal vivo con un folto repertorio di diversi generi eseguito della soprano Mariana Valdes, che torna nella città delle Cascate per prestare ancora una volta la propria voce per scopi benefici. Concluderà il dj Mirko Esposito, intrattenendo gli ospiti con musica revival.

Per info e contatti riguardanti l’evento, è possibile rivolgersi al numero 3477481007, consultare la pagina Faceboock di “Sos Donna sportello telematico e centro di ascolto”, o più semplicemente presentarsi all’ingresso del Grey Club venerdì sera stesso.

Con una piccola quota di sottoscrizione sarà possibile sostenere l’associazione e tutte le vittime di violenza.

Mar
30
Sab
2019
Sabaudia – Biodiversità, alla ricerca di specie aliene nel Parco Nazionale del Circeo
Mar 30@10:00–11:00
Sabaudia - Biodiversità, alla ricerca di specie aliene nel Parco Nazionale del Circeo
Bioblitz nei Parchi nazionali: il 30 marzo a Sabaudia presso il Centro visitatori del Parco il secondo degli appuntamenti organizzati da Federparchi. L’attività rientra nella campagna di Citizen Science prevista dal progetto europeo Life ASAP.

Un bioblitz nel Parco Nazionale del Circeo. Dopo il debutto dello scorso 16 marzo all’isola di Pianosa, nel Parco dell’Arcipelago Toscano, i bioblitz arrivano a Sabaudia, nel cuore del Parco del Circeo, per una esperienza indimenticabile vedrà i partecipanti protagonisti attivi di una vera e propria ricerca delle specie aliene che minacciano la biodiversità dell’area protetta.

Bioblitz, ovvero blitz per la biodiversità, cioè un’incursione a difesa degli habitat naturali dall’invasione delle specie aliene, animali e vegetali, che negli ultimi anni stanno aumentando in modo esponenziale la loro presenza in Europa, arrecando danni enormi agli ecosistemi e all’economia. Le specie aliene sono quelle specie animali o vegetali trasportate dall’uomo in modo volontario o accidentale al di fuori della loro area d’origine, che in ambienti privi dei loro antagonisti naturali possono diventare invasive. Nell’ultimo trentennio sono salite a tremila quelle presenti in Italia, di cui circa il 15% sono invasive, un fenomeno percepito come marginale solo per mancanza di una puntuale conoscenza. Eppure, la stima dei costi sociali ed economici di questo fenomeno supera i 12 miliardi di Euro ogni anno nella sola Unione Europea.

L’attività di sensibilizzazione sulla ricerca e sul controllo delle specie alloctone nei Parchi rientra nella campagna di Citizen Science prevista dal progetto europeo Life ASAP dedicato alla divulgazione della tematica degli alieni. I bioblitz sono attività organizzate nell’ambito del progetto da Federparchi in collaborazione con i Parchi interessati.

“Le specie aliene invasive costituiscono una delle principali minacce alla biodiversità – ha dichiarato Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi- per poterle affrontare con efficacia occorre che vi sia il massimo di consapevolezza nell’opinione pubblica ed è questo l’obiettivo dei bioblitz che si svolgeranno nel corso dell’anno. Un modo partecipato ed anche divertente di avvicinarsi di persona ad una tematica complessa e che si aggrava anche sotto la spinta dei mutamenti climatici. Un contributo mirato, affinché gli interventi sulle specie aliene vengano compresi per la loro importanza rispetto alla salvaguardia degli habitat”. “In questo campo come in quello della sostenibilità – ha dichiarato il Direttore del Parco del Circeo Paolo Cassola – coltivare un rapporto collaborativo e virtuoso con le scuole è determinante e l’educazione diventa un architrave fondamentale per formare i cittadini di domani. Per questo motivo abbiamo voluto sensibilizzare ed invitare tutte le scuole della provincia di Latina. Sarà un evento con una valenza giocosamente formativa e i partecipanti, divisi in squadre, andranno alla ricerca delle specie aliene che minacciano la biodiversità del Parco”.

Durante il bioblitz nel Parco Nazionale del Circeo, i partecipanti vivranno un’esperienza diretta di monitoraggio, studio e attività pratica sul campo, accompagnati dagli esperti dell’Istituto Pangea (braccio tecnico operativo della Federparchi per l’intera campagna articolata in 12 bioblitz in programma in altrettante aree protette italiane dal Piemonte alla Sicilia) e dagli operatori di Legambiente (partner del progetto Life ASAP).

Per l’occasione, negli spazi del museo naturalistico del Parco sarà allestito un laboratorio-mostra dal titolo “Allarme alieni!”, realizzato nell’ambito del progetto. L’esposizione rimarrà a disposizione delle scuole del territorio, e non solo, fino al 7 aprile.

Durante l’evento, inoltre, sarà presentato il progetto LIFE SAMFIX, coordinato dal dott. Daniele Guarneri, che mira a sviluppare e sperimentare protocolli e metodi per contrastare l’invasione dello Xylosandrus, specie aliena di coleotteri scolitidi che a partire dal 2016 ha attaccato il Parco del Circeo causando gravi danni alle comunità vegetali, determinando vasti disseccamenti della vegetazione e altre fitopatologie legate alla presenza di funghi patogeni associati.

“Cerchiamo Alien Rangers per realizzare la più vasta attività di citizen science mai realizzata in Italia – ha dichiarato il responsabile Aree Protette di Legambiente Antonio Nicoletti -. Un esercito pacifico di cittadini, studenti, famiglie che prendano parte al monitoraggio delle specie aliene invasive, partecipando ai bioblitz nei Parchi e utilizzando AsapP, l’app gratuita per segnalare, non solo durante le attività di monitoraggio ma in qualsiasi occasione, esemplari di aliene sul territorio italiano, per contribuire alla raccolta dei dati e delle informazioni su un fenomeno che dobbiamo assolutamente controllare per garantire l’equilibrio e la salute della nostra biodiversità”.

Le segnalazioni delle specie aliene si possono effettuare anche con AsapP, l’App gratuita e disponibile sia per dispositivi IOS che Android. Le segnalazioni, validate dagli esperti, verranno inserite in database nazionali ed internazionali che forniranno informazioni preziose agli istituti scientifici interessati.

IL PROGRAMMA DI SABATO 30 MARZO 2019

– Appuntamento presso il Museo Naturalistico del Centro Visitatori del Parco Nazionale del Circeo – Via Carlo Alberto 188, Sabaudia;

– Orario dell’evento: dalle 10.00 alle 17.00;

– Per l’attività di ricerca sul campo i partecipanti verranno suddivisi in squadre coordinate ciascuna da un operatore esperto;

– Ogni squadra sarà composta da massimo 20 persone (o una classe) e l’attività durerà mediamente 2 ore;

– Tra un turno e l’altro i visitatori, sempre organizzati in piccoli gruppi (o ogni singola classe), potranno partecipare al laboratorio “Allarme alieni!” allestito negli spazi del Museo;

– Al centro visitatori ci sono un’area pic-nic e servizi igienici ma non un punto ristoro;

– Si consigliano abbigliamento e calzature idonei e comodi.

Per partecipare al bioblitz è necessario iscriversi individualmente sul sito del progetto (www.lifeasap.eu), selezionando la data del Parco Nazionale del Circeo e spuntando tutti i consensi relativi alla normativa sulla privacy necessari perché nella giornata saranno scattate foto e fatte riprese video ad uso del progetto e dei media che saranno presenti. Sarà possibile iscriversi anche il giorno stesso dell’evento sia on line sia al desk di accoglienza.

A tutti i bambini/ragazzi che parteciperanno al laboratorio l’Ente Parco nazionale del Circeo donerà un diploma personalizzato.

Latina – I Poeti pontini celebrano la 19° Giornata Mondiale della Poesia @ latina
Mar 30@10:30
Latina - I Poeti pontini celebrano la 19° Giornata Mondiale della Poesia @ latina
L’evento è organizzato dal Premio Nazionale di Poesia Versi in Libertà e dall’Ass. ARTE. Le declamazioni in italiano e vernacolo Sabato 30 marzo alle 10.30 al Museo della Terra.

I poeti pontini celebrano la 19ª edizione della Giornata Mondiale della Poesia Sabato 30 marzo alle 10.30 nella sala conferenze del Museo della Terra in piazza Quadrato a Latina.

La giornata della poesia, voluta dall’Unesco 20 anni fa, si celebra in tutto il mondo ogni anno il primo giorno di primavera ed è stata istituita in quanto l’Unesco riconosce all’espressione poetica un ruolo privilegiato della promozione del dialogo interculturale, della comunicazione e della pace. I poeti pontini e lepini attraverso le loro opere racconteranno, in novanta minuti, uno spaccato di vita vissuta e, con sfumature sottili, dipingeranno la storia e le tradizioni che caratterizzano il nostro variegato territorio. L’evento ad ingresso libero è promosso ed organizzato dal Premio Nazionale di Poesia Versi in Libertà con la collaborazione di ARTE, Associazione Ricerca Territorio Educativo e l’Associazione Culturale Pontina. L’incontro prevede che, dopo i saluti del presidente del Premio Nazionale di Poesia Versi in Libertà Angelo D’Onofrio, tutti i poeti pontini e lepini che hanno aderito alla manifestazione declamino le loro poesie, in vernacolo e in Italiano.

Mar
31
Dom
2019
Roma – Festa dei Piccoli Comuni della Regione Lazio
Mar 31@10:00–11:00
Roma - Festa dei Piccoli Comuni della Regione Lazio
Presentata la Festa dei Piccoli Comuni della Regione Lazio. Appuntamento a Roma, 31 marzo 2019, via dei Fori Imperiali (lato Piazza Venezia).

Presentata oggi la prima FESTA DEI PICCOLI COMUNI DELLA REGIONE LAZIO, un grande appuntamento nel cuore di Roma dove troveranno spazio tutti i territori della Regione che, con mostre, degustazioni di prodotti tipici, saperi e sapori, culture e tradizioni ma anche sviluppo sostenibile, porteranno nella Capitale la bellezza degli oltre 250 borghi sotto i 5.000 abitanti del Lazio.

L’inizio della manifestazione, alle ore 10 sarà accompagnato dall’apertura dello spettacolo degli “Sbandieratori di Carpineto Romano”. A seguire, tutta la giornata vedrà alternarsi tra gli stand, spettacoli musicali tradizionali, complessi bandistici, esibizioni folkloristiche che animeranno il cuore della capitale di colori, laboratori di erboristeria, degustazioni guidate, dimostrazioni artigianali, musiche e sapori del Lazio.

“Torna la festa dei Piccoli Comuni e questa volta riguarderà tutti i territori della nostra Regione – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – un momento di saperi, cultura, tradizioni e sviluppo sostenibile senza uguali, che vedrà il cuore della più grande metropoli d’Italia, riempito della piccole grandi bellezze di tutto il Lazio. Grazie alla Regione e all’Ufficio di Scopo per i Piccoli Comuni, potremo tornare a dare spazio ai territorio nella maniera più bella, in modi che ciascuno si possa raccontare al meglio. Dalla prossima domenica poi, partirà il percorso del primo nuovo Bando delle Idee della Regione che tanto è stato utile nelle sei edizioni di Provincia di Roma, bando che potrà dare alle amministrazioni, alle Proloco e alle associazioni una possibilità concreta di riqualificazione e rilancio del proprio territorio”.

Alla conferenza stampa hanno partecipato Cristiana Avenali responsabile dell’ufficio di Scopo per i Piccoli Comuni della Regione Lazio, Rodolfo Lena presidente prima commissione del Consiglio Regionale del Lazio, Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio e Nicola Zingaretti presidente della Regione Lazio.

Apr
3
Mer
2019
Sora – Inaugura la sede di Poste Italiane @ sora
Apr 3@11:30
Sora - Inaugura la sede di Poste Italiane @ sora
Mercoledì 3 aprile alle ore 11.30.

Inaugura il Centro di Recapito di Sora presso il nuovo edificio in Via dell’Industria snc (adiacente la caserma dei Vigili del Fuoco).

Apr
4
Gio
2019
Sora – Caffè digitale
Apr 4@16:30–17:30
Sora - Caffè digitale
L’Istituto comprensivo III di Sora, in occasione della settimana del PNSD 2019 (piano nazionale scuola digitale), organizza un CAFFÈ DIGITALE.

Al centro dell’evento le buone prassi dalla Scuola dell’infanzia alla Scuola secondaria di primo grado e le app digitali per la didattica.

4 APRILE 2019 ORE 16.30-17.30 SALA VIDEO I.C. 3 Sora – Via Piemonte,20

Incontro aperto a docenti, genitori e associazioni del territorio. Bring your own device – Porta il tuo tablet o smartphone!

Eventi – “Frosinone legge”, incontro con l’autrice Michela Cardamone @ Biblioteca Frosinone
Apr 4@17:30
Eventi - "Frosinone legge", incontro con l'autrice Michela Cardamone @ Biblioteca Frosinone

Il secondo appuntamento con “Frosinone legge” vede come protagonista Michela Cardamone, autrice de “Il ritorno dell’elfo: rivisitazione di fiabe d’autore”. Sarà Renzo Scasseddu a dialogare con l’autrice, per molti anni insegnante nelle scuole elementari ed esperta di letteratura per l’infanzia, che ancora una volta sarà in grado di coinvolgere e stupire grandi e piccini. Il volume è impreziosito dalle illustrazioni di Anastasia Macrì.
Incontro aperto a tutti presso la Biblioteca Comunale Frosinone Norberto Turriziani, ore 17.30.
Associazione Culturale i Bublionauti

Apr
5
Ven
2019
Cassino – Torneo nazionale di burraco “Valle del Liri”
Apr 5@18:00–20:00
L’associazione ASD/ASP Terre dei Volsci organizza per venerdì 5 e sabato 6 aprile a Cassino il quarto torneo nazionale di burraco “Valle del Liri” con sede di gara l’hotel Boschetto.

Il torneo è riservato ai tesserati Fibur. L’evento sportivo diventa anche un momento di aggregazione e di svago e, per tutti gli amanti delle bellezze del territorio ciociaro, non può mancare la visita all’abbazia di Montecassino. Tutti gli interessati possono contattare il presidente dell’associazione al 342 9244012!

Provincia – Weekend di Cultura
Apr 5@18:00–19:00
Provincia - Weekend di Cultura
Da Patrica a Villa Latina la Provincia porta in scena la grande musica. Un nuovo weekend ricco di iniziative culturali targate Amministrazione Provinciale di Frosinone.

Il territorio ancora una volta si appresta a vivere un fine settimana all’insegna dei grandi eventi, promossi e supportati dall’Ente di piazza Gramsci. Ad iniziare dalla giornata di venerdi, quando alle 18.00 a Patrica, si terrà il concerto dell’Orchestra da Camera di Frosinone con la straordinaria partecipazione di Maurizio Turriziani. “Da Libero de Libero a Ennio Morricone”, questo il tema dell’appuntamento che vedrà alternarsi le note e i versi, con la lettura delle liriche affidata all’attore Amedeo Di Sora. Il giorno successivo, sabato 6 aprile, sarà invece la volta della Val di Comino. In programma infatti, a Villa Latina, l’omaggio al maestro Franco Pacitti. Un’artista che apparteneva a quei talenti vissuti per la “bellezza”, riuscendo a portarla ovunque, pur venendo da un paesino di mille anime. In Italia e non solo, negli ambienti che contano – musicalmente parlando – se dici Oboe dici Pacitti. Una carriera lampo, arrivando a calcare da protagonista indiscusso la Scala di Milano. Una destrezza con lo strumento da lasciare sorpresi docenti e accademici. Formatosi con i grandissimi, era noto per il “triplo stacco naturale”, una performance per la quale non basta il fiato, occorre il genio. E lui ne aveva da vendere. E’ vissuto troppo poco tempo, scomparendo da giovanissimo il 1 settembre del 2003. Per Lui, come per molti altri figli illustri del territorio, era stato fatto davvero poco, o addirittura nulla. Un vuoto che la Provincia di Frosinone ha voluto colmare con l’appuntamento del 6 aprile, proprio nella sua Villa Latina.

A ricordare Franco Pacitti ci saranno l’Orchestra da Camera di Frosinone, in formazione da Gala con i maestri Maurizio Turriziani e Loreto Gismondi, e l’oboe di Paolo Verrecchia. Le iniziative sono inserite nella programmazione di “Ciociaria: Saperi, Sapori e Suoni”. Il progetto ideato dal Presidente del Consiglio Provinciale Luigi Vacana e promosso dall’Amministrazione Provinciale di Frosinone, che ha fatto associare alla parola Provincia il termine successo. L’Ente di Piazza Gramsci, guidato da Antonio Pompeo, si è ritrovato ad essere l’unica Provincia del Lazio a non aver cancellato dal proprio vocabolario la parola “Cultura”. Partecipando in prima persona a bandi per la promozione culturale e vedendosi cosi assegnate risorse per la valorizzazione del proprio territorio. Un’iniziativa che nessun’altra Provincia del Lazio ha pensato di intraprendere dopo la riforma Del Rio.

La Ciociaria, da nord a sud, sta ospitando – e continuerà ad ospitare – manifestazioni ed eventi ideati e sostenuti dalla Provincia. Manifestazioni che vanno dall’arte alla musica, passando per la letteratura, fino ad arrivare all’enogastronomia. Senza dimenticare i figli più illustri della nostra terra come avverrà proprio il prossimo weekend.

Apr
6
Sab
2019
Frosinone – “Refice”, concerto con José Alcacer Durá e Luciano De Luca
Apr 6@17:00–18:00
Nuovo, importante, appuntamento con la grande musica organizzato dal Conservatorio “Refice”, istituto di viale Michelangelo diretto dal m° Alberto Giraldi.

Sabato 6 aprile alle 17, infatti, l’auditorium “Paris” ospiterà il concerto conclusivo della masterclass per orchestra di fiati tenuta dal docente ospite José Alcacer Durá. Musicista e direttore, Alcacer ha studiato clarinetto presso il Conservatorio di Musica di Valencia conseguendo il titolo di Professore Superiore. Si è perfezionato in seguito in pedagogia musicale con l’insegnante Jos Wuytak e ha studiato con i maggiori direttori di orchestre di fiati del panorama internazionale: Eugene Migliaro Corporon (University of North Texas), Jose Rafael Pascual Vilaplana, Lorenzo Della Fonte (Conservatorio di Torino) e José Cervera Collado. Ha studiato composizione con Franco Cesarini (Conservatorio di Lugano, Svizzera). Dirige il Conservatorio della città di Moncada.

Al concerto finale con la Refice Wind Symphony Orchestra parteciperà anche, in veste di ospite d’onore, Luciano De Luca. Attualmente Euphonium solista presso la banda musicale della Polizia di Stato, Principal Euphonium dell’Italian Brass Band e del gruppo di ottoni dell’Accademia Nazionale Santa Cecilia “Tam Tam Brass”, De Luca, dopo il diploma di alto perfezionamento a Trento con il virtuoso Steven Mead, consegue il diploma accademico in trombone con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° Vincenzo Tiso presso il Conservatorio di Roma. Si perfeziona con Steven Mead, Robert Childs e David Childs; frequenta corsi e masterclass con Andrea Conti, Jaques Mauger, Jay Friedman, Charles Vernon, Anne Jelle Visser. Ha, inoltre, collaborato con noti direttori d’orchestra tra i quali Riccardo Muti, Daniel Baremboim, Myung Whun Chung, Lorin Mazel, Zubin Mehta. È docente di corsi di perfezionamento presso istituzioni musicali e culturali italiane ed estere, tra cui l’Accademia Internazionale di Euphonium in Francia. Nel corso dell’evento speciale di sabato, verranno eseguite musiche per banda di Giuseppe Verdi, Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov, Maurice Ravel, Charles Gounod e Armando Blanquer Pousada; orchestrazioni per banda di Massimiliano Sinceri, Sandro Chiaretti, Massimiliano Tommasoni e del docente m° prof. Antonia Sarcina. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Apr
12
Ven
2019
Roma – Al via il FrankenBierFest a Villa Torlonia dal 12 al 14 aprile @ roma
Apr 12@8:45–Apr 14@9:45
Roma - Al via il FrankenBierFest a Villa Torlonia dal 12 al 14 aprile @ roma
Dal 12 al 14 aprile, alla Limonaia di Villa Torlonia, torna la kermesse di birre artigianali tedesche, provenienti da una regione unica e sospesa nel tempo.

Prodotte con metodi arcaici secondo ricette tramandate di padre in figlio, i cui segreti vengono custoditi con gelosia da secoli: sono le birre artigianali della Franconia, zona a nord della regione tedesca della Baviera, in cui i ritmi della vita rurale e le radicate tradizioni birrarie dell’era preindustriale si conservano ancora intatte. Queste produzioni brassicole provengono da luoghi capaci di regalare un’esperienza unica al mondo e da venerdì 12 a domenica 14 aprile un pezzo – o meglio, un sorso – di questa terra suggestiva lo si potrà trovare a Roma, durante la quinta edizione del FrankenBierFest. La manifestazione è organizzata da Publigiovane Eventi e da Manuele Colonna, autore del libro “Birra in Franconia”, che ha selezionato tutte le proposte brassicole presenti al festival dopo un’attenta e scrupolosa ricerca tra i migliori malti e luppoli dei piccoli birrifici franconi.

La Limonaia di Villa Torlonia accoglierà appassionati e curiosi, per una tre giorni di degustazioni e presentazioni come in un grande bierkeller immerso in un bosco francone trapiantato nel cuore del parco romano: un’occasione per conoscere birre che sono infustate a mano, non entrano nella filiera della distribuzione e vengono consumate quasi esclusivamente sul luogo di produzione. La lunga maturazione delle birre franconi avviene in botticelle, stoccate nei tunnel sotterranei sotto i colli di Bamberga, capoluogo della regione, secondo una tradizione che risale ai secoli in cui non esistevano le moderne tecniche di refrigerazione.
«Nonostante la Franconia sia la regione con più birrifici al mondo per chilometro quadrato – spiega Manuele Colonna – le realtà di produzione locali sono limitate nelle dimensioni e solitamente a conduzione familiare. Le birre, classiche Lager, sono caratterizzate da un gusto “rustico”: realizzate a partire da acqua delle sorgenti locali e orzi maltati secondo lo stile di Bamberga, sono spesso prodotte con impianti antichi di uno o due secoli e strumentazioni in rame, che regalano alla birra un gusto pieno».

Tra le altre birre, le più particolari presenti al FrankenBierFest sono le Rauchbier, dal tipico aroma affumicato della maltazione su legno e originarie proprio della Franconia. Una birra speciale, prodotta appositamente per il festival, sarà presentata dal Consiglio dell’Associazione birraria di Unfinden, piccolo villaggio della Franconia. Qui, grazie all’impegno di un gruppo di abitanti e dell’amministrazione cittadina, è stato rimesso in funzione un birrificio chiuso negli anni ’50 ed è stata rilanciata una birra prodotta proprio come avveniva oltre mezzo secolo fa. Nel corso della kermesse ci sarà anche uno spazio dedicato alle reinterpretazioni italiane e straniere dello stile francone. Tra queste una keller nostrana, come la Mukkellerina del birrificio Mukkeller di Porto Sant’Elpidio, vincitore del premio di Birra dell’Anno 2019, la Lucy Helles Lager di Omnipollo e le lagerbier di Stigbergets.

Priverno – Presentazione del documentario “Eroi, miti e Leggende. Alle origini delle città del Lazio” @ priverno
Apr 12@10:30
Priverno - Presentazione del documentario “Eroi, miti e Leggende. Alle origini delle città del Lazio” @ priverno
Venerdì 12 Aprile 2019 alle 10.30 presso la Sala delle Cerimonie del Palazzo Comunale di Priverno sarà presentato al pubblico e alle scuole il documentario “Eroi, miti e Leggende. Alle origini delle città del Lazio”.
Il documentario, realizzato grazie al contributo finanziario della Regione Lazio a favore dei Sistemi museali ai sensi della legge regionale 6/2013, nasce dall’idea di narrare, attraverso immagini potenti e parole evocative, accompagnate da una colonna sonora coinvolgente, i miti di fondazione di alcune delle città più antiche del Lazio.

Gli eroi Enea, Ulisse, i loro compagni, Romolo, e gli dei, Ercole e Saturno, sono considerati i fondatori, i personaggi straordinari cui è legata l’origine mitica di centri come Alatri, Albano, Anzio, Ardea, Cori, Formello, Lanuvio, Pratica di Mare, Priverno, Segni, Tuscolo, Rieti e, naturalmente, Roma.

Le loro imprese, i miti e le leggende sono raccontanti con un ritmo incalzante, ambientati in scenari incontaminati e fortemente evocativi che ancora sopravvivono in alcuni paesaggi della regione.
Rivivere queste storie antiche e “sacre” significa riappropriarsi anche del patrimonio culturale delle nostre città, di quella perfetta sintesi di storia, cultura e paesaggio che le rende uniche.
Dopo i saluti del sindaco Anna Maria Bilancia, interverranno il Direttore dei Musei di Priverno Margherita Cancellieri, i curatori del progetto Luca Attenni, Gloria Galante e Paola Rinnaudo, il regista Alessandro Grassi.
Allo sbarco di Enea sulle coste laziali e alle vicende che ne scaturirono, l’incontro e lo scontro con i popoli locali, Latini e Volsci, è legata l’origine mitica di Privernum che trova idealmente nella Regina Camilla il suo mito di fondazione.
La presentazione del documentario, in cui la storia di Camilla è poeticamente evocata col suo apparire e scomparire nella selva lungo le rive dell’Amaseno, bene si presta ad annunciare la riapertura primaverile dell’Area Archeologica Privernum.
Infatti, da sabato 13 aprile fino al 26 maggio l’Area Archeologica sarà aperta il sabato, la domenica e i giorni festivi dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00 con visite accompagnate alle 10.30 -11.30 – 16.00 – 17.00 – 18.00.

Apr
13
Sab
2019
Regione – Il Floating concert di Francesco Taskayli all’Aqua Film Festival di Roma @ casa del cinema
Apr 13@20:00
Regione - Il Floating concert di Francesco Taskayli all’Aqua Film Festival di Roma @ casa del cinema
Alla Casa del Cinema il 13 Aprile proiezione del video curato dalla società ‘Novecento’.

Il suggestivo videoracconto curato dalla società di Latina “Novecento” in occasione del primo concerto di pianoforte realizzato sull’acqua da Francesco Taskayali verrà presentato alla Casa del Cinema a Roma il prossimo 13 aprile durante l’AQUA FILM FESTIVAL, Festival internazionale di cinema giunto alla quarta edizione, ideato e diretto da Eleonora Vallone con il patrocinio – tra gli altri – dell’Unesco e della Fondazione Principe Alberto II di Monaco Onlus,

La notizia è giunta al celebre pianista italo-turco e ad Anna Scalfati, presidente dell’Azienda Vallicola del Lago di Paola proprio in concomitanza della giornata Mondiale dell’Acqua.

Le Nazioni Unite hanno infatti deciso che il 22 marzo sia la data per celebrare l’acqua e dare vita a livello internazionale a tutte quelle iniziative che possano tutelare questo bene primario.

Il concerto di piano di Francesco Taskayali si è tenuto nel settembre 2018 su una piattaforma collocata in mezzo al Lago di Paola, e con un pubblico a bordo di canoe e barche da pesca e con oltre settecento persone sedute lungo le rive alle quali il suono arrivava perfettamente grazie ad una amplificazione che correva lungo i filari dell’impianto di mitilicoltura.

Una organizzazione unica, che è stata ripresa dai giovani videomaker della società Novecento e che adesso approda alla Casa del Cinema.

«Il connubio acqua, musica e cinema nella meravigliosa cornice del Parco Nazionale del Circeo- spiega Anna Scalfati – rappresenta una risorsa per il turismo locale, e la Casa del Cinema sarà il trampolino di lancio per una nuova fase nel contesto del lago di Paola. L’Azienda Vallicola, per l’estate prossima, vuole organizzare nuovi eventi artistici sulla piattaforma galleggiante: l’arte rende la natura fruibile e avvia i giusti processi di economia nei territori.

Il concento di Taskayali – racconta Scalfati – ha visto accorrere ben settecento persone con un preavviso di pochi giorni, per ascoltare una esibizione davvero unica. Il valore aggiunto, l’ingrediente ‘magico’ dell’evento sono stati proprio i 400 ettari di acqua del lago. L’acqua parla, suona, trasmette e contribuisce al rilancio dell’economia vera, quella dove la natura non viene saccheggiata. La presentazione di questa esperienza – conclude Scalfati – nel corso di un festival cinematografico dedicato all’acqua ci onora e ci spinge a proseguire nella direzione della sostenibilità in tutte le sue declinazioni».

Apr
14
Dom
2019
Cassino – DM bikers moto club @ Cassino
Apr 14@8:30–19:30

Domenica 14 Aprile a Cassino, davanti la Chiesa di Sant’Antonio in Piazza Diamare

Castro dei Volsci – La primavera nel borgo 2019 @ castrodeivolsci
Apr 14@8:30
Castro dei Volsci - La primavera nel borgo 2019 @ castrodeivolsci
Tutto pronto a Castro dei Volsci per la primavera nel borgo 2019.

Ecco nel dettaglio il programma:

Apr
18
Gio
2019
Roma – Vacanze di Pasqua al Bioparco @ roma
Apr 18@8:30–Apr 26@16:30
Roma - Vacanze di Pasqua al Bioparco @ roma
Durante la chiusura delle scuole per le vacanze di Pasqua 2019, il Bioparco organizza un campus, rivolto a bambini e ragazzi dai 4 ai 12 anni, all’insegna della natura e della scoperta dei segreti della vita del parco e degli animali.

Le giornate di apertura sono: 18, 19, 23, 24 e 26 aprile 2019 – orario: dalle 8.30 alle 16.30.

Nel contesto unico del Giardino zoologico della Capitale, ogni giorno i bambini affronteranno una missione speciale, da portare a termine entro la fine della giornata, come inventare il menu perfetto per gli oranghi, progettare il un nuovo exhibit per i suricati, ideare una campagna di comunicazione a tema,oppure pensare all’arricchimento ambientale per i Pinguini.

I costi (pranzo incluso): prima giornata 35 euro (secondo fratello: 30 euro); dal terzo giorno: 30 euro; per cinque giorni: 145 euro.

Roberto Caporilli 2 giorni ago
Si conclude con un ko, il 28esimo in stagione, la regular season della Virtus Cassino. Sul parquet di Scafati i rossoblù se la giocano ancora una volta alla pari ma devono chinare la testa di f…
Nunzio Danilo Ferraioli 2 giorni ago
Che sia una giornata all'insegna della pace e della speranza. Tantissimi auguri di Buona Pasqua a Voi lettori, dall’intera redazione sportiva di Tg24.info.…
Redazione 10 3 giorni ago
(di Anna Ammanniti) Nella quarta puntata dell’inchiesta “Volevo i miei scarpini sporchi”, esprime  il suo parere uno dei preparatori dei portieri più quotati della provincia di Frosinone, ma per motiv…
Nunzio Danilo Ferraioli 3 giorni ago
Una sconfitta che avvicina sempre più il Frosinone alla Serie B. I giallazzurri cadono alla "Sardegna Arena" per uno a zero, al termine di una gara contratta e vissuta in maniera poco coraggios…
Alessandro Andrelli 3 giorni ago
(di Alessandro Andrelli) Conferenza stampa del tecnico del Cagliari Rolando Maran, dopo la vittoria per 1-0 con il Frosinone. Ecco le dichiarazioni dell'allenatore dei sardi. Discorso salvezza…