Aggiornato alle: 08:00 di Lunedi 25 Marzo 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – Affidamento servizi bibliotecari nel mirino: Valter Tersigni interroga e denuncia

 ULTIME NOTIZIE
Sora – Affidamento servizi bibliotecari nel mirino: Valter Tersigni interroga e denuncia
14 Marzo
13:50 2019

 

 

 

 

 

 

Servizi bibliotecari affidati senza la pubblicazione di verbali di gara, impegno di spesa e determinazione di aggiudicazione. Il consigliere comunale Valter Tersigni inoltra interrogazione al sindaco e lettera al segretario generale quale Responsabile per la Prevenzione alla Corruzione ed alla Trasparenza, nonché al Collegio dei Revisori dei Conti.

“La nebbia che avvolge l’affidamento dei servizi bibliotecari ed archivistici del comune di Sora deve essere assolutamente diradata. Questo è l’obiettivo che come consigliere di opposizione mi pongo perché è doveroso fare chiarezza.  È legittimo da parte di tutti noi sorani capire cosa stia effettivamente accadendo in biblioteca considerato che, a fronte di tali servizi mai interrotti, sull’albo online è stata pubblicata soltanto una determinazione a contrarre (n. 8 del 21/01/2019) senza impegno di spesa ed una determinazione di nomina della commissione (n. 11 del 22/01/2019).

L’ultimo affidamento ufficiale per la gestione dei servizi bibliotecari ed archivistici del comune di Sora è scaduto il 26 gennaio 2019 (det. n. 443 del 30/10/2018) e da allora nessun altro atto ufficiale di affidamento/proroga, con relativo impegno di spesa, è stato pubblicato. È possibile che in comune si è arrivati al punto di affidare un servizio senza pubblicare né verbali di gara, né impegno di spesa, né determinazione di aggiudicazione? Se fosse davvero così sarebbe inaccettabile! A tal proposito venerdì scorso ho inoltrato una interrogazione al sindaco con discussione in consiglio comunale (vedi allegato “interrogazione”) ed una lettera molto seria (vedi allegato “richiesta”) al segretario generale quale Responsabile per la Prevenzione alla Corruzione ed alla Trasparenza, nonché al Collegio dei Revisori dei Conti, entrambi organi deputati al controllo di tale accadimento.

Spero che i soggetti interessati, ciascuno per le proprie competenze, riescano a fare chiarezza sulla vicenda. In caso di mancanza di risposte o di spiegazioni vaghe ed approssimative sarò costretto a procedere con formale denuncia al Prefetto, alla Procura, alla Corte dei Conti e all’Anac. Chi dirige un ente pubblico e gestisce denaro dell’intera collettività è chiamato al rispetto della legge, della trasparenza e ad essere garante della legalità. Principi che sembrano cancellati in comune e che ritengo sia di fondamentale importanza ripristinare. Insieme a tutti i sorani resto in attesa di risposte che facciano chiarezza”. (Fonte: comunicato stampa)

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE