Aggiornato alle: 09:45 di 19 Maggio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12
Apr
12
Ven
2019
Roma – Al via il FrankenBierFest a Villa Torlonia dal 12 al 14 aprile @ roma
Apr 12@8:45–Apr 14@9:45
Roma - Al via il FrankenBierFest a Villa Torlonia dal 12 al 14 aprile @ roma
Dal 12 al 14 aprile, alla Limonaia di Villa Torlonia, torna la kermesse di birre artigianali tedesche, provenienti da una regione unica e sospesa nel tempo.

Prodotte con metodi arcaici secondo ricette tramandate di padre in figlio, i cui segreti vengono custoditi con gelosia da secoli: sono le birre artigianali della Franconia, zona a nord della regione tedesca della Baviera, in cui i ritmi della vita rurale e le radicate tradizioni birrarie dell’era preindustriale si conservano ancora intatte. Queste produzioni brassicole provengono da luoghi capaci di regalare un’esperienza unica al mondo e da venerdì 12 a domenica 14 aprile un pezzo – o meglio, un sorso – di questa terra suggestiva lo si potrà trovare a Roma, durante la quinta edizione del FrankenBierFest. La manifestazione è organizzata da Publigiovane Eventi e da Manuele Colonna, autore del libro “Birra in Franconia”, che ha selezionato tutte le proposte brassicole presenti al festival dopo un’attenta e scrupolosa ricerca tra i migliori malti e luppoli dei piccoli birrifici franconi.

La Limonaia di Villa Torlonia accoglierà appassionati e curiosi, per una tre giorni di degustazioni e presentazioni come in un grande bierkeller immerso in un bosco francone trapiantato nel cuore del parco romano: un’occasione per conoscere birre che sono infustate a mano, non entrano nella filiera della distribuzione e vengono consumate quasi esclusivamente sul luogo di produzione. La lunga maturazione delle birre franconi avviene in botticelle, stoccate nei tunnel sotterranei sotto i colli di Bamberga, capoluogo della regione, secondo una tradizione che risale ai secoli in cui non esistevano le moderne tecniche di refrigerazione.
«Nonostante la Franconia sia la regione con più birrifici al mondo per chilometro quadrato – spiega Manuele Colonna – le realtà di produzione locali sono limitate nelle dimensioni e solitamente a conduzione familiare. Le birre, classiche Lager, sono caratterizzate da un gusto “rustico”: realizzate a partire da acqua delle sorgenti locali e orzi maltati secondo lo stile di Bamberga, sono spesso prodotte con impianti antichi di uno o due secoli e strumentazioni in rame, che regalano alla birra un gusto pieno».

Tra le altre birre, le più particolari presenti al FrankenBierFest sono le Rauchbier, dal tipico aroma affumicato della maltazione su legno e originarie proprio della Franconia. Una birra speciale, prodotta appositamente per il festival, sarà presentata dal Consiglio dell’Associazione birraria di Unfinden, piccolo villaggio della Franconia. Qui, grazie all’impegno di un gruppo di abitanti e dell’amministrazione cittadina, è stato rimesso in funzione un birrificio chiuso negli anni ’50 ed è stata rilanciata una birra prodotta proprio come avveniva oltre mezzo secolo fa. Nel corso della kermesse ci sarà anche uno spazio dedicato alle reinterpretazioni italiane e straniere dello stile francone. Tra queste una keller nostrana, come la Mukkellerina del birrificio Mukkeller di Porto Sant’Elpidio, vincitore del premio di Birra dell’Anno 2019, la Lucy Helles Lager di Omnipollo e le lagerbier di Stigbergets.

Priverno – Presentazione del documentario “Eroi, miti e Leggende. Alle origini delle città del Lazio” @ priverno
Apr 12@10:30
Priverno - Presentazione del documentario “Eroi, miti e Leggende. Alle origini delle città del Lazio” @ priverno
Venerdì 12 Aprile 2019 alle 10.30 presso la Sala delle Cerimonie del Palazzo Comunale di Priverno sarà presentato al pubblico e alle scuole il documentario “Eroi, miti e Leggende. Alle origini delle città del Lazio”.
Il documentario, realizzato grazie al contributo finanziario della Regione Lazio a favore dei Sistemi museali ai sensi della legge regionale 6/2013, nasce dall’idea di narrare, attraverso immagini potenti e parole evocative, accompagnate da una colonna sonora coinvolgente, i miti di fondazione di alcune delle città più antiche del Lazio.

Gli eroi Enea, Ulisse, i loro compagni, Romolo, e gli dei, Ercole e Saturno, sono considerati i fondatori, i personaggi straordinari cui è legata l’origine mitica di centri come Alatri, Albano, Anzio, Ardea, Cori, Formello, Lanuvio, Pratica di Mare, Priverno, Segni, Tuscolo, Rieti e, naturalmente, Roma.

Le loro imprese, i miti e le leggende sono raccontanti con un ritmo incalzante, ambientati in scenari incontaminati e fortemente evocativi che ancora sopravvivono in alcuni paesaggi della regione.
Rivivere queste storie antiche e “sacre” significa riappropriarsi anche del patrimonio culturale delle nostre città, di quella perfetta sintesi di storia, cultura e paesaggio che le rende uniche.
Dopo i saluti del sindaco Anna Maria Bilancia, interverranno il Direttore dei Musei di Priverno Margherita Cancellieri, i curatori del progetto Luca Attenni, Gloria Galante e Paola Rinnaudo, il regista Alessandro Grassi.
Allo sbarco di Enea sulle coste laziali e alle vicende che ne scaturirono, l’incontro e lo scontro con i popoli locali, Latini e Volsci, è legata l’origine mitica di Privernum che trova idealmente nella Regina Camilla il suo mito di fondazione.
La presentazione del documentario, in cui la storia di Camilla è poeticamente evocata col suo apparire e scomparire nella selva lungo le rive dell’Amaseno, bene si presta ad annunciare la riapertura primaverile dell’Area Archeologica Privernum.
Infatti, da sabato 13 aprile fino al 26 maggio l’Area Archeologica sarà aperta il sabato, la domenica e i giorni festivi dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00 con visite accompagnate alle 10.30 -11.30 – 16.00 – 17.00 – 18.00.

Apr
13
Sab
2019
Regione – Il Floating concert di Francesco Taskayli all’Aqua Film Festival di Roma @ casa del cinema
Apr 13@20:00
Regione - Il Floating concert di Francesco Taskayli all’Aqua Film Festival di Roma @ casa del cinema
Alla Casa del Cinema il 13 Aprile proiezione del video curato dalla società ‘Novecento’.

Il suggestivo videoracconto curato dalla società di Latina “Novecento” in occasione del primo concerto di pianoforte realizzato sull’acqua da Francesco Taskayali verrà presentato alla Casa del Cinema a Roma il prossimo 13 aprile durante l’AQUA FILM FESTIVAL, Festival internazionale di cinema giunto alla quarta edizione, ideato e diretto da Eleonora Vallone con il patrocinio – tra gli altri – dell’Unesco e della Fondazione Principe Alberto II di Monaco Onlus,

La notizia è giunta al celebre pianista italo-turco e ad Anna Scalfati, presidente dell’Azienda Vallicola del Lago di Paola proprio in concomitanza della giornata Mondiale dell’Acqua.

Le Nazioni Unite hanno infatti deciso che il 22 marzo sia la data per celebrare l’acqua e dare vita a livello internazionale a tutte quelle iniziative che possano tutelare questo bene primario.

Il concerto di piano di Francesco Taskayali si è tenuto nel settembre 2018 su una piattaforma collocata in mezzo al Lago di Paola, e con un pubblico a bordo di canoe e barche da pesca e con oltre settecento persone sedute lungo le rive alle quali il suono arrivava perfettamente grazie ad una amplificazione che correva lungo i filari dell’impianto di mitilicoltura.

Una organizzazione unica, che è stata ripresa dai giovani videomaker della società Novecento e che adesso approda alla Casa del Cinema.

«Il connubio acqua, musica e cinema nella meravigliosa cornice del Parco Nazionale del Circeo- spiega Anna Scalfati – rappresenta una risorsa per il turismo locale, e la Casa del Cinema sarà il trampolino di lancio per una nuova fase nel contesto del lago di Paola. L’Azienda Vallicola, per l’estate prossima, vuole organizzare nuovi eventi artistici sulla piattaforma galleggiante: l’arte rende la natura fruibile e avvia i giusti processi di economia nei territori.

Il concento di Taskayali – racconta Scalfati – ha visto accorrere ben settecento persone con un preavviso di pochi giorni, per ascoltare una esibizione davvero unica. Il valore aggiunto, l’ingrediente ‘magico’ dell’evento sono stati proprio i 400 ettari di acqua del lago. L’acqua parla, suona, trasmette e contribuisce al rilancio dell’economia vera, quella dove la natura non viene saccheggiata. La presentazione di questa esperienza – conclude Scalfati – nel corso di un festival cinematografico dedicato all’acqua ci onora e ci spinge a proseguire nella direzione della sostenibilità in tutte le sue declinazioni».

Apr
14
Dom
2019
Cassino – DM bikers moto club @ Cassino
Apr 14@8:30–19:30

Domenica 14 Aprile a Cassino, davanti la Chiesa di Sant’Antonio in Piazza Diamare

Castro dei Volsci – La primavera nel borgo 2019 @ castrodeivolsci
Apr 14@8:30
Castro dei Volsci - La primavera nel borgo 2019 @ castrodeivolsci
Tutto pronto a Castro dei Volsci per la primavera nel borgo 2019.

Ecco nel dettaglio il programma:

Apr
18
Gio
2019
Roma – Vacanze di Pasqua al Bioparco @ roma
Apr 18@8:30–Apr 26@16:30
Roma - Vacanze di Pasqua al Bioparco @ roma
Durante la chiusura delle scuole per le vacanze di Pasqua 2019, il Bioparco organizza un campus, rivolto a bambini e ragazzi dai 4 ai 12 anni, all’insegna della natura e della scoperta dei segreti della vita del parco e degli animali.

Le giornate di apertura sono: 18, 19, 23, 24 e 26 aprile 2019 – orario: dalle 8.30 alle 16.30.

Nel contesto unico del Giardino zoologico della Capitale, ogni giorno i bambini affronteranno una missione speciale, da portare a termine entro la fine della giornata, come inventare il menu perfetto per gli oranghi, progettare il un nuovo exhibit per i suricati, ideare una campagna di comunicazione a tema,oppure pensare all’arricchimento ambientale per i Pinguini.

I costi (pranzo incluso): prima giornata 35 euro (secondo fratello: 30 euro); dal terzo giorno: 30 euro; per cinque giorni: 145 euro.

Apr
20
Sab
2019
Boville – Pasqua con Giotto @ boville
Apr 20@17:15–Apr 22@18:15
Boville - Pasqua con Giotto @ boville
Si apre ufficialmente oggi, sabato 20 aprile, con gli appuntamenti di arte e cultura la XVI edizione della Pasqua con Giotto a Boville Ernica (Fr), organizzata dall’Amministrazione comunale del sindaco Enzo Perciballi. Tante le novità per il 2019, fra cui la riapertura delle botteghe, la riapertura al pubblico del monastero benedettino di clausura e la presenza di un ospite d’onore, il giornalista televisivo Tiberio Timperi, di origini ciociare, che il lunedì di Pasquetta sarà presente con il ministro del Papa per la Famiglia, l’arcivescovo Vincenzo Paglia. A Timperi verrà assegnato il Premio Ospitalità Pasqua con Giotto 2019. Sempre lunedì verrà consegnato il Premio Giotto che l’apposita commissione nominata dal Consiglio comunale ha attribuito al professor Ruggero Mastrantoni.

LE NOVITA’ DELL’EDIZIONE 2019
<Abbiamo cercato di riportare l’evento al suo spirito originario – spiegano il sindaco e gli amministratori – puntando su arte, cultura e turismo. Grazie alla generosa disponibilità delle suore benedettine tornano ad aprirsi le porte del monastero di clausura San Giovanni Battista>.

GLI AUGURI E L’INVITO
DEL SINDACO ENZO PERCIBALLI
“Carissimi concittadini e carissimi ospiti, è con immenso piacere che vi invito a partecipare alla manifestazione che per noi rappresenta uno dei momenti fondamentali del nostro vivere comune e ci permette, tutti insieme, di condividere le nostre tradizioni, la nostra arte, la nostra cultura. Quale modo migliore per augurare una serena Pasqua, se non invitando tutti a partecipare alle visite guidate e agli altri eventi, che hanno in comune i simboli della Pasqua? Una serie di appuntamenti a cui possono certamente interessarsi gli amanti della cultura e del bello. Il nostro evento, infatti, attraverso il linguaggio dell’arte, riesce a unire davvero tutti. E allora, buona Pasqua e buona manifestazione”.

TANTI EVENTI DI QUALITA’
Il taglio del nastro avverrà nella chiesa di San Francesco, in cui sono presenti affreschi attribuiti alla scuola di Giotto, con l’inaugurazione di una importantissima mostra di arte sacra a tema pasquale, e un concerto di musica classica. Visite guidate, sbandieratori, esibizioni musicali ed esposizioni artigianali saranno il segno distintivo dei tre giorni, caratterizzati anche dalla presenza di stand enogastronomici sulle terrazze del belvedere di Porta San Nicola.

UNA MANIFESTAZIONE A MISURA DI FAMIGLIA
<Abbiamo previsto un’area per bambini con animazione nel chiostro comunale – spiegano gli amministratori – un’area etnica e una classica con mostre e concerti, per far si che questa edizione di Pasqua con Giotto vada bene per tutti, dai più piccoli ai più grandi. L’area “food” nel belvedere, inoltre, insieme ai nostri ristoranti, permetterà ai turisti di rifocillarsi in tutta tranquillità fra una visita guidata e l’altra>.

IL PROGRAMMA

SABATO 20 APRILE: ore 17.00 Apertura XVI edizione con inaugurazione Mostra di Arte Sacra (aa.vv.) “Boville, il Sacro nella Città dell’Angelo” opere dedicate alla Pasqua, direzione artistica Alfio Borghese e Concerto Quintetto Risonanze: Musiche di Mozart, S. Coleridge – Taylor; Luigi Viglietta – clarinetto, Simona Foglietta – violino, Ilenia Lombardi – violino, Teresa Iannilli – viola, Maria Antonietta Gramegna – violoncello. Chiesa San Francesco; ore 15.00/18.00 Visite Guidate; ore 18.30 / 24.00 I Tanto Pe Cantà Concerto Gratuito. Belvedere Porta San Nicola.
DOMENICA 21 APRILE: ore 12.00 “offerta della pigna” degustazione dolci tipici pasquali; opre 15.00 / 18.00 apertura straordinaria Monastero di clausura benedettino S. Giovanni Battista con Visite Guidate; ore 15.00 / 18.00 Visite Guidate Angelo di Giotto, Laboratorio e Animazione per Bambini chiostro comunale.
LUNEDI’ 22 APRILE 2019: ore 9.00 Archeotrekking alla scoperta di Antichi Siti a cura della Compagnia dei Viandanti; Ore 9.00 / 11.00 – 15.00 / 18.00 Apertura straordinaria Monastero di Clausura Benedettino S. Giovanni Battista; Ore 9.30 Mostra laboratorio di ceramica istituto comprensivo di Boville Ernica; Ore 10.30 / 13.00 – 15.00 / 18.00 Sbandieratori del Leone Rampante di Cori; Ore 10.00 / 12.00 – 15.00 / 18.00 Visite Guidate; Ore 10.00/12.00 e dalle 15.00 Laboratorio e Animazione per Bambini. Chiostro Comunale; Ore 12.00 “Offerta della Pigna” Degustazione Dolci tipici Pasquali; ore 16.00 “L’Angelo di Giotto, lo splendore della forma” convegno di presentazione del lavoro a cura del Professor Ritarossi e dell’associazione Gottifredo. Accompagnamento musicale con il duo KithàrEolina Ichos. Chiesa di San Pietro Ispano; ore 18.00 “Vivere per Sempre” presentazione dell’ultimo libro del Vescovo Vincenzo Paglia. Intervista il giornalista Dario Facci; ore 19.00 Premio Giotto ed esibizione del Quartetto musicale con il Maestro Claudia Ramous: Musiche di Mozart, C.Porter G, Gershwi, Bisceglia Giuliano – violino, Martina Mariti – violino , Claudia Ramous – viola, Antonella Loddo – violoncello. Ospite d’Onore Tiberio Timperi. Chiesa di San Francesco.
Sante Messe Sabato Santo 20 ore 21.30 Chiesa S. Michele Solenne Veglia Pasquale
Confessioni: San Michele ore 9.30/12.30 e 15.30/19.00; Pasqua Domenica 21 ore 8.30 Collepiscioso ore 9.30 San Michele ore 10.00 Santa Liberata ore 11.30/18.00 San Michele

Apr
21
Dom
2019
Ovindoli – Pasqua e pasquetta a Ovindoli @ ovindoli
Apr 21@11:30–Apr 22@23:30
Ovindoli - Pasqua e pasquetta a Ovindoli @ ovindoli
Tutto pronto a Ovindoli per il Mercatino dell’Artigianato che si svolgerà a Pasqua e Pasquetta.

Tante curiosità, prodotti artigianali e specialità tipiche.

Da non perdere!

Atina – Passio Christi 2019, con 200 figuranti e l’attrice Maria Grazia Cucinotta @ atina
Apr 21@20:30
Atina - Passio Christi 2019, con 200 figuranti e l'attrice Maria Grazia Cucinotta @ atina
Domenica 21 aprile, ore 20.30, si riaccenderanno i riflettori per la rievocazione storica itinerante della “Passio Christi” di Atina (FR), di recente inserita nell’Associazione “I Borghi più Belli d’Italia”, giunta ormai alla sua X edizione.

Un progetto impegnativo e insieme toccante ed emozionante, con un copione ben strutturato che rimane sempre fedele alla matrice evangelica della Sacra Scrittura, senza concedere nulla ad effetti speciali ed accattivanti, così come voluto dall’ideatore della rievocazione Mons. Domenico Simeone.

La storia della Passione di Cristo, “Passio Christi” appunto, vedrà la partecipazione di circa 200 figuranti che, coordinati e diretti dal regista Roberto Petrilli, animeranno i quadri dell’Ultima Cena, del Getsemani, del Cortile del Palazzo di Caifa, del Processo davanti al Sinedrio, della Condanna nel Pretorio di Pilato, del viaggio verso il Calvario, della Crocifissione, nell’attesa della Risurrezione.
Non può non essere sottolineato l’apporto di tanti professionisti ed abili artigiani, ma soprattutto di infaticabili volontari, la cui opera permette di raggiungere un risultato quasi “cinematografico” alla Passio Christi di Atina.
La sacra rappresentazione si snoderà lungo le vie del bellissimo Centro Storico di Atina, per concludersi al Belvedere, nella splendida cornice naturale del medesimo borgo. Illuminato suggestivamente da torce, accompagnato da struggenti colonne sonore, vedrà il concretizzarsi della sospirata Passione di Gesù: la Crocifissione. Qui morte e Vita si incontreranno, ma l’ultima ad essere annientata sarà la morte!
Ad arricchire questo evento, che nel corso degli anni ha raggiunto un livello qualitativamente alto ed unico su tutto il territorio, sarà, eccezionalmente, la presenza straordinaria dell’attrice Maria Grazia Cucinotta, artista internazionale, regista e produttrice, accompagnata dal suo manager, agente televisivo e di spettacolo, Settimio Colangelo.
Maria Grazia Cucinotta darà volto e voce a Maria di Nazareth, la Madre di Gesù.
Le sue qualità artistiche e, nondimeno, il suo essere credente permetteranno di esaltare in Maria il ruolo della donna e insieme della madre “amorosamente consenziente all’immolazione del Figlio”.

Apr
24
Mer
2019
Isola del Liri – Adattamento de “L’amica delle mogli” di Pirandello
Apr 24@21:00–22:00
Mercoledì 24 aprile, alle ore 21, il sipario del Cinema Teatro Mangoni di Isola del Liri (Fr) si aprirà sulla commedia “L’amica delle mogli” di Luigi Pirandello, adattata e diretta dal regista Ivano Capocciama.

Macabra danza borghese sul filo sottile di un equilibrio solo apparente tra desiderio e realtà, tragicamente perduto sotto i colpi di verità rivelate, la rilettura dell’opera in chiave simbolica vive dell’incontro perturbante tra la fedeltà assoluta dei pinguini e la carica distruttiva del ranocchio. Una scelta drammaturgica che si ripercuote tanto sui rapporti tra i personaggi quanto sulla scrittura pirandelliana.

Nota di regia “L’amica delle mogli”

Mettere in scena Pirandello è come recitare a voce alta una preghiera antica mentre, intorno, si sente un forte odore di incenso e di rose. È quello l’odore dei santi, delle necessità, dei limiti, delle paure, dei miracoli, delle disgrazie e dell’aldilà. Una sottile nebbia di cipria avvolge i movimenti dei personaggi pirandelliani colti in un mulinare doloroso da mammiferi impazziti e afflitti, paralizzati e seduttivi, masochisti e romantici come chi brucia sul patibolo e sa che, ad attenderlo, c’è solo un cielo sì consolatore, ma nero come la stoffa impolverata delle quinte del palcoscenico. Il mio nuovo Pirandello è la declinazione di un incontro perturbante tra la fedeltà estrema (i pinguini scelgono un solo pinguino per la vita) e l’elemento distruttore (un ranocchio), un tipo di operazione drammaturgica che mina non solo le relazioni tra i personaggi, intese come pericolose oscillazioni da balera in bilico sul baratro, ma anche la natura stessa della scrittura pirandelliana, smembrata e ricucita come un corpo morto da rianimare con un atteggiamento prometeico da romanzo gotico alla “Frankenstein”. “L’amica delle mogli” è solo una danza macabra di mammiferi e anfibi sospesa su di un filo di seta che collega il mondo dei desideri impossibili e la dolorosa, inevitabile e omicida rivelazione delle più oscure verità.

BIOGRAFIA
Ivano Capocciama, nato nel 1985, attore e regista, Dottore di Ricerca in Studi Letterari e Culturali presso l’Università degli Studi di Bologna, ha conseguito con il massimo dei voti il Diploma
Accademico di Secondo Livello in Regia del Teatro Musicale (2013) presso il Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone con la Prof.ssa Stefania Porrino, la Laurea Specialistica in Studi Teatrali (2008) con il Prof. Ferdinando Taviani e la Laurea in Storia e Pratiche delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (2006) presso l’Università degli Studi dell’Aquila con il Prof. Massimo Fusillo e il Prof. Ferdinando Taviani. Ha frequentato, inoltre, il Master “Arts & Cultural Skills for Management” presso l’Università LUISS Guido Carli di Roma e i Workshops di Perfezionamento attoriale “The actor who dances” (2010) e “Training d’attore” (2011) presso l’Odin Teatret (Holstebro – Danimarca). Studioso di teatro si occupa di regia, recitazione e drammaturgia. Il suo lavoro artistico passa attraverso la letteratura drammatica moderna e contemporanea, la storiografia teatrale europea, i Teatri Laboratorio, l’Antropologia Teatrale e, soprattutto, i rapporti tra drammaturgia e spettacolo. Dal 2004 collabora con diversi istituti scolastici e scuole di recitazione, in qualità di regista, insegnante di movimento scenico, training attoriale, pratiche di messa in scena e studi di arte scenica per cantanti lirici.

Apr
25
Gio
2019
Regione – Dimore storiche
Apr 25@10:15–Apr 28@23:45
Regione - Dimore storiche
Ecco il calendario eventi.

25 aprile
VITERBO
Palazzo Farnese, Gradoli, ore 17:00
TEATRO: “Un comico fatto di sangue”
Scritto, diretto e interpretato da Alessandro Benvenuti; collaborazione drammaturgica di Chiara Grazzini
Commedia in cinque atti rapidi ed incisivi dove nessuna parola è a caso. Una drammaturgia sorprendente nella sua semplicità. L’autore narra il progressivo degenerare dei rapporti di una famiglia composta da un marito, una moglie, due figlie e qualche animale…di troppo. Via via che il tempo passa, più i fatti si fanno seriamente preoccupanti, e più raccontandoli diventano, per chi li ascolta, divertenti. È il comico, che essendo fatto di sangue non rinuncia neppure di fronte a un dramma al piacere di poter piacere a chi lo ascolta? O è il fatto di sangue in sé che nonostante la sua tragicità diventa a suo modo comicamente sorprendente? Allo spettatore il piacere di decidere, ascoltandolo.

Palazzo Baronale Anguillara, Calcata, ore 17:00
MUSICA: “Do It!” – violino e fisarmonica
Il duo Do It! nasce dall’incontro tra un chitarrista di formazione blues e una violinista classica e propongono un repertorio di brani di colonne sonore, rivisitate in chiave acustica.

Ex Convento dei Padri Carmelitani ora Museo Etnografico Antropologico – Salone IV Stato, Canepina, ore 17:00
MUSICA E TEATRO DI STRADA: “Red Nose Band”
Trio eclettico di clown musicisti. Uno spettacolo leggero e adatto a tutte le età che cerca di coniugare il linguaggio del clown teatrale con quello della musica, sperimentando le possibilità che possono scaturire – tutto sommato non scaturendo – dal loro incontro.

Palazzo Farnese – Sede Del Comune, Canepina, ore 17:00
TEATRO DI STRADA: “Smisurato”
A cura di Daniele Spadaro, “Smisurato” è uno spettacolo di strada eclettico e ricco di colpi di scena, composto da originali virtuosismi circensi e basato principalmente sull’interazione con il pubblico che diviene parte integrante dello spettacolo stesso.

RIETI
Palazzo Forani, Casperia, ore 17:00
NARRAZIONE E MUSICA: “Sefarad”
Canti e racconti dalla Spagna Sefardita ed Arabo Andalusa. Un viaggio attraverso storie popolari sefardite e poetiche musicate arabo andaluse “Muwashahat” e “Zajal” sino alla riproposizione di alcuni brani strumentali tipici tratti dalle Nubat Al-Ala.

ROMA
Palazzo Colonna – Marcucci, Olevano Romano, ore 11:00
MUSICA POPOLARE: “Le 3 Meno Un Quarto”
Gruppo musicale che propone le canzoni più famose della tradizione popolare del centro e sud Italia offrendo delle versioni personali di brani tradizionali, con arrangiamenti che seguono la semplicità e l’immediatezza tipiche della musica popolare.

Villa Del Cardinale, Rocca Di Papa, ore 11:30
MUSICA: “Irene Betti – concerto per arpa”
Un antico strumento dal suono dolce e delicato viene usato per creare nuove atmosfere, vivaci e affascinanti: armonie barocche accostate a ritmi del flamenco, sonorità classiche e jazz, arrangiamenti rock e composizioni originali contemporanee.

Villa Saracena S. Marinella, ore 12:00
MUSICA: “Nestor one man loop station”
Nestor, Chitarrista dei Nobraino e Presidente degli Slavi – BP, presenta una serie di eccellenti brani da lui composti o reinterpretati. Chitarra elettrica e loop station: Tango! Cumbia! Valzer e Calipso!

Palazzo Chigi Ariccia, Ariccia, ore 17:00
TEATRO: “Ludovico Fremont – letture”
Selezione di letture brevi interpretate dall’attore teatrale e cinematografico Ludovico Fremont.

Castello Abbaziale, Civitella S. Paolo, ore 17:00
MUSICA: “Concerto di Gianluca Secco”
Gianluca Secco (voce/loop/cori), concerto-spettacolo, in cui la tradizionale “forma canzone” viene stravolta e utilizzata come spazio creativo, dove voce e musica si fondono per dare suono e interpretazione a testi di carattere poetico e temi sociali.

Villa Torlonia, Frascati, ore 17:00
DANZA AEREA: “Spettacolo di acrobatica aerea di Irene Croce”
Spettacolo di acrobatica aerea con tessuti. Tra equilibri stabili e instabili in giochi di virtuosismi acrobatici e funambolici. Poesia irreale del movimento, nel movimento.

Palazzo Barberini, Palestrina, ore 17:00
ONE MAN BAND: “Spookyman”
Giulio Allegretti in arte “Spookyman” è un cantautore, compositore e polistrumentista. Considerato una raffinata ed eclettica one-man band, con una strumentazione da lui messa a punto, accompagna la propria voce alla musica piena di sfumature in cui domina la radice del blues.

LATINA
Castello e Parco Di S. Martino, Priverno, apertura mostre ore 10:00; ore 14:30 inizio esibizioni CONCERTO: “Il castello di carta”
Un concerto dedicato alla libertà e ai giovani di Priverno che vedrà alternarsi sul palco Leonardo Angelucci, gli OX-IN e i Legittimo Brigantaggio. All’interno delle sale del castello sarà inoltre possibile visitare l’esposizione di opere pittoriche realizzate da artisti locali d’eccellenza e per i più piccoli partecipare al laboratorio di pittura.

FROSINONE
Rocca Janula, Cassino, ore 17:00
MUSICA: Coro acustico “I cimbali”
Concerto con il quale I Cimbali intendono far rivivere l’atmosfera religiosa del Medioevo attraverso brani cantati a cappella tratti da alcune delle più importanti raccolte di musica medievale.

26 aprile
VITERBO
Bosco del Sasseto e Giardino Cahen d’Anvers, Acquapendente, ore 17:00
TEATRO DI STRADA: “Godié”
Diego Grimaldi in arte Godiè con il suo spettacolo ricco di sorprese e meraviglia, come tutti i clown, fa divertire i più piccoli e qualche volta riflettere i più grandi.

Ex Chiesa di San Sebastiano ora Teatro Comunale, Canepina, ore 17:00
MUSICA E STORNELLI: Adriano Bono
Adriano Bono si presenta al pubblico in versione one-man-band e con un equipaggiamento minimale ad accompagnare il canto: il repertorio proposto spazia a 360° e parte prendendo in prestito dal set della Banda de Piazza Montanara i dissacranti sonetti di Giuseppe Gioachino Belli, trasformati in canzoni e introdotti da divertenti digressioni sul poeta e la sua opera, per poi virare attraverso i ritmi Calypso e Rocksteady e concludendosi con i brani originali.

Parco Villa Altieri, Oriolo Romano, ore 17:00
CIRCO CONTEMPORANEO: “BigUp Circo”
BigUp è il luogo di incontro per persone con la passione per l’educazione, il gioco, l’arte, la creatività, il movimento e soprattutto per il circo. Uno spettacolo emozionante e coinvolgente per tutte le età.

RIETI
Villa Battistini, Contigliano, ore 17:00
MUSICA: “Gaiamo duo” – voce chitarra e percussioni
Duo di musica rurale dal mondo, che emerge dalla terra e dal cuore d’Italia, Africa, America Latina, Medio Oriente, Nord ed Est Europa. Sonorità rustiche impreziosite dall’elettronica, che danno dignità di strumenti musicali a oggetti di puro riciclo.

ROMA
Parco dell’Ombrellino, Frascati, ore 17:00
TEATRO DI STRADA: Filippo Brunetti in “L’onironauta” – premio ATCL – Martelive
In questo spettacolo il protagonista, con le sue infantili “peripazzie” immaginifiche e le sue giocolerie comiche con oggetti reali, evoca un sogno, in cui trascende la forza di gravità fino a raggiungere la sensazione di volo, con una tecnica teatrale a portata d’uomo senza effetti speciali e dove il giocoliere è un astronauta con i piedi per terra e il clown è un sognatore sveglio.

Casa di riposo Santa Francesca Romana, Roma, ore 18:00
MUSICA: Coro acustico “I cimbali”
Esecuzioni a cappella estratte da concerti, in forma scenica di musica profana o sacra che rievoca le sonorità europee dal X al XV secolo. Il gruppo lavora all’arrangiamento dei brani musicali, alla stesura di un testo originale, alla ricerca linguistica dei brani (francese antico, provenzale, inglese antico, spagnolo antico e latino), alle coreografie, agli abiti di scena, con particolare attenzione al contesto.

Palazzo Doria Pamphilj, Valmontone, ore 18:30
MUSICA POPOLARE: “Le 3 Meno Un Quarto”
Il repertorio proposto in questa occasione spazia da canti a cappella dedicati al puro ascolto, a musica da ballo, ripercorrendo le regioni del sud Italia come in un vero e proprio viaggio sonoro: dai valzer siciliani al canto sul tamburo dell’area Vesuviana, dalle tarantelle calabresi alla pizzica salentina e naturalmente le canzoni romane: serenate, stornelli e canti della malavita.

LATINA
Palazzo Caetani, Cisterna di Latina, ore 17:00
MUSICA: “Radical Gipsy”- trio gipsy jazz
Trio di musicisti orientato verso le sonorità del jazz manouche tradizionale inaugurato da Django Reinhardt. Insieme a composizioni originali e pezzi tradizionali, il trio porta in scena anche alcuni brani moderni arrangiati rigorosamente in chiave gipsy jazz.

Porticciolo Caposele Area Archeologica, Formia, ore 18:00
TEATRO: Compagnia Bertolt Brecht in “Pulcinella mon amour”
Strutturato come fosse un gran carnevale di maschere e tamburi, coriandoli e bandiere, si narra l’arte difficile del sopravvivere di Pulcinella Cetrulo, maschera dai mille volti sempre in fuga da qualcuno, sempre in cerca di qualcosa.

FROSINONE
Casa Museo “Ada e Giuseppe Marchetti”, Fumone, ore 17:00
TEATRO: “Ludovico Fremont”
L’attore Ludovico Fremont sarà padrino dell’apertura della dimora interpretando una selezione di testi scelti.

Chiesa S. Maria della Libera, Aquino, ore 17:00
MONOLOGO TEATRALE: “Rusina” di Rossella Pugliese – premio ATCL – Martelive
Rusina è la storia di una donna forte, di cadute e cicatrici. È la voce roca e sgrammaticata che si è comunque fatta capire, la voce di una donna che sa dire la sua anche quando è spezzata dai singhiozzi. Rusina era una donna che ha saputo morire mentre chiedeva un bicchiere di vino rosso. Mentre sorrideva. Mentre parlava delle persone che amava.

27 aprile
VITERBO
Torre di Chia, Soriano del Cimino, 10:30 e 14:30
NARRAZIONE: “Passeggiata narrata su Pasolini”
Passeggiata narrata con testi scelti su e di Pasolini all’interno della dimora e nel bosco circostante, con una discesa fino al fiume. La passeggiata sarà arricchita da notizie storiche e archeologiche.

Castello di Proceno, Proceno, ore 11:00
TEATRO DI STRADA: Filippo Brunetti
In questo spettacolo il protagonista, con le sue infantili “peripazzie” immaginifiche e le sue giocolerie comiche con oggetti reali, evoca un sogno, in cui trascende la forza di gravità fino a raggiungere la sensazione di volo con una tecnica teatrale a portata d’uomo senza effetti speciali e dove il giocoliere è un astronauta con i piedi per terra e il clown è un sognatore sveglio.

Ex Scuderie del Palazzo Farnese, Caprarola, ore 11:00
PRESENTAZIONE VOLUME E VISITA GUIDATA
Presentazione del volume “I Giardini del Lazio” a cura di Alberta Campitelli, APGI.
A seguire, visita guidata dei giardini di Palazzo Farnese a cura del sindaco di Caprarola.

Palazzo Guido Ascanio Sforza, Proceno, ore 17:00
TEATRO: Eduardo Ricciardelli
La pièce, prodotta da Teatraltro, racconta di una compagnia scalcagnata che, alla ricerca della fama, intraprende un lungo viaggio verso Parigi, con l’ambizione di recitare alla corte del Re Sole, uomo che si dice non ridesse mai.
Castello Costaguti, Viterbo, frazione Roccalvecce, ore 17:00
MUSICA: “Donatiello” chitarra e voce
Tuttifusi: duo irpino che riproporrà in chiave acustica brani del repertorio italiano e internazionale degli ultimi cinquant’anni di musica.

RIETI
Castello Orsini, Montenero Sabino, ore 17:30
MUSICA e DANZA: “Licita Scientia”
Licita Scientia _ Ensemble di danza antica. Punto d’incontro di danzatori dediti alla pratica dello stile coreutico rinascimentale e barocco, il gruppo attinge ai maggiori trattati di danza del Rinascimento italiano ed europeo. Musiche dal vivo. Direzione e coreografie: Maria Cristina Esposito.

ROMA
Villino Volterra, Ariccia, ore 15:00
LABORATORIO PER BAMBINI: “I Floralia” a cura dell’Ass. Chissadove
Nell’antica Roma a fine aprile-inizio maggio si festeggiavano i Floralia o Ludi Florales, dedicati alla dea Flora, protettrice dei boccioli. Per l’occasione, gli operatori dell’Associazione leggeranno storie legate ai fiori e alla natura e leggende che narrano di antichi miti di trasformazione di esseri umani in fiori e piante.

Casale Vignacce, Roma, ore 16:00
MUSICA: “Muela Dijeridoo”- musica sperimentale
Christian Muela, musicista e insegnante di didjeridoo, ricercatore di forme terapeutiche dell’arte, propone un concerto in cui sonorità sperimentali trasportano l’ascoltatore in un viaggio di ricerca in se stesso.
Palazzo Sforza Cesarini, Genzano, ore 17:00
MUSICA: “Radical Gipsy” – trio gipsy jazz
Insieme a composizioni originali e pezzi tradizionali, il trio porta in scena anche alcuni brani moderni arrangiati rigorosamente in chiave gipsy jazz.

Palazzo Doria Pamphilj, Valmontone, ore 17.30
PRESENTAZIONE LIBRO: “Pura invenzione. Dodici variazioni su “Frankenstein di Mary Shelley” di Lisa Ginzburg
Presentazione del libro di Lisa Ginzburg, scrittrice e saggista, “Pura invenzione. Dodici variazioni su Frankenstein di Mary Shelley”, Marsilio Editori, alla presenza dell’autrice. L’incontro sarà moderato da Mariagloria Fontana.

Rocca Colonna (Palazzo Ducale), Castelnuovo Di Porto, ore 18:00
MUSICA: “Spookyman”
Giulio Allegretti in arte Spookyman è un cantautore, compositore e polistrumentista. Considerato una raffinata ed eclettica one-man band, con una strumentazione da lui messa a punto, accompagna la propria voce alla musica, piena di sfumature, in cui domina la radice del blues

LATINA
Castello di Giànola (Villa Pellegrini o Torre Foce), Formia, ore 16:00
TEATRO: Compagnia Bertolt Brecht – La piccola orchestra “La Giostra”
Esibizione dell’orchestra di organetti e percussioni che nasce dall’accademia del teatro Bertolt Brecht diretta da Dilva Foddai.

FROSINONE
Badia S. Maria della Gloria, Anagni, ore 12:00
MUSICA: Coro acustico “I cimbali”
Concerto con il quale “I Cimbali” intendono far rivivere l’atmosfera religiosa del Medioevo, attraverso brani cantati a cappella tratti da alcune delle più importanti raccolte di musica medievale.

Casa Madre Suore Cistercensi, Anagni, ore 17:00
MUSICA: “Arcieri” – piano strumentale
Antonio Arcieri presenta EMPHASIS. Un concerto di musica improvvisata al pianoforte. Una composizione estemporanea che si muove tra emozioni e sensazioni trascurando qualunque classificazione di genere musicale.

Palazzo Visocchi, Atina, ore 17:00
MUSICA: “Do It!” – violino e fisarmonica
I Do It! nascono dall’incontro tra un chitarrista di formazione blues e una violinista classica. Il duo propone un repertorio di brani di colonne sonore rivisitate in chiave acustica.
Convento San Francesco, Roccasecca, ore 17:00
MUSICA: “Italia Migrante” popolare e world
Trio in versione acustica della band di 9 elementi di world music italiana, un viaggio musicale attraverso sonorità e atmosfere originali ottenute dalla miscelazione di tradizione del sud Italia, musica del Mediterraneo e rock.

28 aprile

VITERBO
Prato Giardino, Viterbo, ore 16:00
TEATRO DI STRADA: “BackPack”
Un artista di circo, poliedrico e brillante, sale in scena: è pronto a portare in scena il suo spettacolo di acrobatica, equilibrismo e giocoleria. Tutto sembra procedere per il meglio ma il destino è in agguato…e qualcosa lo catapulterà in un mondo di scivoloni, equivoci ed errori.

Antica Città di Castro, Ischia di Castro, ore 16:30
TEATRO DI STRADA: “Warner”
Uno scoppiettante spettacolo che coniuga virtuosismo e sorriso, leggerezza e dinamica, in un susseguirsi di colpi di scena capaci di donare allo spettatore allegria e meraviglia. L’aspetto autoironico non abbandona mai il giocoliere durante l’intera performance, che si sviluppa in un alternarsi di situazioni comiche ed in un crescendo di fantasmagorie volanti.

S. Maria in Foro Cassio, Complesso di Piazza Umberto I – Palazzo Comunale, Vetralla, ore 17:00
MUSICA E STORNELLI: “Filuccio e Fattacci”
“Filuccio e Fattacci” ripropone brani tratti prevalentemente dal classico repertorio romano e napoletano. La scelta verte su canzoni che hanno scritto la storia della musica italiana nella prima metà del Novecento, con particolare attenzione alla ricchissima tradizione musicale di città come Roma e Napoli.

Complesso Monumentale Viale Colesanti, Bolsena, ore 17:00
MUSICA: “Ambo i lati” – chitarra e percussioni di riciclo
Ambo i lati è un duo composto da David (chitarrista acustico e cantante) e Drumbo (street drummer). La sinergia tra le melodie di David e il groove di Drumbo crea nuove sonorità, con forte intensità di emozioni ed energia.

Palazzo Orsini, Bomarzo in Teverina, ore 18:00
MUSICA: “Shanti Lion” – Hang
Andrea Siecola, noto in giro per il Mondo come Shanti Lion annovera tra le scoperte fatte sul suo cammino l’HANG, strumento inventato in Svizzera nel 2000 come evoluzione dello Steelpan, il quale unisce ritmo e melodia creando sonorità particolareggiate e trascinanti.
RIETI
Abbazia di San Pastore, Greccio, ore 17:00
TEATRO CANZONE di Gianluca Secco – DANZA: “Ocram Dance Movement”. Premio ATCL-Martelive
ODM è un contenitore di idee con l’obiettivo di raccontare attraverso la danza un’altra realtà, è sperimentazione coreografica, è un differente meccanismo di narrazione che si contraddistingue per un lavoro di ricerca continua.

ROMA
Castello Colonna, Genazzano, ore 11:00
MUSICA: Adriano Bono
Adriano Bono si presenta al pubblico in versione one-man-band e con un equipaggiamento minimale ad accompagnare il canto: il repertorio proposto spazia a 360° e parte prendendo in prestito dal set della Banda de Piazza Montanara, i dissacranti sonetti di Giuseppe Gioachino Belli, trasformati in canzoni e introdotti da divertenti digressioni sul poeta e la sua opera, per poi virare attraverso i ritmi Calypso e Rocksteady e concludendosi con i brani originali.

Parco degli Elcini, Genazzano, ore 12:00
CIRCO CONTEMPORANEO: Irene Croce
Tra equilibri stabili, instabili, in giochi di virtuosismi acrobatici, funambolici, una poesia irreale del movimento, nel movimento. Irene Croce è l’aria che respiriamo di fronte allo spettacolo nella quale lei volteggia, rotea e si confonde tra equilibrio e acrobazie.

Palazzo Chigi, Ariccia, ore 15:30
PRESENTAZIONE VOLUME E VISITA GUIDATA
Presentazione della guida “I Giardini del Lazio” a cura di Giuseppe La Mastra, APGI.
A seguire, visita guidata del giardino di Palazzo Chigi.

Ninfeo, Genazzano, ore 17:00
TEATRO: Eduardo Ricciardelli
La piece, prodotta da Teatraltro racconta di una compagnia scalcagnata che, alla ricerca della fama, intraprende un lungo viaggio verso Parigi, con l’ambizione di recitare alla corte del Re Sole, uomo che si dice non ridesse mai.

Castello dei Del Gallo, Mandela, ore 17:00
MUSICA: Coro acustico “I cimbali”
Esecuzioni a cappella estratte da concerti in forma scenica di musica sacra e profana che rievoca le sonorità europee dal X al XV secolo. Il gruppo lavora all’arrangiamento dei brani musicali, alla stesura di un testo originale, alla ricerca linguistica dei brani (francese antico, provenzale, inglese antico, spagnolo antico e latino), alle coreografie, agli abiti di scena, con particolare attenzione al contesto

Casa Gotica, Tivoli, ore 17:00
MUSICA: Irene Betti concerto per arpa
Un antico strumento dal suono dolce e delicato viene usato per creare nuove atmosfere, vivaci e affascinanti: armonie barocche accostate a ritmi del flamenco, sonorità classiche e jazz, arrangiamenti rock e composizioni originali contemporanee.

Castello Theodoli, Ciciliano, ore 17:30
MUSICA: “L’una e l’altro” chitarra e voce
La Roma di Gabriella Ferri, quella di baci, schiaffi e carceri. Uno spettacolo che rievoca i vicoli di Trastevere, le strazianti storie d’amore e le sarcastiche vedute di una Roma tutta da riscoprire attraverso melodie e racconti puri, veri e sinceri, tra canzone, poesia e teatro.

Palazzo Rospigliosi, Zagarolo, ore 18:00
TEATRO RAGAZZI: Compagnia Madame Rebiné – “La riscossa del clown”
Dopo novant’anni di sfortuna, delusione e scivoloni un vecchio clown torna a cavallo della sua sedia a rotelle per farsi giustizia. Sarà un’impresa impossibile dove renne acrobate, giocolieri miopi e mosche assassine cercheranno di impedirglielo.

LATINA
Torre di Scauri, Minturno, ore 11:30
MUSICA: Eliana Quattro violinista – TEATRO: Susy Pariante – “Salto il Lazo”
Come le corde del suo violino, Eliana vi accompagnerà in un eclettico viaggio musicale, che spazia dalla musica classica a quella folk, abbracciando ritmi sudamericani e melodie tradizionali dell’est europeo. Susy Pariante in “Salto il Lazo” parla di una comica costretta a fare da sola il viaggio che la porterà a raggiungere Napoli e la sua compagnia e per farlo dovrà recitare saltando i lazzi e le scene degli altri attori in un rocambolesco meccanismo comico.

FROSINONE
Castello Succorte, Fontana Liri, ore 18:00
TEATRO DI STRADA: “The Juggler”
Uno spettacolo di giocoleria comica, clownerie ed equilibrio, cappelli, palloni, spade, condito di improvvisazioni e giochi con il pubblico che vi faranno passare 45 minuti in allegria davanti alle mirabolanti destrezze di un giocoliere che gioca a fare il clown.

Casa Lawrence, Picinisco, ore 18:00
MUSICA: “Radical Gipsy” – trio gipsy jazz
Trio di musicisti orientato verso le sonorità del jazz manouche tradizionale, inaugurato da Django Reinhardt. Insieme a composizioni originali e pezzi tradizionali, il trio porta in scena anche alcuni brani moderni arrangiati rigorosamente in chiave gipsy jazz.

Regione – Dal 25 al 28 aprile apertura straordinaria delle dimore storiche
Apr 25@15:50–16:50
Regione - Dal 25 al 28 aprile apertura straordinaria delle dimore storiche
Dopo il grande successo della prima giornata di apertura delle dimore storiche del Lazio programmata lo scorso anno che ha accolto 10.000 visitatori, la Regione Lazio ha ideato una nuova iniziativa, in programma dal 25 al 28 aprile, per dare a tutti l’opportunità di visitare l’immenso patrimonio di dimore, ville, parchi e giardini storici del territorio, decine di luoghi di grande fascino e incanto. Quattro giornate di apertura straordinaria e gratuita con un ricco programma di spettacoli e percorsi di scoperta delle tipicità enogastronomiche del territorio.

Dal 25 al 28 aprile, cittadini e turisti potranno percorrere il territorio regionale da nord a sud e visitare gratuitamente 80 siti. Gli orari e le modalità di visita sono differenti, la prenotazione è obbligatoria. Per consultare l’elenco e avere info complete basta visitare il sito www.retedimorestorichelazio.it. È possibile prenotare (entro il giorno precedente alla visita) scrivendo una email dimorestoriche@tosc.it o attraverso il numero dedicato 06 32810961 (lun-ven ore 9 -18; sab ore 9 -13; gio 25 e ven 26 aprile ore 9 – 13; chiuso 14, 21, 22 aprile). Ogni persona può prenotare al massimo 4 ingressi per ogni luogo. Per effettuare le visite è necessario rispettare tassativamente orario e condizioni che saranno comunicati al momento della prenotazione.

EVENTI E PERCORSI ENOGASTRONOMICI

Quest’anno l’apertura delle 80 dimore sarà accompagnata da: 55 eventi, 5 percorsi di scoperta delle tipicità enogastronomiche del territorio laziale e 2 presentazioni del volume “I Giardini del Lazio” con una visita guidata.

Tra gli eventi in programma si segnalano: il 25 aprile alle 14.30 il concerto Il castello di carta nel Castello e Parco di San Martino a Priverno (LT) che vedrà alternarsi sul palco Leonardo Angelucci, gli OX-IN e i Legittimo Brigantaggio; alle 17 lo spettacolo teatrale Un comico fatto di sangue di Alessandro Benvenuti nel Palazzo Farnese di Gradoli (VT); il 26 aprile alle 17 presso la Casa Museo “Ada e Giuseppe Marchetti” di Fumone (FR) il monologo teatrale di Ludovico Fremont; il 27 aprile alle 17.30 Castello Orsini a Montenero Sabino (RI) accoglierà Licita Scientia _ Ensemble di danza antica; il 28 aprile alle 18 a Palazzo Rospigliosi a Zagarolo (RM) sarà messo in scena lo spettacolo del Teatro Ragazzi della Compagnia Madame Rebiné La riscossa del clown.

E poi saranno in programma tanti appuntamenti tra danza, acrobatica aerea, monologhi teatrali, teatro di strada, circo contemporaneo ed esibizioni di musica jazz, blues, elettrica, popolare e pop (programma completo in allegato).

Sarà anche possibile partecipare alla presentazione volume I Giardini del Lazio: il 27 aprile alle 11 a cura di Alberta Campitelli, APGI presso le Ex Scuderie Farnese di Caprarola (VT) a cui seguirà la visita guidata dei giardini del palazzo e il 28 aprile alle 15.30 a cura di Giuseppe La Mastra, APGI presso Palazzo Chigi di Ariccia (RM), con, a seguire, la visita guidata del giardino.

I 5 percorsi enogastronomici, organizzati da Arsial in collaborazione con Agro Camera, si svolgeranno: il 25 aprile dalle 12.30 presso l’Ex Convento dei padri Carmelitani a Canepina (VT), attuale teatro comunale; il 26 aprile dalle 16.30 a Palazzo Forani di Casperia (RI); il 27 aprile alle 12.30 presso il Palazzo Caetani a Cisterna di Latina e, alle 19.30, al Palazzo Doria Pamphilj di Valmontone (RM); il 28 aprile alle 12 presso la Casa madre suore cistercensi di Anagni (FR).

Inoltre, in 52 dimore sarà possibile scoprire alcuni tra i migliori vini del Lazio presentati al Vinitaly.

I LUOGHI VISITABILI DAL 25 AL 28 APRILE

Nella provincia di Roma saranno aperte 29 dimore: ad Ariccia Palazzo Chigi e Villino Volterra con i suoi ampi saloni, la serra e lo splendido giardino all’italiana; il complesso monumentale stratificato di Monterano, abitato dalla caduta dell’Impero Romano fino al definitivo abbandono agli inizi del XIX secolo; il maestoso Castello Theodoli di Ciciliano con i suoi mille anni di storia, a lungo proprietà dei Colonna, poi confiscato da Papa Alessandro VI Borgia e donato ai figli Cesare e Lucrezia, e dal 1576 di proprietà della famiglia Theodoli; il Parco Monumentale di Villa Torlonia, Villa Tuscolana e il Parco dell’Ombrellino di Frascati; il Castello Colonna, il Ninfeo e il Parco degli Elcini di Genazzano; il Palazzo e il Parco Sforza Cesarini di Genzano; il Castello dei Del Gallo di Mandela; il Palazzo Colonna-Marcucci di Olevano Romano; la Villa del Cardinale a Rocca di Papa; la Villa Saracena di Santa Marinella; la Casa Gotica di Tivoli; il Palazzo Doria Pamphilj di Valmontone; il Castello Borghese di Vivaro Romano; Palazzo Rospigliosi a Zagarolo; il Castello Abbaziale a Civitella San Paolo, tra gli esempi più interessanti di architettura medievale della media Valtiberina; la Villa del Cardinale a Rocca di Papa, un suggestivo Casino di Caccia del XVII secolo; la Città Morandiana a Colleferro, un complesso monumentale nucleo della Città di Fondazione, progettato secondo un piano di espansione unitario destinato ad accogliere 10.000 abitanti e ad ampliare l’area industriale; Rocca Colonna a Castel Nuovo di Porto, lo splendido risultato della trasformazione da insediamento militare fortificato a palazzo rinascimentale; Torre Flavia a Ladispoli, dove i ruderi di un’antica villa romana furono utilizzati come difesa costiera fino agli inizi del XIX secolo; Palazzo Barberini a Palestrina; il Castello Odescalchi a Santa Marinella un’antica fortezza militare che il Principe Baldassarre Odescalchi, nel 1887, ha riconvertito in un centro di villeggiatura, circondato da un meraviglioso e rigoglioso giardino.

Inoltre, grazie alla collaborazione dell’I.R.Vi.T. – Istituto Regionale Ville Tuscolane (www.irvit.it) sarà possibile partecipare alle visite guidate alla scoperta di Villa Aldobrandini, Villa Falconieri (28 aprile dalle 10 alle 13) a Frascati e di Villa Barattolo (26 e 27 aprile dalle 9 alle 12) a Rocca di Papa.

A Roma sarà possibile visitare: il Casale delle Vignacce, un edificio seicentesco costruito su una villa rustica romana; il Casale di Boccea, uno dei più antichi castelli suburbani dell’area laziale, di cui è ancora riconoscibile la struttura originaria del torrione; il Collegio Innocenziano a Piazza Navona costruito su progetto di Francesco Borromini e la Casa di Riposo Santa Francesca Romana che include la Chiesa di Santa Maria in Cappella con la croce di Borromini.

Nella provincia di Frosinone sarà possibile visitare 9 luoghi: la Casa madre della congregazione delle suore cistercensi della carità che è stata la casa-fortezza dei papi di Anagni, costruita seguendo la partizione della Domus Aurea e ancora oggi splendidamente affrescata e sede di fatti storici memorabili, tra cui l’incontro di pace tra Gregorio IX e Federico II di Svevia e l’oltraggio dello schiaffo a Bonifacio VIII; la Casa Museo Ada e Giuseppe Marchetti di Fumone le cui origini risalgono all’XI secolo, usata come prigione di personaggi illustri per oltre 500 anni (secondo alcune fonti qui Bonifacio VIII fece segregare Celestino V, il primo papa della storia a rinunciare al Soglio pontificio), poi divenuta dimora principesca e oggi dedicata all’archeologo e senatore del regno Giuseppe Marchetti e, ancora, la Badia S. Maria di Anagni; la Rocca Janula di Cassino; il Castello Succorte di Fontana Liri; la Casa Lawrence di Picinisco e il Convento San Francesco di Roccasecca; il settecentesco Palazzo Visocchi di Atina (FR) con decorazioni e arredi neoclassici tra cui un raro esemplare di carta da parati prodotta a inizio Ottocento con il sistema della macchina continua dalle Cartiere Lefevre di Isola del Liri e la Chiesa di Santa Maria della Libera di Aquino che risale all’XI secolo.

Nel territorio di Latina i siti visitabili saranno 13: la Torre di Scauri di Minturno; a Cisterna di Latina Palazzo Caetani e il Monumento Naturale Torrecchia Vecchia che riunisce i resti di un antico borgo medievale; il Bastione “La Favorita” di Gaeta ristrutturato di recente che, con la sua bellissima vista sul mare, ebbe un’importanza rilevante durante la dominazione spagnola; il Complesso archeologico, paesaggistico e monumentale di Formia dove sarà possibile visitare il Porticciolo di Caposele, l’antico Acquedotto di età Romana, il Cisternone Ipogeo, il Porticciolo Romano Gianola, il Teatro Romano “Gliu Canciegl”, la Torre Castellone e la Torre di Mola; il Castello Di Gianola a Formia eretto nel XVII secolo sui resti di una villa marittima del I sec. a.C. e, a Priverno, il Castello e parco di San Martino, edificio realizzato intorno alla metà del XVI secolo.

Nella provincia di Rieti sarà possibile accedere a 6 siti: Palazzo Santarelli a Casperia, costruito alla fine del XVI secolo dalla famiglia Bruschi, feudataria degli Orsini, con le sue 50 stanze e la cappella; Villa Battistini di Contigliano, dimora storica del baritono di fama mondiale Mattia Battistini e oggi sede delocalizzata del Conservatorio Santa Cecilia di Roma; il bellissimo Convento di San Francesco di Tarano sorto nel XIII secolo ed esempio caratteristico di edilizia conventuale francescana; a Collevecchio sarà aperto l’ex Convento dei Cappuccini, struttura costruita secondo la forma cappuccina e risalente al 1500; a Montenero Sabino il Castello Orsini risalente all’XI secolo e la splendida Abbazia Cistercense di San Pastore a Greccio, che rappresenta una fusione tra stile gotico e romanico ed è costruita secondo la pianta tipica delle abbazie dell’Ordine Cistercense del XIII secolo, con grande chiesa a croce latina e con le cappelle adiacenti il coro.

Infine, nella provincia di Viterbo, saranno aperti 23 luoghi: il Castello Costaguti, Villa Rossi Danielli e il Giardino di Prato Giardino nella città di Viterbo; la Torre di Chia di Soriano nel Cimino, che comprende i resti di un castello, una cinta muraria e due torri, un luogo che affascinò a tal punto Pasolini da spingerlo ad acquistare il castello e la torre dando il via ad una fase di recupero dell’intero complesso; la Torre di guardia del Castello dei Conti di Anguillara di Canepina, costruita intorno alla metà dell’XI secolo; il Castello di Santa Cristina di Grotte di Castro, una dimora storica con annesso un antico borgo contadino che da alcuni anni è stato trasformato in agriturismo; il Parco di Villa Altieri di Oriolo Romano con i suoi canoni stilistici del XVI secolo e la pista per la corsa dei levrieri, dove agli inizi del Novecento si riunivano nobili e personaggi illustri, tra cui Gabriele D’Annunzio; Palazzo Baronale a Calcata il cui impianto originale risale al X secolo; Santa Maria in Foro Cassio a Vetralla; Bosco del Sasseto e Giardino Cahen d’Anvers ad Acquapendente, un luogo dove un insieme di felici condizioni ha consentito nei secoli lo sviluppo di uno stupefacente bosco monumentale; a Bolsena il Complesso Monumentale di Viale Colesanti, il Palazzo Cozza Caposavi e il Palazzo del Drago, imponente e articolato complesso architettonico cinquecentesco, che sorge nel cuore del borgo vecchio; la Ex Chiesa di San Sebastiano del XVI secolo e Palazzo Farnese a Canepina; Palazzo Orsini a Bomarzo; l’Ex Convento dei padri carmelitani di Canepina; le “Ex Scuderie” del Palazzo Farnese di Caprarola; Palazzo Farnese a Gradoli; l’Antica Città di Castro a Ischia di Castro; la Rocca dei Papi a Montefiascone; il Castello e il Palazzo Guido Ascanio Sforza a Proceno; Palazzo Chigi a Soriano del Cimino; Villa Savorelli a Sutri.

Apr
27
Sab
2019
Coreno – Giornata di screening gratuito per la prevenzione dei tumori tiroidei
Apr 27@9:30–16:30
Una giornata di screening gratuito per la prevenzione dei tumori tiroidei. Torna anche quest’anno la consueta giornata di prevenzione con screening gratuiti ideata e promossa dall’Associazione Franco Costanzo.

L’iniziativa ad opera dell’Associazione Franco Costanzo in collaborazione con la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori sez. di Frosinone è prevista per sabato 27 aprile e consiste in una giornata (dalle 9.30 alle 16.30) di visite mediche e screening gratuiti per prevenire i tumori tiroidei. La prenotazione è obbligatoria e da venerdì 19 aprile è possibile prenotare la visita chiamando al numero 327.9343700 dalle ore 9.30 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00 (esclusi i festivi).

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Franco Costanzo in collaborazione con la Lega Italiana per la lotta contro i tumori sez. prov.le di Frosinone e si avvale del patrocinio gratuito del Comune di Coreno Ausonio e dell’Asl di Frosinone. Durante la giornata del 5 maggio medici specialisti eseguiranno visite ed esami ecografici.

A presentare l’iniziativa è l’avv. Mario Costanzo, Presidente dell’Ass.ne Franco Costanzo: “La conoscenza dei fattori di rischio, l’educazione all’autoesame e i controlli periodici sono le strategie più efficaci per prevenire i tumori al seno. Per questo abbiamo voluto mettere in atto un’iniziativa concreta e utile per i cittadini”.

“Il tumore alla tiroide- continua Costanzo – rappresenta il 3-4 per cento di tutti i tumori umani e colpisce soprattutto le donne tra i 40 e i 60 anni. È uno dei tumori più frequenti per le donne in questa fascia d’età. L’incidenza è di circa 5 casi ogni 100.000 abitanti per gli uomini e circa 15-18 nuovi casi ogni 100.000 abitanti per le donne. Il numero di casi di tumore della tiroide è molto aumentato negli ultimi decenni: le nuove diagnosi hanno riguardato soprattutto carcinomi scoperti spesso casualmente durante un’ecografia tiroidea. Un altro fattore di rischio accertato è l’esposizione a radiazioni ionizzanti: il tumore della tiroide è più comune in persone che sono state sono state esposte a ricadute di materiale radioattivo come è accaduto dopo il disastro della centrale atomica di Černobyl. Nel cassinate sarà la presenza e la vicinanza della ex centrale del Garigliano o meno sta di fatto che si registrano numerosi ammalati alla tiroide.Molto spesso le persone non si sottopongono a queste visite quando sono fondamentali in quanto azioni preventive possono evitare conseguenze dannose e per questo abbiamo lanciato da qualche anno la giornata di visite e screening gratuiti”.

“Un ringraziamento speciale – ha concluso Mario Costanzo – desidero rivolgerlo alla Lilt sez. prov.le di Frosinone e al Dott. Norberto Venturi per aver subito raccolto il nostro invito e per aver mostrato massima disponibilità per garantire la migliore riuscita dell’iniziativa”.

Ferentino – Convegno Trasporti: è tempo di GNL
Apr 27@10:00–11:00
Ferentino - Convegno Trasporti: è tempo di GNL
La Turriziani Petroli s.r.l. e l’Ecofuel Club DoppioBlu ha organizzato il convegno “Trasporti: è tempo di GNL”.

L’evento si terrà presso Terme Pompeo – Centro Termale Lazio in Via Casilina km 76 a Ferentino, sabato 27 aprile 2019 a partire alle 10.00.

Apr
28
Dom
2019
Patrica – Inaugurazione mostra “L’iperrealismo delle Antinomie”
Apr 28@16:30–Mag 5@17:30
In occasione della riapertura di Palazzo Moretti nel centro storico di Patrica è in programma domenica 28 aprile, alle ore 16:30 l’inaugurazione ella mostra di Cesare Pigliacelli: “L’iperrealismo delle Antinomie”, a cura di Emanuela Pigiacelli con testo critico di Marcello Carino.

La mostra, con il patrocinio del Comune di Patrica, sarà visitabile presso Palazzo Moretti a Patrica dal 28 aprile fino al 5 maggio 2019.

Mag
5
Dom
2019
San Vittore del Lazio – Una giornata di serena pratica… Festa Yoga
Mag 5@10:00–19:00
San Vittore del Lazio - Una giornata di serena pratica... Festa Yoga
Cosa succede se tre insegnanti di yoga e un antropologo culinario si incontrano e decidono di fare ciò che amano condividendolo con quanta più gente possibile?

Succede la Festa Yoga 2019 una giornata dedicata al benessere fisico e spirituale e al piacere della condivisione nella natura.
L’evento si svolgerà nel B&B Sud e Magia di San Vittore del Lazio, un casolare circondato da un antico uliveto che l’antropologo Giuseppe Ferdinandi ha trasformato in un luogo dove le persone possano incontrarsi, nutrirsi e creare dei progetti e delle reti per la difesa e lo sviluppo del territorio.
Lo yoga classico, il pranayama – la disciplina dell’energia vitale per mezzo del respiro, lo shavasana – il rilassamento, la meditazione, il canto dei mantra, la condivisione di testi e di esperienze saranno i protagonisti di una giornata dedicata al benessere spirituale e fisico. Sarà possibile seguire delle sessioni di Hatha-yoga – posture terapeutiche, meditare tra gli ulivi e sperimentare la forza catartica del canto dei mantra.
A condurvi in questo viaggio saranno Diego di Sturco, insegnante diplomato di Yoga classico presso il centro di cultura yoga Brahmananda di Roma e ricercatore nell’ambito dello yoga dinamico; Deva Shaktimananda – nome spirituale di Sindi Colella – operatrice olistica specializzata in shiatsu, reiki, massaggio ayurvedico e massaggio sonoro con le campane e istruttrice diplomata Hatha-yoga RTY 250 con il maestro Sri Swami Dikshananda e Maria Luisa Giordano, insegnante di Yoga classico diplomata presso il Centro di Cultura Yoga Brahmananda di Roma e sostenitrice dello yoga come pratica rivoluzionaria e terapeutica.
Sono previsti interventi musicali, cantati e parlati in cui alcuni ospiti testimonieranno della loro esperienza nello Yoga.
B&B Sud e Magia e La Piccola Sosteria la Tana prepareranno il pranzo e la merenda.
Non resta che prenotare e mettere il tappetino in borsa!

Per ulteriori informazioni e prenotazioni contattare 3393287644 – 3301095731 – 3286175737 – 3285557522

Il programma definitivo verrà pubblicato su fb Festa Yoga 2019

Mag
9
Gio
2019
Sermoneta – Mostra fotografica “Il Monticchio – c’era una volta una collina…” @ sermoneta
Mag 9@14:20
Sermoneta - Mostra fotografica “Il Monticchio – c’era una volta una collina…” @ sermoneta
Settimana per il Patrimonio Culturale 2019: a Sermoneta il 9 maggio mostra fotografica “Il Monticchio – c’era una volta una collina…”

Da una collaborazione tra la sezione Italia Nostra Latina e l’istituto Donna Lelia Caetani anche a Latina iniziative in programma per la Settimana per il patrimonio Culturale 2019 promossa da Italia Nostra.

Per iniziativa della locale sezione di Italia Nostra si portano alla ribalta del grande pubblico le peculiarità dell’area del Monticchio (Sermoneta – LT), sito di poca estensione, ma denso di significato storico e ambientale.
La Torre sospesa su uno sperone di roccia, residuo di una spinta attività estrattiva, la presenza di sorgenti corsi d’acqua e laghetti di nuova formazione su pavimento calcareo, nei lunghi anni di fermo della cava, hanno offerto alla natura il substrato ottimale per operare una naturale e silenziosa attività di resilienza generando una fitta vegetazione e un nuovo sistema ecologico.
Lo studio realizzato nel 2014 e la mostra storico-fotografica esposta nel 2015 a palazzo Ada Caetani a Sermoneta, sono state tappe fondamentali per ottenere, insieme alla volontà dell’amministrazione comunale, l’apposizione del vincolo di Monumento Naturale dell’Area sorgiva del Monticchio. Una significativa conquista della sezione di Latina di Italia Nostra.

“Abbiamo quindi riproposto – spiega Maria Teresa Accatino, presidente di Italia Nostra Latina – la mostra fotografica presso l’Istituto Comprensivo Donna Lelia Caetani di Sermoneta -Norma per coinvolgere gli alunni nella conoscenza del sito a loro vicino, ma a molti sconosciuto, comunicando i valori della bellezza e del rispetto della storia e della natura”.
Il 9 maggio alle 10 la scuola si apre alla città e sarà possibile per tutti visitare la mostra fotografica “Il Monticchio – c’era una volta una collina…”. A fare da guida saranno gli stessi alunni che illustreranno le caratteristiche storico-ambientali del luogo in italiano e in inglese. L’iniziativa sarà preceduta dai saluti istituzionali di Giovanna Tufarelli, dirigente scolastica dell’Istituto Donna Lelia Caetani, del vicepresidente nazionale di Italia Nostra Ebe Giacometti e da proiezione di immagini e brevi filmati.

Mag
10
Ven
2019
Roccasecca – Daniele Pecci con un Reading Teatrale
Mag 10@21:00
Roccasecca - Daniele Pecci con un Reading Teatrale
L’Amministrazione comunale di Roccasecca, nell’ambito della settimana europea della cultura, ospiterà l’attore Daniele Pecci che eseguirà un reading teatrale dal titolo “La morte della Pizia”, tratto dal racconto di F. Durrenmatt.

L’ingresso è gratuito.
Un appuntamento che richiamerà l’attenzione di tanti cittadini e di tanti appassionati, in un bel momento di cultura con l’attore Daniele Pecci.

Mag
11
Sab
2019
Fiuggi – Esposizione internazionale felina, Gattosa 2019 @ Fiuggi Palaterme
Mag 11@7:30–Mag 12@19:00
Programma della manifestazione in programma sabato 11 e domenica 12 maggio 2019 al Palaterme di Fiuggi. INFO: http://www.expofelineanfilazio.it/

SABATO 11 MAGGIO
– ore 07.30/09.00 Ingresso gatti e visita veterinaria
– ore 09.30 Controllo di Conformità allo Standard e Conferme Colore
– ore 10.00 Inizio giudizi ed apertura al pubblico
– ore 16.00 Best in Show e Premiazioni
– ore 19.00 Chiusura expo

DOMENICA 12 MAGGIO
– ore 08.00/09.00 Ingresso gatti e visita veterinaria
– ore 09.30 Controllo di Conformità allo Standard e Conferme Colore
– ore 10.00 Inizio giudizi ed apertura al pubblico
– ore 16.00 Best in Show e Premiazioni
– ore 19.00 Chiusura expo


Per avere maggiori informazioni:
cell. +39 3358016446
hana.klein@fastwebnet.it – tesoreria@anfitalia.it

Parco dei Monti Aurunci – Un weekend ricco di eventi
Mag 11@8:30–9:30
Fine settimana ricco di eventi quello che si appresta a vivere il Parco Dei Monti Aurunci: dall’Appia Day tra Itri e Fondi passando per le iniziative di celebrazione in occasione della Settimana Europea dei Parchi.

Si inizia Sabato 11 maggio con la manifestazione “I sentieri del Parco: prendiamocene cura”, iniziativa realizzata nell’ambito della “Settimana dei parchi del Lazio” che ogni anno vede celebrare con eventi l’anniversario dell’istituzione della prima moderna area protetta europea.

Il tema di quest’anno scelto nelle aree protette del Lazio è la cittadinanza attiva: il coinvolgimento sociale, la partecipazione dei cittadini alla vita e alla gestione delle aree protette e dei loro territori, le esperienze di integrazione e di socialità.

L’iniziativa “I sentieri del Parco: prendiamocene cura”, realizzata dal Parco dei Monti Aurunci in collaborazione con il CAI di Esperia, l’associazione Kelle Terre e altre associazioni del territorio prevede una escursione sul sentiero 956, con partenza dal rifugio di Acquaviva e fino alla cima di Monte Ruazzo (mt 1318 s.l.m.). Nel corso dell’escursione i partecipanti saranno impegnati in attività di manutenzione del sentiero limitatamente alla segnaletica orizzontale mediante la riverniciatura dei segnavia e bandierine già presenti, oltre alle opere di sramatura e pulizia dei fondi di calpestio.

Il 12 maggio sarà invece la volta dell’Appia Day, un appuntamento fisso ormai per il Parco dei Monti Aurunci che ogni anno torna per celebrare il fascino e l’incanto della Regina Viarum che collegava Roma a Brindisi.

I partecipanti percorreranno insieme, circondati da una natura suggestiva e importanti testimonianze archeologiche, il tratto dell’antica consolare tra Itri e Fondi all’interno del Parco Naturale dei Monti Aurunci.

Gli eventi rientrano in un progetto più ampio di promozione territoriale portato avanti dal Parco dei Monti Aurunci sotto il nome de “Il Parco di tutti”. La manifestazione, nata dalla volontà dell’Ente informare la comunità locale e di turisti sulle innumerevoli attrazioni ed attività da poter svolgere nell’area, è stata recentemente vincitrice di un bando della Regione Lazio perché riconosciuta idonea a celebrare il turismo e il folklore regionale.

IL PROGRAMMA

Sabato 11 maggio “I sentieri del Parco: prendiamocene cura”

8.30 Appuntamento presso il rifugio di Acquaviva nel comune di Formia
A seguire Registrazione dei partecipanti
Saluti istituzionali
Partenza per il sentiero 956 con le attività di pulizia del sentiero

ore 13.00 Ritorno presso il rifugio di Acquaviva
a seguire Degustazione di prodotti tipici offerta dal Parco Naturale dei Monti Aurunci

Il materiale occorrente per le varie lavorazioni previste sarà fornito dal Cai di Esperia e dal Parco Naturale dei Monti Aurunci.

Domenica 12 maggio “Appia Day tra Itri e Fondi”

09:00
– Chiesa Madonna delle Grazie, Itri – Inizio cammino sull’Appia Antica in direzione Fondi.
– Largo Evangelista, Fondi (Piazzale antistante Commissariato di Polizia) inizio cammino sull’Appia Antica in direzione Itri.

10:00
– Fondi: Accoglienza dei partecipanti presso il parcheggio della Via Appia Antica al km 126,00 della S.S. 7.

10:30
– Itri, presso il Fortino di Sant’Andrea – Intervento della Sovrintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio Frosinone Latina e Rieti relativamente alle recenti attività di recupero delle cisterne del Tempio di Apollo.
– Saluti delle autorità.

11:00
– “Storie di Viandanti” tratto dai “Dialoghi” di Gregorio Magno.
– Educazione Ambientale ed attività per i bambini.

12:00
– Laboratorio artigianale della stramma.

17:00
– Monte San Biagio, Località Portella: recupero e valorizzazione del sito della Via Francigena.
– Saluti delle autorità.

17:30
– “Oltre i confini”: intervento sugli aspetti storico-ambientali dell’area della Portella, a cura del dott. Raniero De Filippis.

18:00
– “Ambiente e Cultura”: passeggiata per scoprire i luoghi lungo i corsi d’acqua del Lago di Fondi.

19:00
– “Folklore e Gastronomia”: la conoscenza delle tradizioni.
– Esibizione gruppo folkloristico di Monte San Biagio con la famosa tarantella e degustazione prodotti tipici locali.

Mag
12
Dom
2019
Roma – Al Bioparco appuntamento con… “Occhio all’alieno!”
Mag 12@11:00–17:00
Roma - Al Bioparco appuntamento con... "Occhio all’alieno!"
Domenica 12 maggio 2019 il Bioparco dedica una giornata alle specie aliene presenti nel nostro Paese. Dalle ore 11.00 alle 17.00 saranno organizzati giochi, attività e si andrà alla scoperta di animali e piante molto particolari come la chiocciola gigante africana, la testuggine dalle guance rosse, le gambusie (pesci d’acqua dolce) il rospo delle canne, il fico degli ottentotti (pianta grassa originaria del sud Africa).

L’obiettivo delle attività è sensibilizzare le famiglie sulla pericolosità di questi animali per gli ecosistemi, ma soprattutto quello di far comprendere come adottare comportamenti sostenibili per evitare che il fenomeno si estenda replicandosi senza fine. Nel parco saranno presenti sei postazioni: Battaglia speciale, una divertente battaglia navale a caccia di alieni; Staffetta con guscio, gioco sull’alimentazione delle testuggini. Chi sarà il più forte? L’equilibrio dell’ecosistema, per capire cosa accade all’ambiente quando vengono introdotte specie aliene. E poi Se-mi soppianti, il gioco del badminton per un’avvincente gara sulla dispersione dei semi; Un buco nell’acqua, attività per comprendere le capacità di espansione delle specie aliene infine: Occhio all’alieno, in cui si potranno osservare da vicino gli animali alieni per conoscerli meglio.

L’iniziativa è parte del programma di “EUREKA! Roma 2019” promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e della campagna di educazione ambientale “Occhio all’alieno”’ promossa da Eduzoo, il gruppo di lavoro degli educatori UIZA (Unione Italiana Zoo e Acquari) nata con lo scopo di sensibilizzare le famiglie nei confronti dell’introduzione di specie aliene, considerata una delle principali cause di perdita di biodiversità.

Le attività della giornata sono comprese nel costo del biglietto.

Inoltre, sempre domenica 12 in occasione della Festa della mamma, con una donazione libera alla casa famiglia “La Casa della Mamma” tutte le mamme potranno entrare al parco a soli € 3.00 (anziché € 16.00).

La donazione si può fare attraverso il sito http://www.casadellamamma.org/ oppure domenica stessa presso lo stand accanto alla biglietteria del Bioparco.

La promozione è valida solo per domenica 12 maggio. Per usufruire dell’ingresso agevolato si dovrà esibire in cassa copia dell’avvenuta donazione.

La Casa della Mamma nasce il 22 maggio del 1969, come casa famiglia accoglie giovani madri gestanti o con i loro bambini inviate dal Tribunale dei Minori e in accordo con i servizi sociali per intraprendere un percorso di crescita ed autonomia che permetta loro di dar forma al loro desiderio di donne, madri e cittadine.

Credit fotografico: Archivio Bioparco – Massimiliano Di Giovanni.

Mag
15
Mer
2019
Cassino – Università, “Let’s SingStorie” lezione-concerto per raccontare la musica dal vivo
Mag 15@11:00
Cassino - Università, "Let’s SingStorie" lezione-concerto per raccontare la musica dal vivo
Mercoledì 15 maggio 2019 alle 11.00 nell’Aula Magna del Palazzo degli Studi, Campus Universitario, si terrà Let’s sing, una lezione-concerto che ripercorre alcuni momenti significativi della storia della musica vocale.

Il racconto delle voci di diverse epoche e culture sonore, dal Medioevo alla contemporaneità, si intreccia con l’esecuzione di pezzi interpretati dai docenti e dagli studenti del corso di “Fondamenti e metodi dell’educazione musicale”. La narrazione di suoni e parole confluisce in un’improvvisazione collettiva, in cui echi e memorie di suoni vicini e lontani vengono ricomposti attraverso il filtro dell’immaginario musicale del nostro tempo.
Nel modulo di “Fondamenti e metodi dell’educazione musicale”, tenuto dai docenti Gianluca Bocchino e Susanna Pasticci, le studentesse e gli studenti del Corso di Laurea in Scienze dell’educazione e della formazione hanno avuto la possibilità di sperimentare le potenzialità espressive della voce e la funzione educativa del canto, e di elaborare progetti ludico-musicali per la prima infanzia e per i contesti educativi multiculturali.
La lezione-concerto sarà seguita dalla Cerimonia di consegna delle pergamene di laurea del Corso triennale in Scienze dell’educazione e della formazione e del Corso magistrale in Scienze pedagogiche, con il Presidente dei Corsi di laurea prof. Giovanni Arduini.

L’evento è promosso da SCIRE – Delega per la diffusione della cultura e della conoscenza dell’Università di Cassino e del Lazio meridionale.

(fonte: Comunicato Stampa)

Mag
16
Gio
2019
Frosinone – CineTeatro Arci, “L’Amore medico” di Molière
Mag 16@21:00
Frosinone - CineTeatro Arci, "L'Amore medico" di Molière
Giovedì prossimo, 16 maggio 2019 alle ore 21:00, presso il CineTeatro ARCI in Via P. da Palestrina 12 (dietro la stazione ferroviaria) a Frosinone, la “Compagnia Teatro dell’Appeso” presenterà la commedia “L’amore medico” di Molière, nell’ambito del Festival “Il Teatro e le Voci” – XIII Edizione.

Interpreti: Amedeo di Sora, Andrea Di Palma, Francesca Reina, Enzo Celani, Salvatore Munno, Vanessa Nicoli, Iacopo Scascitelli, Martina Verdat.

Traduzione, riduzione e regia di Amedeo di Sora.
Assistente alla regia: Stefania Fiaschetti.
Luci e fonica: Luigi Di Tofano.
Maschere di Stefania Maciocia.
Ingresso: € 10. Ridotto studenti: € 8.

Come ogni vero autore comico, Molière assunse in sé le dimensioni del poeta colto e del genio popolare e realizzò ciò che per noi, oggi, è un’eccezione: essere letterato ed insieme interprete, saper coniugare scrittura drammaturgica e scrittura scenica. Egli fu, fino alla fine, un attore-autore che conosceva le leggi della versificazione, i limiti della poesia e le buone regole della “recitazione”.
Ne L’amore medico (originariamente una commedia-balletto in tre atti), che la Compagnia Teatro dell’Appeso, da trentotto anni impegnata in ambito territoriale e nazionale in una costante e multiforme attività spettacolare, pedagogica e culturale, porta per la prima volta sulle scene, si ritrovano tutti i temi e i motivi distintivi del teatro molieriano: in primis la satira contro i medici e la stoltezza umana e l’elogio dell’amore e dell’intelligenza. In un rapido susseguirsi di scene divertenti e, non di rado, esilaranti, si possono rinvenire gli echi della tradizione popolare e della commedia dell’arte, ma sempre nel rispetto della parola e della centralità del linguaggio dialogato.
Uno spettacolo che coniuga eticità e comicità, divertimento e riflessione.

(fonte: Comunicato Stampa)

Mag
17
Ven
2019
Trevignano Romano – Festival di Filosofia sul Lago a bordo del battello
Mag 17@17:00
E’ in programma venerdì prossimo, 17 maggio, alle ore 17, l’inaugurazione del Festival di Filosofia sul Lago a Trevignano Romano.

L’evento prevede l’inaugurazione a bordo del battello, con partenza dal molo di Trevignano Romano.
La manifestazione si svolgerà, come da programma, fino a domenica 19 maggio.
Per informazioni ed adesioni: graziarosavillani@hotmail.com

Mag
18
Sab
2019
Roma – Sabato torna “La Notte dei Musei”
Mag 18@20:00
Roma - Sabato torna “La Notte dei Musei”

Sabato 18 maggio 2019 torna a Roma “La Notte dei Musei” con l’apertura straordinaria in orario serale di musei, università, istituzioni italiane e straniere, e altri spazi espositivi e culturali

Mostre, visite e spettacoli dal vivo dalle 20 alle 2 con un biglietto di ingresso simbolico pari a 1 euro. E nei Musei Civici accesso gratuito con la MIC card

Roma, 16 maggio 2019 – Sabato 18 maggio 2019 l’arte a Roma resta accesa fino alle 2 di notte per la nuova edizione de “La Notte dei Musei”, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura.

La manifestazione, che si svolge in contemporanea in 30 paesi europei, giunge alla sua undicesima edizione nella Capitale, che aderisce all’iniziativa aprendo straordinariamente al pubblico in orario serale i Musei Civici (dalle 20.00 alle 02.00), con la possibilità di ammirare le collezioni permanenti e le mostre temporanee, e di assistere a un ricco programma di concerti e spettacoli dal vivo selezionati tramite l’avviso pubblico “Notte dei Musei 2019″. Saranno eccezionalmente aperti di sera anche alcuni musei statali, università, istituzioni italiane e straniere, e altri spazi espositivi e culturali con proposte di spettacoli, mostre, eventi e iniziative speciali.

Un totale di oltre 50 spazi animati per l’occasione da più di 100 eventi e circa 50 mostre, per una grande festa, accessibile a tutti, dedicata all’arte e alla cultura.

L’ingresso a ogni sito avrà un costo simbolico pari a un euro oppure, dove espressamente previsto, sarà gratuito. Nei Musei Civici l’accesso sarà invece completamente gratuito per i possessori della MIC card, che potrà essere acquistata anche la stessa sera nelle biglietterie dei Musei Capitolini e del Museo dell’Ara Pacis.

Tra i principali spazi coinvolti: Musei Capitolini, Museo dell’Ara Pacis, Mercati di Traiano, Museo delle Mura, Museo di Roma Palazzo Braschi, Museo di Roma in Trastevere, Centrale Montemartini, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Musei di Villa Torlonia, Galleria d’Arte Moderna di Roma, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Museo Napoleonico, Museo Civico di Zoologia, Museo di Casal De’ Pazzi, Protomoteca, Camera dei Deputati, Senato della Repubblica, Museo Ebraico, Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri, Chiostro del Bramante, Macro Asilo, Mattatoio, Palazzo delle Esposizioni, MAXXI, Museo Archeologico e Museo Aristaios dell’Auditorium Parco della Musica, Polo Museale Atac, Palazzo Merulana, Spazio Espositivo Tritone, Accademia Nazionale di San Luca, Accademia di Romania, Reale Accademia di Spagna, Istituto Svizzero, Istituto Superiore di Sanità – Museo ISS, Musia Living&Arts, Wegil, Casa Museo Accademia Musumeci Greco, Società Geografica Italiana, Opera Romana Pellegrinaggi – Carcer Tullianum, Sapienza Università di Roma – Polo Museale, Università degli Studi di Roma Tor Vergata – Museo di Archeologia, Università degli Studi Roma Tre – Teatro Palladium, Link Campus University, Università eCampus, Casina di Raffaello, Technotown, Vigamus – Museo del Videogioco.

I musei statali, i complessi monumentali, le aree e i parchi archeologici MiBAC di Roma parteciperanno all’iniziativa con aperture straordinarie serali di 3 ore al costo simbolico di 1,00 euro. L’elenco dei luoghi statali e degli orari di apertura saranno pubblicati sui canali web del MIBAC: www.beniculturali.it

Saranno straordinariamente aperti al pubblico, con visite gratuite, il SENATO DELLA REPUBBLICA, dalle ore 20.00 alle 24.30 (ultimo ingresso da piazza Madama alle ore 24.00), e la CAMERA DEI DEPUTATI, dalle ore 20.00 alle 02.00 (ultimo ingresso da piazza Montecitorio alle 01.30).

Il MUSEO STORICO DELL’ARMA DEI CARABINIERI (Piazza del Risorgimento, 46), sarà aperto al pubblico dalle 20 alle 02.00, a ingresso gratuito, con visite guidate organizzate per gruppi. In programma alle ore 20.30 il concerto del Coro Polifonico Salvo D’Acquisto, dal titolo Il sentimento della Patria. La gioia del Varietà. Dirige: Maestro Antonio Vita; Pianoforte: Maestro Fabio Silvestro.

L’OPERA ROMANA PELLEGRINAGGI partecipa con l’apertura a ingresso gratuito dalle ore 20.00 alle 24.00 (ultimo ingresso alle 23.30) del Carcer Tullianum (prigione di San Pietro) al Clivio Argentario, uno dei monumenti più importanti dell’età repubblicana di Roma.

Il MUSEO EBRAICO DI ROMA aprirà al pubblico dalle ore 21.30 alle 01.30 con visite al Tempio Maggiore.

L’ATAC aprirà al pubblico il proprio Polo Museale in zona Ostiense (via Bartolomeo Bossi,7) dalle ore 20.00 alle 24.00 (ultimo ingresso alle 23.30), con l’esposizione permanente di locomotori e tram storici restaurati, impreziosita dall’attigua stazione progettata dall’architetto Piacentini.

Nunzio Danilo Ferraioli 16 ore ago
Un rinnovo del gemellaggio preannunciato già nei giorni scorsi [CLICCA QUI]. I tifosi del Frosinone e del Messina nella tarda mattinata odierna si sono incontrati nel capoluogo ciociaro, visto…
Nunzio Danilo Ferraioli 16 ore ago
Queste le parole in conferenza stampa del tecnico del Milan, Gennaro Gattuso, in vista della sfida di domani contro il Frosinone così come riportato da milannews. L'eventuale quinto posto final…
Alessandro Andrelli 18 ore ago
Si è svolto ieri sera presso l'agriturismo Oasi dei Sapori l'incontro tra la Globo Banca Popolare del frusinate Sora e le imprese del territorio finalizzato al rafforzamento societario della c…
Roberto Caporilli 20 ore ago
Fabio Borini, esterno del Milan, ha parlato ai microfoni della tv ufficiale rossonera in vista della sfida con il Frosinone. Il giocatore milanista ha dichiarato di non aspettarsi un avversario…
Roberto Caporilli 21 ore ago
Il Frosinone Calcio ha diramato la lista dei convocati per la gara di domani a San Siro contro il Milan. Nella lista dei giocatori a disposizione di mister Baroni non figurano Chibsah e Gori ch…