Aggiornato alle: 21:47 di 25 Agosto 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Boville – Valorizzazione della via Francigena del Sud, la proposta di Hermes

 ULTIME NOTIZIE
Boville – Valorizzazione della via Francigena del Sud, la proposta di Hermes
21 Luglio
16:36 2019

 

 

 

La via Francigena come strumento per promuovere Boville Ernica. A suggerirlo è l’associazione culturale Hermes

Negli ultimi anni sono stati fatti dei passi in avanti importanti ma occorre continuare a scommettere sul nostro patrimonio di storia e di arte – commenta Gianpiero Fabrizi, portavoce del sodalizio culturale – è un percorso impegnativo ma bisogna essere ambiziosi e sfruttare le singole opportunità che la nostra storia millenaria ci offre. Ci piace ricordare, infatti, che una piccola parte del territorio comunale, sia nella zona della contrada di Valle Para, a Casavitola, che nella zona di Miniera, c’è un tratto percorso dai pellegrini che allora visitavano Boville e Casamari. Ricordiamo che la Francigena conduceva i pellegrini dal nord Europa fino a Roma e poi fino in Puglia, dove si imbarcavano per raggiungere Gerusalemme.

Il tracciato, quindi, nella parte sud comprendeva Boville, passando da Colle Capito verso il comune di Veroli per ricongiungersi con la Casilina attraverso fosso Meringo: una sorta di percorso alternativo per tutti i viandanti che magari preferivano visitare il centro di Veroli, tappa importante per la cristianità di allora. Tanti residenti del nostro territorio,  purtroppo, conoscono soltanto in parte la storia della nostra terra e l’importanza strategica che essa ha assunto nel corso dei secoli sia come centro della cristianità che come ponte tra Roma e l’odierna Campania. Il nostro invito all’amministrazione comunale è proprio quello di lavorare in questa direzione, recuperando le fonti storiche, pubblicizzando adeguatamente questo patrimonio storico attraverso i media e magari realizzando una cartellonista adeguata come ha già provveduto a fare il comune di Veroli.

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE