Calendario eventi | TG24.info
Aggiornato alle: 21:04 di Giovedi 16 Agosto 2018
Testata Giornalistica Telematica n.1/12
Mar
25
dom
Collepardo – La Certosa di Trisulti, primavera 2018 @ collepardo
Mar 25@14:16–Set 30@15:16
Collepardo - La Certosa di Trisulti, primavera 2018 @ collepardo
Per chi ama scoprire luoghi magici, non può mancare una gita alla certosa di Trisulti.

Una giornata speciale per la Certosa di Trisulti e Collepardo. Il 25 Marzo 2018 per la prima volta l’ingresso è stato riservato ai fedeli che hanno assistito alla Santa Messa della Domenica delle Palme celebrata dal priore padre Ignazio e ai turisti che con l’istituzione del biglietto d’ingresso (€5,00 ordinario – €2,50 ridotto) hanno potuto apprezzare con una visita guidata le bellezze artistiche e la storia della Certosa fondata nel 1204 per volontà di Papa Innocenzo III e affidata, dal 1208, ai monaci certosini. Sono stati Benjamin Harnwell della D.H.I. (il nuovo gestore delegato dal Polo Museale del Lazio), il vice sindaco di Collepardo Vincenzo De Parasis e l’assessore al turismo Cesare Fiorenza a dare il saluto di benvenuto ufficiale al primo gruppo entrato in Certosa alle 10.30, trenta turisti arrivati da tutto il centro Italia.
A fine giornata Benjamin era stanco ma molto soddisfatto “Vorrei sempre far ricordare la mia immensa gratitudine a tutti che hanno lavorato nel l’accoglienza e dentro l’amministrazione dello Stato, sono stati sempre disponibilissimi verso il bene della Certosa di Trisulti. Ho in mente specificamente quelli che lavorano in Direzione Generale Musei di Mibact, al Polo Museale del Lazio e all’Agenzia del Demanio.”
Ad illustrare i tesori della Certosa è stata Francesca Casinelli, responsabile del Centro Guide Cicerone, coadiuvata da Viviana Liberatori e Cristina Roccatani.
Presenti anche i rappresentanti dell’associazione “Amici della Certosa”, gli Amici della Certosa di Trisulti apprezzano le iniziative messe in campo dalla Fondazione Dignitatis Huamanae per aprire ai turisti e ai fedeli questo straordinario monumento e luogo di culto. Di fronte al rischio di chiusura e di abbandono della Certosa, negli anni scorsi l’Associazione si è battuta a livello locale e nazionale. I restauri fatti e la creazione di un bando per l’assegnazione della gestione sono anche frutto di questo impegno. Ora, dopo un lungo periodo di incertezza, per la Certosa di Trisulti inizia una fase nuova e i suoi Amici non faranno mancare il loro sostegno, per la realizzazione di iniziative che possano valorizzare ancor di più in Italia e nel modo questo tesoro di cultura e di spiritualità.

Tra le curiosità della giornata segnaliamo che i primi biglietti sono stati acquistati dallo stesso gestore il numero 1, dagli amministratori del comune di Collepardo il 2 e 3. I primi due turisti sono stati Barbara di Alatri e Marco di Patrica.
Per Collepardo si apre una nuova fase per la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e naturalistico. Grazie alla sinergia tra tutti i protagonisti dell’offerta turistica dei Monti Ernici si potranno sviluppare e raggiungere obiettivi comuni che consentiranno una crescita dell’intero territorio.
Sul retro del biglietto in collaborazione con il comune di Collepardo e Ciociariaturismo viene evidenziato l’Eco Borgo “Orto del Centauro”, il Museo Naturalistico, le Grotte Regina Margherita e il Pozzo d’Antullo, un chiaro invito ad apprezzare e vivere tutti i tesori di Collepardo.
Al termine della giornata sono stati un centinaio i turisti che hanno visitato la Certosa, solo in pochi hanno visitato la sola liquoreria che resterà sempre aperta liberamente negli orari regolari consultabili sul sito www.trisulti.com e www.ciociariaturismo.it

Mar
28
mer
Falvaterra – Gita alle grotte @ falvaterra
Mar 28@10:00–Set 30@11:00
Falvaterra - Gita alle grotte @ falvaterra
Voi ci siete stati?

Le Grotte di Falvaterra e tutto il sito regionale del Monumento Naturale si riconfermano come il sito di maggiore gradimento della Provincia di Frosinone, in base ai dati delle classifiche di TripAdvisor, portale mondiale di informazione turistica i cui dati si basano sulle recensioni dei sui 260 milioni di utenti.

In particolare le Grotte di Falvaterra, con flussi turistici intorno alle 10.000 presenze, con visite turistiche aperte a tutti, compreso i disabili, con 1000 speleo turisti annui, visite particolari con attrezzatura speleoturistica, uniche in Italia per una grotta attiva, sono risultate, ancora una volta, prime assolute in Ciociaria, prime assolute nell’intera Regione Lazio, come Parchi e Natura e al 33° posto come luoghi di interesse dell’intera Regione Lazio su ben 4457 siti. Un risultato ineguagliabile che va oltre ogni più rosea previsione nonostante le difficoltà di partenza, le difficoltà tecniche e di finanziamento per l’allestimento per un sito con notevoli problematiche dal punto di vista geologico e naturalistico in genere.

Un progetto turistico ambientale ben gestito, in sinergia tra la XVI Comunità Montana dei Monti Ausoni ed il Comune di Falvaterra, nato ben più di 10 anni fa, e che inizia a raccogliere i suoi frutti in termini di flussi turistici e di apprezzamento di un vasto pubblico ben selezionato.

Ampi, inoltre, i margini di miglioramento in termini di valorizzazione, fruizione e servizi, sempre entro termini di piena sostenibilità; in effetti la chiave del successo dipende da una attenta programmazione e politica di gestione che tende a premiare le soluzioni migliori, più utili per una corretta protezione e valorizzazione del nostro ambiente; il tutto lontano da politiche che, spesso, hanno creato problemi, facendo naufragare progetti , in partenza ,comunque validi, a dispetto di un territorio provinciale che, come amiamo ripeterci, ha moltissimo da offrire.

Chiaramente siamo aiutati in questo successo da un luogo di incomparabile bellezza, con un fiume sotterraneo che risorge da un sistema carsico lungo più di 5 chilometri, tra i più lunghi dell’Italia centrale, che si sviluppa dentro il cuore di Monte Lamia e che inizia la sua corsa dalle famose Grotte di Pastena, con ambienti speleologici ampi e ricchi di concrezionamento in formazione da due milione di anni fa.
Si spera di poter continuare su questa linea, ottenendo risultati, oggettivamente, ancor più validi, in grado di portare sempre più il vero Turismo su tutto il nostro territorio, con movimenti ben attestati dalla centinaia e centinaia di ottime recensioni provenienti da ogni angolo d’Italia, siti internet e pagine Facebook frequentatissimi, con collegamenti di migliaia di utenti, con migliaia di visualizzazioni delle foto e dei video dedicati, creati dagli stessi turisti.
Una buona e semplice ricetta in grado di superare la logica delle sagre e feste, buone, belle ed utili, ma non in grado di assicurare il salto di qualità che si potrebbe ottenere con una politica diversa rivolta al Turismo ambientale, più accorta, più di lungo periodo, volta alla valorizzazione concreta dei tanti siti, dalle molteplici tematiche, della nostra Ciociaria.

Lug
13
ven
Arpino – Estate Arpinate 2018 @ arpino
Lug 13@8:30–Set 9@23:45
Arpino - Estate Arpinate 2018 @ arpino
Ricchissimo programma di eventi ad Arpino per l’estate 2018.

Ecco il programma nel dettaglio:

Lug
14
sab
Palestrina – Luci su Fortuna @ palestrina
Lug 14@21:00–Set 1@23:30
Palestrina - Luci su Fortuna @ palestrina
Dal 14 luglio al 1 settembre musica, spettacolo e visite al Museo archeologico di Palestrina. Tanti gli appuntamenti.

LUCI SU FORTUNA
» musica, teatro e percorsi notturni tra Museo e Santuario «
14 luglio – 1 settembre
Museo Nazionale Archeologico di Palestrina e Santuario della Fortuna Primigenia

sabato 14 luglio 2018
ore 21 – musica
BOSSO – GUIDI | NOT A WHAT
Fabrizio BOSSO tromba
Aaron BURNETT sax tenore
Giovanni GUIDI pianoforte
Dezron DOUGLAS contrabbasso
Joe DYSON batteria
Un pianista e un trombettista, due percorsi differenti che si sono incrociati la scorsa estate sul
palco dell’Umbria Jazz, dove si sono esibiti rispettivamente, l’uno con il Quintetto di Enrico
Rava e Tomasz Stanko, l’altro con il proprio progetto dedicato a Gillespie “The Champ”.
Classe 1985, Giovanni Guidi, viene presto notato da Enrico Rava, che lo inserisce nel gruppo
Rava New Generation, con cui incide l’omonimo album per l’Espresso. Oltre alla
collaborazione con il celebre compositore triestino, Guidi è leader di alcune proprie
formazioni musicali, ed è membro del quartetto di Mauro Negri. Ha partecipato a numerosi
festival, italiani e internazionali, tra i quali l’Umbria Jazz, Ubi Jazz, Berlino Jazz Festival e
Fandango jazz Festival. Il suo primo album, “Tomorrow Never Knows”, è stato pubblicato nel
2006 per l’etichetta giapponese VENUS. Dopo diverse incisioni per CAM Jazz, è approdato alla
blasonata etichetta ECM, con cui ha già registrato tre album da leader.
Fabrizio Bosso, dopo aver perfezionato i suoi studi al St Mary’s College di Washington DC,
con la Blue Note, pubblica nel 2007 uno dei suoi lavori più importanti, “You’ve Changed”, in
quartetto e tredici archi arrangiati da Paolo Silvestri, con alcuni ospiti tra i quali Stefano
Di Battista, Bebo Ferra, Dianne Reeves e Sergio Cammariere, al quale deve l’ingresso nel
mondo del pop e la sua prima apparizione al Festival di Sanremo nel 2003 con “Tutto quello
che un uomo”.
I due compositori, oggi, hanno deciso così di dare vita a una idea che li potesse spingere a
oltrepassare i confini della propria personale ricerca musicale. Nasce da qui il progetto Not a
what, ispirato alla citazione di Bill Evans “Jazz is not a what, it is a how”. Ad accompagnare
Giovanni Guidi e Fabrizio Bosso tre giovani talenti del jazz newyorchese: il sax tenore Aaron
Burnett (Wynton Marsalis, Esperanza Spalding, Kurt Rosenwinkel), Dezron Douglas
affidabilissimo e propulsivo contrabbassista (Ravi Coltrane, Louis Hayes, Cyrus Chestnut)
e Joe Dyson, tra i più ambiti giovani batteristi nel panorama internazionale.

LUCI SU FORTUNA
» musica, teatro e percorsi notturni tra Museo e Santuario «
14 luglio – 1 settembre
Museo Nazionale Archeologico di Palestrina e Santuario della Fortuna Primigenia
sabato 28 luglio 2018
ore 21 – musica
L’ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO | L’ISOLA DI LEGNO
Houcine ATAA Tunisia – voce
Emanuele BULTRINI Italia – chitarre
Giuseppe D’ARGENZIO Italia – sax tenore e soprano
Duilio GALIOTO Italia – pianoforte e tastiere
Awalys Ernesto LOPEZ MATURELL Cuba – batteria
Omar LOPEZ VALLE Cuba – tromba, flicorno
Carlos PAZ DUQUE Ecuador – voce, flauti andini
Pino PECORELLI Italia – contrabbasso, basso elettrico
Pap Yeri SAMB Senegal – voce, percussioni
Raul SCEBBA Argentina – percussioni
Kaw Dialy Mady SISSOKO Senegal – voce, kora
Ziad TRABELSI Tunisia – voce, oud
Mario TRONCO Italia – direzione artistica e musicale
Ideata e creata da Mario Tronco e Agostino Ferrente, l’Orchestra di Piazza Vittorio è nata
nel 2002 all’interno dell’Associazione Apollo 11, un progetto sostenuto da artisti e operatori
culturali con la volontà di valorizzare il rione Esquilino di Roma. Ad oggi l’Orchestra
rappresenta una realtà unica nel suo genere: è la prima e unica orchestra multietnica nata con
l’auto-tassazione di alcuni cittadini, che ha garantito permessi di soggiorno per eccellenti
musicisti provenienti da tutto il mondo, un intricato melting pot di rock, pop, reggae e classica
nel quale è possibile scorgere tradizioni, memorie e melodie universali.
“L’Isola di Legno”, il disco che l’orchestra presenta in concerto, è il risultato di un lavoro che
va avanti da sedici anni, ed è la fotografia del percorso musicale del gruppo sulla forma
canzone, di cui, i musicisti dell’OPV sono autori e interpreti.
Il Viaggio e l’Incontro sono i due aspetti centrali della poetica dell’OPV: il viaggio dei musicisti
dalla terra nativa verso Roma e l’incontro dei propri repertori, quell’incontro tra sconosciuti
di cui scriveva Jean Genet e nel quale sosteneva di sentirsi vivo. È questa l’idea su cui si fonda
l’Orchestra di Piazza Vittorio, che porterà in scena un ampio repertorio di storie accumulate
durante le interminabili ore di viaggio dei tour nazionali ed esteri.

LUCI SU FORTUNA
» musica, teatro e percorsi notturni tra Museo e Santuario «
14 luglio – 1 settembre
Museo Nazionale Archeologico di Palestrina e Santuario della Fortuna Primigenia
sabato 4 agosto 2018
ore 21 – musica
I SOLISTI VENETI
– diretti da CLAUDIO SCIMONE
Storica orchestra fondata a Padova nel 1959 dal maestro Claudio Scimone – che ne è tuttora
il direttore – I solisti Veneti suonano strumenti musicali dei liutai del Settecento (Guarnieri,
Amati, Montagnana), montati con il sistema delle Orchestre Sinfoniche di oggi, eseguendo un
repertorio che copre quasi quattro secoli di musica. Lucio Degani (principale violino solista),
Gian Carlo Di Vacri (viola), Giuseppe Barutti (violoncello) e Gabriele Ragghianti
(contrabbasso), con al loro attivo oltre trecento album, più di seimila concerti in oltre novanta
nazioni, sono noti soprattutto per la specializzazione nell’esecuzione di musiche barocche, ma
anche per un ampio repertorio che spazia dal romantico al contemporaneo. I Solisti Veneti
porteranno in scena la grande musica italiana e internazionale, dal Concerto in re minore per
oboe e archi di Tomaso Albinoni, passando per le sinfonie di Antonio Vivaldi e del suo
Concerto in re minore per viola d’amore e archi fino ai temi di “Mosè in Egitto” e de “La Donna
del Lago” di Gioacchino Rossini, Le Streghe di Niccolò Paganini, La Sonnambula di Giovanni
Bottesini e alcune variazioni sul “Carnevale di Vnezia” di Jean Baptiste Arban.
Programma
Tomaso ALBINONI (1671 – 1750)
Concerto in re minore op. 9 n. 2 Ros.I.9.2 per oboe e archi
Allegro e non presto – Adagio – Allegro
Solista: Paolo GRAZIA, oboe
Antonio VIVALDI (1678 – 1741)
Concerto in re minore RV 394 per viola d’amore e archi
Allegro – Largo – Allegro
Solista: Chiara PARRINI, viola d’amore
Concerto in la minore RV 419
per violoncello e archi
Allegro – Andante – Allegro
Solista: Giuseppe BARUTTI, violoncello
Gioachino ROSSINI (1792 – 1868)
Variazioni in mi bemolle maggiore per clarinetto e archi
su temi di “Mosè in Egitto” e de “La Donna del Lago”
Solista: Enrico Maria BASSAN, clarinetto

LUCI SU FORTUNA
» musica, teatro e percorsi notturni tra Museo e Santuario «
14 luglio – 1 settembre
Museo Nazionale Archeologico di Palestrina e Santuario della Fortuna Primigenia
Niccolò PAGANINI (1782 – 1840)
“Le Streghe”
Variazioni op. 8 su un tema di Franz Xaver Süssmayr per violino e archi
Solista: Lucio DEGANI, violino
Giovanni BOTTESINI (1821 – 1889)
Fantasia su “La Sonnambula” di Bellini per contrabbasso e archi
Solista: Franco PIANIGIANI, contrabbasso
Jean Baptiste ARBAN (1825 – 1889)
Variazioni sul “Carnevale di Venezia” per tromba e archi
Solista: Roberto RIGO, tromba
LUCI SU FORTUNA
» musica, teatro e percorsi notturni tra Museo e Santuario «
14 luglio – 1 settembre
Museo Nazionale Archeologico di Palestrina e Santuario della Fortuna Primigenia
domenica 12 agosto 2018
ore 21 – musica
I BUSCAJA | FRED FOR EVER JUMPIN’ ORCHESTRA
Federico SCRIBANI voce
Alessandro TOMEI sassofono
Mario CAPORILLI tromba
Francesco REDIG DE CAMPOS contrabbasso
Alfredo AGLI batteria
Primiano DE BASE pianoforte
Sonorità anni Cinquanta, atmosfere da nightclub e un’ironia a tinte grottesche per una serata
dedicata all’indimenticabile Fred Buscaglione. La celebre tribute band di Fred Buscaglione, I
Buscaja, proporrà le canzoni dell’eclettico performer torinese e le cover da lui stesso
arrangiate nello stile inconfondibile che lo caratterizzava. Un omaggio all’icona swing per
antonomasia, ma anche agli anni Cinquanta e alla musica rigorosamente suonata dal vivo: non
propriamente un concerto, ma piuttosto una performance, durante la quale, il vocalist
Federico Scribani, attore di teatro e cinema, coinvolgerà direttamente gli spettatori. Ad
accompagnare l’istrionico frontman, un’armoniosa sezione fiati composta da Alessandro
Tomei al sassofono e da Mario Caporilli alla tromba, un elegante contrabbasso “pizzicato”
sapientemente da Francesco Redig de Campos, la batteria suonata dall’eclettico Alfredo Agli e
il vivace pianoforte di Primiano Di Biase compongono l’orchestra che ricrea il sound in bianco
e nero.

LUCI SU FORTUNA
» musica, teatro e percorsi notturni tra Museo e Santuario «
14 luglio – 1 settembre
Museo Nazionale Archeologico di Palestrina e Santuario della Fortuna Primigenia
sabato 25 agosto 2018
ore 21 – musica
I CAMERISTI DEL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO | STRAUSS E TCHAIKOVSKY
Una serata interamente dedicata alle atmosfere tardoromantiche, sulle note di Strauss
(Capriccio. Sestetto) e Tchaikosky (Sestetto op. 70 Souvenir de Florence), quella proposta da
I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino. Un’orchestra da camera, quest’ultima, che
annovera tra le proprie fila musicisti giunti all’apice della maturità strumentale grazie
all’esperienza acquisita negli anni all’interno del prestigioso Teatro fiorentino sotto la guida,
oltre che dello stesso Zubin Mehta, direttore principale del Teatro, dei più grandi direttori di
tutti i tempi tra i quali Carlo Maria Giulini, Giuseppe Sinopoli, Carlos Kleiber, Herbert von
Karajan, Leonard Bernstein e Claudio Abbado. Interpreti sensibili nell’adeguare la timbrica e il
fraseggio alle esigenze espressive di un repertorio che spazia dalla grande musica strumentale
italiana del Settecento, al romanticismo europeo, alle varie correnti artistiche del Novecento e
contemporanee, unendo la tipica lucentezza del suono italiano a una rigorosa cura e
disciplina, i Cameristi hanno per loro natura un organico duttile e variabile in base ai contesti
e ai repertori, affidando parti solistiche di grande virtuosismo ai solisti del gruppo, tutte prime
parti dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Regolarmente ospiti di Festival di rilievo
internazionale, i Cameristi vantano collaborazioni con solisti di primissimo piano del
panorama internazionale tra i quali Placido Domingo, Andrea Bocelli, Salvatore Accardo e
Pinchas Zukerman.
Programma
R. Strauss
Capriccio. Sestetto
P. I. Tchaikosky
Sestetto op.70 Souvenir de Florence

LUCI SU FORTUNA
» musica, teatro e percorsi notturni tra Museo e Santuario «
14 luglio – 1 settembre
Museo Nazionale Archeologico di Palestrina e Santuario della Fortuna Primigenia
sabato 25 agosto 2018
ore 21 – teatro
VINICIO MARCHIONI | DIALOGHI D’AMORE
– Frammenti di un discorso amoroso
voce recitante: Vinicio Marchioni
pianoforte: Francesca Giovannelli
(musiche di L. van Beethoven, F. Chopin, R. Schumann)
drammaturgia: Gabriele Marchesini
progetto: Elena Marazzita
Liberamente tratto dal saggio del semiologo francese Roland Barthes, l’attore Vinicio
Marchioni porta in scena il soliloquio ispirato al lessico dell’innamorato, attraverso i tasselli
linguistici che compongono la grammatica sentimentale.
Di solito l’amore lo si dichiara oppure lo si canta. Il mondo pullula di canzoni d’amore
composte in tutte le epoche. Perché allora questo spettacolo-concerto viene chiamato dialoghi
d’amore? Perché qui due linguaggi diversi si incontrano e con modalità ed emozioni differenti
ci parlano dello stesso tema. Essi sono la parola e la musica. E la parola è quella scritta per
essere pronunciata e non cantata. La musica viene affidata alle note di Beethoven, Chopin,
Debussy e Schumann, suonando l’amore nella sospensione, nella perdita, nell’estasi incantata,
nelle contraddizioni, nell’attesa.
L’amore è materia delicata. Prescinde dalla logica, fa a pezzi la ragione, si articola secondo
percorsi emotivi altalenanti che ne determinano le sorti e la forma espressiva, in
un’alternanza costante tra dialogo, monologo, soliloquio.
La condizione amorosa ha bisogno di essere continuamente espressa, non la si può ignorare o
negare: preme, incontenibile e inarrestabile, anche quando tace. E quello è il sentimento
interiore che si prova nel proprio intimo, quello che la musica più di qualunque altra modalità
espressiva è in grado di esprimere.
Però esprimere a parole il sentimento amoroso è un tentativo inevitabile che si è condotti,
insistentemente e continuamente a fare. Rincorrere la spiegazione del mistero, dell’alchimia, è
una pulsione indomabile per l’essere umano tanto più per quello innamorato, preda di sé e
lontano dal centro di sé, eppure vibrante, intenso più degli altri, per il quale, più del futuro che
è l’obiettivo agognato di una promessa di felicità, conta il presente, l’espressione del proprio
sentimento.
Non basta una vita per parlare d’amore, per fare parlare l’amore: che plachi le ferite, resti
dramma, o si dispieghi libera nella rincorsa (im)possibile di un traguardo ideale, ecco la voce
amorosa cercata nei linguaggi da Platone a Sartre, da Proust e Goethe e Balzac a Freud,
Barthes e Lacan. Da Nietzsche a Flaubert. E oltre. Ma cercando di trasformare ogni voce in un
flusso unitario: un unico monologo interiore.

Ago
1
mer
Alvito – 52° Agosto Alvitano @ alvito
Ago 1@9:30–Set 1@0:07
Ricco calendario del 52° AGOSTO ALVITANO.

Un calendario prezioso come sempre di iniziative policulturali: musica, teatro, gastronomia, tradizioni, danza, spettacolo, arte, sport e tanto altro.

Tutti eventi sono gratuiti ed accessibili a tutti.

Un lavoro che ha visto in campo un’ efficiente sinergia tra Amministrazione Comunale, Attività, Associazioni e cittadini.

Sito web comune.alvito.fr.it

Portale Facebook @ViviAlvito

Ago
11
sab
Fiuggi – Omaggio a Sandro Scascitelli, Tex in mostra @ anagni
Ago 11@11:00–Ago 25@19:15
Fiuggi - Omaggio a Sandro Scascitelli, Tex in mostra @ anagni
Proprio in questi giorni è uscito in edicola il nuovo album a fumetti di Color Tex, magistralmente disegnato dall’anagnino Sandro Scascitelli.

Il quale viene da decenni valutato molto positivamente dalla critica di settore, oltre che per la collaborazione a tante pubblicazioni, in particolare per due libri cartonati: quello sul suo celebre concittadino, Bonifacio VIII, e quello sul brigantaggio nelle nostre terre, un vero capolavoro grafico che fu presentato ad episodi anche sulla prestigiosa, ormai storica rivista L’Eternauta.

Che le tavole del fumetto d’autore vengano considerate in Italia quali autentiche opere artistiche – come del resto è sempre stato in altri paesi, europei ed americani – è ormai risaputo, soprattutto tra i collezionisti. Ma occorre ancor più raggiungere il grande pubblico: ed oggi, con la sua personale, curatissima interpretazione del personaggio creato giusto 70 anni fa da Gianluigi Bonelli ed Aurelio Galeppini, l’attività di Sandro Scascitelli è finalmente apprezzata pure da tale assai più vasta platea.

Cogliendo allora l’occasione della stampa di questo più recente lavoro per Bonelli editore, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fiuggi ha voluto rendere ulteriore omaggio alla sua Arte. Lo farà con una mostra antologica, che copre quasi quarant’anni di attività e spazia su tematiche che interessano il nostro territorio e la nostra storia: dai Miti dell’antico Lazio, di Roma e del Mediterraneo, al legame tra Bonifacio VIII e l’Acqua di Fiuggi; da una finalmente veritiera ricostruzione del mondo dei briganti ottocenteschi fino appunto alla saga dell’eroe bonelliano, in fondo pressoché contemporanea in quanto a epoca storica.

Come riferisce l’assessore Marina Tucciarelli: “L’esposizione delle tavole a fumetti e delle illustrazioni di Scascitelli inaugurerà sabato 11 agosto, alle ore 17:00, nella grande sala centrale dell’avveniristico complesso architettonico progettato da Luigi Moretti per la Fonte dedicata proprio al pontefice di Anagni.
Vorrei così continuare quella tradizione che ha sempre visto gli spazi termali offrire agli ospiti – curandi e turisti – mostre, convegni, conferenze e concerti.
La manifestazione si protrarrà fino a sabato 25 agosto. E con orgoglio anticipo che le opere esposte sono veramente splendide!”.

Ariccia – Labirinto d’Amore, lo spettacolo tra duelli e magie @ ariccia
Ago 11@21:00–Ago 19@23:45
Ariccia - Labirinto d’Amore, lo spettacolo tra duelli e magie @ ariccia
Dall’11 al 19 agosto alle ore 19.30, Palazzo Chigi con il suo seicentesco giardino, diventa teatro con lo spettacolo Labirinto d’Amore, dall’ Orlando Furioso di Ludovico Ariosto.

La regia a cura di Giacomo Zito, è una rappresentazione con duelli, magie, incantesimi e gesta eroiche.

Un mondo magico, dentro il quale lo spettatore/viaggiatore si addentra e, coinvolto in prima persona, si perde per seguire le avventure dei personaggi. Uno spettacolo con 14 attori, immerso negli scorci suggestivi di Palazzo Chigi di Ariccia, con le straordinarie strutture architettoniche che lo caratterizzano. Il luogo si trasforma in scenografia ideale per la rappresentazione di questa divertente versione dell’epopea ariostesca. Una messa in scena totalizzante e itinerante, in cui lo spettatore è invitato a seguire 4 storie d’amore tratte dalla grande penna di Ludovico Ariosto, in uno dei patrimoni storici e artistici del Lazio.
Magie, incantesimi e poteri sovrumani: nell’Orlando Furioso tutto è possibile, proprio come in un sogno, e, come in un sogno, tutto ciò che accade rimanda a simboli nascosti nel profondo del nostro inconscio.
Il pubblico si muove in questo labirinto godendosi la caleidoscopica coralità di immagini, voci e suoni generati dalla rievocazione da parte dei personaggi delle loro avventure e dei loro travagli amorosi, alcuni dei quali impressi energicamente nell’immaginario collettivo, come la follia di Orlando a causa del’amore di Angelica per il giovane Medoro.
Un’atmosfera di sogno, un remoto e imprevedibile universo dove tutto ciò che accade alimenta l’illusione che il tempo possa essersi fermato.
Una ricostruzione che al tempo stesso è viaggio nell’immaginario e momento unico per godere di uno dei più grandi capitoli della nostra letteratura, in uno spazio unico visitabile così anche in orario serale.

Labirinto d’Amore – Orlando Furioso nel Parco Chigi in Ariccia con (in ordine alfabetico) Giada Barbieri – Angelica, Mirella Dino – Maga Melissa, Chiara Di Stefano – Olimpia, Francesca La Scala – Dalinda, Mattia Mariani – Mago Atlante e San Giovanni, Silvia Nati – Bradamante, Gabriele Paupini – Astolfo, Luigi Pisani – Orlando, Nicola Sorrenti – Pinabello e Re Cimosco e con Dario Di Luccio – Ariodante, Federico Lunetta – Pastore, Alessandra Patella – Marfisa e Ginevra, Lorenzo Stamerra – Polinesso e Rinaldo, Jacopo Strologo – Medoro e Bireno. Regia di Giacomo Zito

Labirinto d’Amore è una produzione Arteidea Eventi e Servizi con il contributo economico del Comune di Ariccia. Grazie all’Associazione Culturale Amici di Palazzo Chigi.
Info e prenotazioni preno@arteideaeventieservizi.it tel: 345 8302798 – 345 9615409 – biglietti: € 10 intero, € 8 ridotto (under 18 e residenti)
Anna Ammanniti

Ago
14
mar
Arpino – MEZZAGOSTO ARPINATE, TRE GIORNI DI FESTA @ arpino
Ago 14@7:10–Ago 16@23:45
Arpino - MEZZAGOSTO ARPINATE, TRE GIORNI DI FESTA @ arpino
Tutto è pronto per dare inizio ai festeggiamenti del “Mezzagosto Arpinate”, tre giorni di celebrazioni in onore di Maria S.S. Assunta e San Rocco che, ogni anno, vedono il centro storico della terra di Cicerone gremito di persone.

Le funzioni solenni saranno affiancate da un calendario civile ricco di appuntamenti d’ eccellenza, ricercati e mirati, per un intrattenimento piacevole ed esclusivo.
Martedì 14 uno spettacolo interattivo unico al mondo quello di “EASY POP LA STORIA DEL JUKEBOX”, con le canzoni italiane ed internazionali più belle, dagli anni ’50 agli anni ’80, da ascoltare e ballare; inoltre tanti aneddoti e storie su un’ epoca che fu magica per la musica stessa.

Nella mattinata di mercoledì 15 apre l’ esibizione del Concerto Bandistico “Città di M.S.G. Campano” già dalle ore 9:00; alle ore 10:00 si terrà la Celebrazione Eucaristica presso la Chiesa “Santa Maria di Civita”, seguita dalla tradizionale processione che percorrerà il centro storico del paese. Alle ore 21:30 “DAL VESUVIO AL CUPOLONE”, un viaggio di canzoni tenuto dall’ orchestra diretta dal maestro Ginetto Ferrara, con le splendide voci di Lello Pirone e Natalia Cretella; una fantasia musicale in un vero e proprio flash-back, per rendere omaggio ai grandi Artisti delle due Capitali d’ Arte Roma e Napoli. A conclusione, l’ attesissimo spettacolo pirotecnico dell’ Assunta.
Nel pomeriggio di giovedì 16 l’ esibizione del Concerto Bandistico “Evan Gorga Città di Broccostella”; alle ore 19:30 la Santa Messa, seguita dalla suggestiva processione in notturna. Chiude le festività del Mezzagosto lo spettacolo di Riccardo Foresi ed i “THAT’S AMORE”: una serata di swing, ricca di reinterpretazioni dei più grandi successi della musica italo-americana e non solo.
Alle 24:00 la consueta “Tombolata di San Rocco”.
Il “Comitato per i Festeggiamenti di Maria SS Assunta e San Rocco”, presieduto dal presidente delegato Franco Veglianti, ringrazia il Comune di Arpino, la Proloco, gli esercenti commerciali e la cittadinanza tutta.

Sara Pacitto

Ago
16
gio
Gallinaro – Gallinarock @ gallinaro
Ago 16@20:30–Ago 18@23:45
Gallinaro - Gallinarock @ gallinaro
GallinaRock festeggia i 10 anni Dal 16 al 18 agosto Giorgio Canali, Frankie Hi-Nrg, ‘O Zulù e tanti altri.

Dal 16 al 18 agosto il GallinaRock festeggerà 10 anni, dieci edizioni senza mai saltarne una dalla sua fondazione nel 2009.

Numeri da far invidia a chiunque quelli dal Festival: circa 200 le band che si sono esibite per un totale di 1.000 musicisti che hanno calcato il palco dalla prima edizione. Un palco che porta bene, se pensiamo che da qui sono passati i KuTso ed i Marta sui Tubi – prima di Sanremo – e addirittura nel 2013 Lo Stato Sociale che quest’anno ha spopolato sul palco dell’Ariston, scalando poi tutte le classifiche con il tormentone “Una vita in vacanza”.

Il GallinaRock, considerato tra i contest più importanti d’Italia, ha presentato proprio in questi giorni la line-up della decima edizione. Al via il 16 di agosto con le band emergenti, che avranno in apertura i Wild Rabbit Project, per poi passare il testimone al concerto di Giorgio Canali & Rossofuco, il cantautore e chitarrista considerato una delle maggiori realtà del rock alternativo italiano. Il 17 agosto sul palco Quelli di Annares chiuderanno le serate dedicate al contest, che lo scorso anno vide trionfare la band Alternative Station di Rimini. La stessa band che meno di un mese prima apriva a Modena il concertone dei record di Vasco Rossi, vincendo il contest Standing Ovation. Queste le prime band finora ammesse che a suon di Rock si sfideranno a Gallinaro: dalla Sicilia i Bye Bye Japan, dalla Basilicata i Bytecore, dalla Puglia i Verbanima, i ciociari Shapeless in Venis, dalla Capitale Le Teorie di Copernico, sempre da Roma Il Matteo e The Rave, da Latina i Royal Kebab.

Le iscrizioni sono ancora aperte, info e regolamento sul sito www.gallinarock.it Il 18 agosto, il gran finale: Frankie Hi–Nrg Mc e ‘O Zulù 99 Minuti live. Frankie Hi-Nrg, al secolo Francesco Di Gesù, è senza dubbio il padre del rap italiano, autore di brani che hanno fatto elettrizzare diverse generazione come Fight da faida e Quelli che benpensano. Ad infiammare l’ultima serata del GallinaRock ci penserà anche Luca Persico, in arte ‘O Zulù, con 99 Minuti live. Il front-man dei 99 Posse non poteva mancare a quella che sarà un’autentica festa per i dieci anni del Festival. Ma GallinaRock non è soltanto musica, unire la musica all’arte e alla creatività sono da sempre la formula vincente che permette a musicisti ed artisti emergenti di condividere la scena con le più importanti band del panorama underground italiano. Cornice d’eccezione dei live musicali sarà infatti il GallinArtRock, con la regia di Fausta Dumano ed il suggestivo paesaggio naturale del Parco San Leonardo di Gallinaro. Conclusione delle serate affidate a Dj Set, come Fabrizio Forletta, che faranno ballare la platea fino a tarda notte.

Prime due serate ad ingresso gratuito, concertone del 18 agosto al costo di 8 euro in prevendita su www.i-ticket.it Al gran completo l’organizzazione che sta lavorando all’evento capitanata dal patron Luigi Vacana. Con lui la produzione esecutiva di Nicola D’Annibale, la Direzione Artistica della Industrie Sonore di Marco Di Folco, la Direzione Generale di Filomena Broccoli, Carla Cellucci, Matteo, Michele e Stefano Franciosa, Matteo Oi, Cristina, Elisa, Ennio, Nicola e Claudio Schiavi, Elisa Santopadre, Pietro Pallisco, Simona Piselli, Bruno Tullio, Barbara Tamburrini, Gianluca Nardone. Presenteranno le serate le affascinanti Lucia Campoli e Aurora Folcarelli.

Frosinone – Cinema sotto le stelle @ frosinone
Ago 16@21:00–Ago 30@23:45
Frosinone - Cinema sotto le stelle @ frosinone
Tutto pronto per la nuova edizione del Cinema sotto le stelle, la manifestazione realizzata dall’amministrazione Ottaviani mediante l’assessorato alla cultura coordinato da Valentina Sementilli. Le proiezioni inizieranno alle 21.00 alla Villa Comunale; grazie all’accordo tra gestore e amministrazione, anche quest’anno, l’evento avrà un costo di ingresso pari a 2,50 euro.

Questo il calendario dei film:

giovedì 16 agosto, “Sono tornato”, remake del film rivelazione tedesco, in cui si immagina il ritorno ai nostri tempi di Benito Mussolini; regia di Luca Miniero, con Massimo Popolizio, Frank Matano. Venerdì 17 sarà la volta di “The place”, di Paolo Genovese, con Valerio Mastandrea, Marco Giallini. Chi è quell’uomo seduto giorno e notte nel medesimo locale, pronto a esaudire le richieste dei suoi visitatori in cambio di alcuni “compiti”? Il 18 agosto spazio a “Caccia al tesoro”, commedia diretta da Carlo Vanzina. Domenico Greco (Vincenzo Salemme), la cognata Rosetta (Serena Rossi), Ferdinando (Carlo Buccirosso), Cesare (Max Tortora) e Claudia (Christiane Filangieri) partono per una Caccia al tesoro che li porterà da Napoli, a Torino, fino a Cannes in Costa Azzurra… Domenica 19 sarà proiettato “Made in Italy”, terzo film da regista di Luciano Ligabue. Stefano Accorsi è il protagonista Riko: quando le uniche certezze che possiede si sgretolano davanti ai suoi occhi, non può che reagire.

Lunedì 20 in cartellone “Una festa esagerata”, di Vincenzo Salemme; con Vincenzo Salemme, Massimiliano Gallo, Tosca D’Aquino. Siamo a Napoli, dove a casa Parascandolo fervono i preparativi per la magnifica festa dei diciotto anni di Mirea… Martedì 21 “Tu mi nascondi qualcosa”, di Giuseppe Loconsole, con Giuseppe Battiston, Rocco Papaleo. I protagonisti del film, tutti molto diversi tra loro, hanno una cosa in comune: la ricerca della verità, che raggiungeranno solo dopo una serie di episodi tragicomici. Mercoledì 22 spazio a “Il sole a mezzanotte”, di Scott Speer, con Bella Thorne, Patrick Schwarzenegger. Katie Price è una diciassettenne costretta a vivere fin dall’infanzia al riparo dalla luce. Una notte, il destino le farà incontrare Charlie… Giovedì 23 “Sconnessi”, di Christian Marazziti con Fabrizio Bentivoglio, Ricky Memphis. Quando gli eccentrici componenti di una famiglia allargata si ritrovano in un isolato chalet di montagna senza connessione internet, dovranno tornare a confrontarsi gli uni con gli altri. Venerdì 24 “Terapia di coppia per amanti”, di Alessio Maria Federici, con Ambra Angiolini, Pietro Sermonti, Sergio Rubini. Modesto e Viviana bussano alla porta di un analista per sottoporsi alla terapia di coppia. C’è solo un problema: loro non sono una coppia… ufficiale. Sabato 25 “Jumanji”, di Jake Kasdan, con Dwayne Johnson, Jack Black. Sequel del celebre film del 1995 che vedeva protagonista Robin Williams, “Jumanji – Benvenuti nella giungla” proietta lo spettatore direttamente nella natura incontaminata. Domenica 26 “Youtopia”, di Berardo Carboni con Matilda De Angelis, Alessandro Haber. Per sfuggire alla realtà, Matilde si rifugia nel mondo online, anche per fare facili guadagni… Lunedì 27 “Quanto basta”, di Francesco Falaschi, con Vinicio Marchioni, Valeria Solarino. Il destino di uno chef talentuoso ma non più di successo, cambierà in seguito a un incontro inaspettato… Martedì 28 “L’ora della verità”, thriller di Olivier Megaton con Liam Neeson. L’ex-agente operativo della CIA Bryan Mills dovrà darsi da fare per salvare soprattutto sé stesso. Mercoledì 29 “Famiglia allargata”, di Emmanuel Gillibert con Arnaud Ducret. Antoine reggerà il passaggio da single scatenato a pseudo-padre di famiglia? Giovedì 30 “L’uomo sul treno”, di Jaume Collet-Serra con Liam Neeson. L’action-thriller racconta una corsa contro il tempo, una caccia serrata sui binari in cerca di un misterioso sconosciuto.

Ago
17
ven
Arpino – Gonfalone 2018 @ arpino
Ago 17@8:00–Ago 19@23:45
Arpino - Gonfalone 2018 @ arpino
Tutto pronto per la 48ª edizione del Palio della Città di Cicerone.

saranno 4 contrade e 3 quartieri a contendersi il drappo, tra le novità una mostra fotografica e la partecipazione a Tocatí Verona.

Atina – CantinAtina @ atina
Ago 17@19:00
Atina - CantinAtina @ atina
Tutto pronto per la diciottesima edizione di CantinAtina del 17 Agosto! La manifestazione ormai maggiorenne si presenta ancora una volta ricca di eventi e di prodotti di qualità!

Anche quest’anno l’organizzazione è firmata Pro Loco di Atina e si svolge nel Centro Storico del Paese , coinvolgenti le piazze principali , le piazzette ed i vicoli caratteristici .
Protagonista della sera il vino Cabernet di Atina DOC, acquistando il bicchiere con il sacchetto personalizzato dell’evento , si può accedere alle degustazioni presenti lungo il percorso . Parteciperanno le principali aziende vinicole de territorio “, nello specifico : La Ferriera, Masseria Barone, Cantina Tullio, Antica tenuta Palombo, terre di San Benedetto, Iucci, Tenuta Cervelli, Di Adamo , tenuta dell’Agnerone, casale Caira, Poggio alla Metà, Petra Potenza, Cominium Iura Et Arma ed inoltre la distilleria artigianale Gocce.

Ad oggi cantina sarà abbinato un piatto tipico della tradizione di Atina e della Valle di Comino . Tra i vicoli sono previsti intrattenimenti musicali mentre in piazza Marconi alle 23:00 ci sarà il concertone finale di Radici Popolari.

Nel cortile del Palazzo Ducala è prevista anche quest’anno il baby parking con animazione e giochi per bambini a cura di Jungle Party . A partire dalle ore 19:30 Sarà attivo, inoltre, il servizio navetta con partenza dal Kartdromo Comunale sito in Via Case di Melfa.
Insomma tante specialità ed emozioni per tutti e tutte in una notte!
<<Sono orgoglioso e felice di annunciare la XVIII Edizione di CantinAtina, evento unico n l suo Genere che siamo riusciti a far crescere conquistando il benestare e l’entusiasmo dei migliaia di visitatori che ogni anno vi partecipano. Nonostante le ristrettezze economiche siamo riusciti a l’antere alti i livelli standard della qualità dell’evento , ad un se vuoi ogni cantina avremmo infatti un sommelier della FIS di Frosinone e sarà garantito un servizio d’ordine per la sicurezza dell’evento.
Voglio ringraziare le aziende partecipanti , i ragazzi della Pro Loco , la rete di impresa Naturalmente Atina, Polsinelli Enologia , la Regione Lazio e il Comune di Atina nella persona del Sindaco Valente . Buona Estate a tutti >>

Alessio Riccardi presidente Pro Loco di Atina

Ago
18
sab
Serrone – Sagra del Cesanese @ serrone
Ago 18@18:30–Ago 26@23:45
Serrone - Sagra del Cesanese @ serrone
L’appuntamento con la Sagra del Cesanese è ormai una data fissa nel panorama delle iniziative che vedono come protagonista la realtà vitivinicola laziale. L’intento è sempre quello di valorizzare il prodotto offrendo al mercato qualità e innovazione non dimenticando le altre produzioni tipiche della zona come la Ciambella Serronese, l’olio, i formaggi e i piatti tipici della tradizione del Comune di Serrone.

Da sabato 18 a domenica 26 agosto a Serrone, in piazza Francesco Pais (La Forma), torna la più importante festa del paese: la 60° Sagra del Cesanese, tradizionale appuntamento che unisce la promozione del celebre vino rosso Docg del Lazio con tanta musica, divertimento, folklore, tour guidati e lo spettacolare Palio delle Botti, avvincente sfida nazionale tra Città del Vino, con squadre in campo a spingere botti da 500 litri.

Dopo il successo degli ultimi due anni, viene confermata la formula con un percorso enogastronomico di degustazioni e piatti tipici ciociari che, partendo da piazza Francesco Pais, si snoda nelle vie adiacenti toccando diversi punti ristoro e degustazione oltre mostre e mercatini, rendendo l’evento unico per chi ama il buon bere, il buon mangiare e le tradizioni.

Diversi sono gli appuntamenti specifici per mettere a confronto il Cesanese (e la Passerina) con vini di altri territori, in una scoperta piacevole del mondo del vino che darà anche modo alle aziende locali di far conoscere la bontà dei loro prodotti. L’attesa è tanta per l’evento che, con ben nove giorni, darà modo a tutti di visitare Serrone e la sua principale manifestazione.

Nei giorni in cui il programma prevedere meno eventi, da lunedì 20 a mercoledì 22 agosto, il percorso enogastronomico sarà comunque in funzione per offrire agli appassionati un’opportunità per vivere una serata all’aria fresca all’insegna del buon gusto, facendo riferimento ai punti ristoro e degustazione, gestiti dalle aziende e dai produttori locali che hanno risposto con entusiasmo per proporre i loro vini e le lor specialità.

Ormai consolidato, per sabato 25 agosto, torna l’appuntamento con il Palio delle Botti, la spettacolare competizione dell’Associazione nazionale Città del Vino che dà vita ad una disputa a tappe in giro per l’Italia e che, nel 2015, ha visto Serrone ospitare la finalissima nazionale.

Ago
20
lun
Monte San Giovanni Campano – Gigione in concerto @ monte san giovanni campano
Ago 20@21:00
Monte San Giovanni Campano - Gigione in concerto @ monte san giovanni campano
Ad agosto Gigione in concerto a Monte San Giovanni Campano.

L’appuntamento è lunedì 20 agosto, ore 21, in località Santo Stefano.

 

Ago
23
gio
Ceprano – Programmazione Supercinema @ ceprano
Ago 23@16:00–Ago 28@23:45
Ceprano - Programmazione Supercinema @ ceprano
Il Supercinema di Ceprano riapre il 23\08\18 con la seguente programmazione che finirà il 28\08\18.

“Luis e gli alieni” alle ore 17:30

“Jurassic World: il regno distrutto” alle ore 19:10 e alle ore 21:30

 

Ago
24
ven
Anagni – Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale @ Anagni
Ago 24–Set 2 giorno intero
Anagni - Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale @ Anagni
Dal 24 agosto al 2 settembre una delle manifestazioni più attese dagli appassionati di Cultura, Storia e Teatro. Unico in Europa, oltre al Elce in Spagna.

La nota “A venticinque anni dalla prima edizione, il Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni si fa strada tra le rassegne teatrali più longeve del nostro Paese e torna dal 24 agosto al 2 settembre 2018 per proporre al pubblico un’esperienza artistica ed emotiva nei luoghi più suggestivi della città, attraverso un percorso tra prosa, danza, commedia dell’arte, lirica, spettacoli di luce e teatro d’immagine con Compagnia dei Folli, Giancarlo Giannini, Barbara De Rossi, Marco Baliani, Ruggero Cappuccio, Compagnia Pantakin e tanti altri”. Dal 24 agosto, all’interno del ricco programma dell’Estate Anagnina 2018, avrà inizio la XXV Edizione del Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni. E c’è tutta la volontà di festeggiare questo anniversario con un’edizione  premium” ha dichiarato il direttore artistico Giacomo Zito.

Nutrire il settimo senso. Questo è il proposito che si è concretizzato nelle linee tematiche che ci hanno guidato nella scelta degli eventi: alimentare la capacità di affinare i propri strumenti di percezione, nella convinzione che questa conoscenza e il suo approfondimento sia l’esperienza umana più bella che si possa fare: attraverso il suono, attraverso le parole, attraverso la luce e attraverso la musica. Nutrire la nostra anima significa accrescere l’immensa forza che è riposta nel senso del piacere, il settimo senso appunto, per maturare in noi un maggior equilibrio e una più profonda consapevolezza di sé. Ed è ciò che rende l’esperienza performativa essenziale e insopprimibile per l’essere umano, attraverso tutte le arti”.

Esprime soddisfazione il Sindaco Avv. Daniele Natalia: “Il Festival, in una prospettiva di rilancio, è una delle leve grazie alle quali si può portare in alto una seria e saggia politica culturale. E la splendida cornice architettonica non solo favorisce, ma esige una volontà energica e illuminata nel perseguire questo fine: ridare nuove prospettive alle potenzialità culturali della città, eleggendo il centro storico a luogo di incontro tra Arti e pubblico, e confermare il ruolo di Anagni di prestigiosa vetrina internazionale, stimolando la sensibilità verso il nuovo e tutelando al tempo stesso l’eredità storica”. “Il nostro impegno – afferma l’Assessore alla Cultura dott.Carlo Marino – sta nel festeggiare questo anniversario degnamente e considerarlo come l’occasione sia per infondere in tutti nuova energia, sia per individuare nuove prospettive in favore dell’identità culturale della nostra città e del suo inestimabile valore storico. In un frangente di crisi così delicato come quello che stiamo attraversando, realizzare il nostro Festival significa offrire un chiaro segnale di responsabilità sia civile che politica”.

Jackal

Arpino – Borgo Divino @ arpino
Ago 24@19:00
Arpino - Borgo Divino @ arpino
Il 24 Agosto, dalle ore 19:00, presso l’ Acropoli di Civitavecchia di Arpino, torna la nuova edizione di “BORGO DIVINO”, il percorso enogastronomico più ricercato, con gustosissime pietanze, sapori locali ed il buon vino selezionato tra le migliori proposte enoiche.

L’ evento è organizzato dal Circolo Culturale “Aquila Romana” in collaborazione con il Comune di Arpino, la Proloco, l’ ArcheoClub Arpino, la delegazione provinciale dell’ Associazione Italiana Sommelier, la XV Comunità Montana “Valle del Liri”.

Sara Pacitto

Set
6
gio
Veroli – “Mirabilla in fin d’Estate” @ Galleria della Catena a Veroli
Set 6–Set 9 giorno intero
Veroli - "Mirabilla in fin d'Estate" @ Galleria della Catena a Veroli
La mostra personale “MIRABILIA IN FIN D’ESTATE – Arte su porcellana di Patrizia Almonti” si terrà presso la Galleria della Catena a Veroli (FR) dal 6 al 9 settembre 2018.

Evento inserito nel programma delle manifestazioni di Veroli Estate 2018

Set
28
ven
Roma – Supplì Festival ® – 2a Edizione – Open Air @ roma
Set 28@15:00–Set 30@23:45
Roma - Supplì Festival ® - 2a Edizione - Open Air @ roma
Il Supplì a Roma è un’istituzione. Il Supplì è un alimento trasversale.

Dopo il fragoroso successo della scorsa stagione da Eataly abbiamo deciso di spostarci all’aperto nella splendida cornice di Officine Farneto dedicando una grande e nuova edizione del festival al principe dello street food romano: IL SUPPLI’.

Dal 28 al 30 Settembre 2018, tre giorni per gustare tutto il percorso, fatto nei secoli, da questa gustosissima palla fritta di riso e mozzarella.
Partiamo dal suppli’ classico che troviamo in ogni rosticceria romana fino alle nuove versioni pensate e cucinate dai migliori chef di tutto il paese.

______________________

Quando?

– Dal 28 al 30 Settembre 2018

Dove?

– Officine Farneto – Via Monti della Farnesina, 77 – Roma

Ott
12
ven
Marino – Castelli di cioccolato @ marino
Ott 12@18:00–Ott 14@23:45
Marino - Castelli di cioccolato @ marino
Festa interamente dedicata al mondo del cioccolato artigianale.

Dal 12 al 14 ottobre a Marino. Da non perdere!

Nunzio Danilo Ferraioli 2 ore ago
Segui le ultime ore di questa sessione estiva di calciomercato in compagnia della redazione di Tg24Sport.it. 16 Agosto Ore 19:56 - Marco Capuano è virtualmente un giocatore del Frosinone. Le pa…
Roberto Caporilli 2 ore ago
È ufficiale lo scambio di terzini fra il Pescara e il Frosinone. L'operazione era nell'aria già da tempo ed era anche stata annunciata dalla Lega, adesso è stata ufficializzata anche dalla soci…
Roberto Caporilli 3 ore ago
Marco Capuano è sempre più vicino al Frosinone. Sembra essere in dirittura d'arrivo l'accordo tra il Frosinone e il Cagliari per l'approdo di Marco Capuano in Ciociaria. L'affare, secondo quant…
Roberto Caporilli 3 ore ago
Clamorosa indiscrezione raccolta dagli inviati di Tg24Sport a Milano. L'infortuno riportato da Federico Dionisi nel match di Coppa Italia contro il Südtirol sarebbe più grave del previsto. Seco…
Roberto Caporilli 5 ore ago
La Lega Calcio ha comunicato ufficialmente il rinvio delle gare delle due squadre genovesi. Dopo la tragedia del crollo del Ponte Morandi a Genova, le due squadre cittadine hanno richiesto il r…