Boville – Grande successo per ‘Ruote nella storia’: auto ed arte unite nel cuore del centro storico | TG24.info
Aggiornato alle: 21:00 di Martedi 19 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Boville – Grande successo per ‘Ruote nella storia’: auto ed arte unite nel cuore del centro storico

 ULTIME NOTIZIE
Boville – Grande successo per ‘Ruote nella storia’: auto ed arte unite nel cuore del centro storico
07 Settembre
20:00 2021

 

 

 

 

Grande successo per l’evento nazionale di Aci e Club dei Borghi Più Belli d’Italia che domenica ha visto la partecipazione di 32 equipaggi con autovetture d’epoca mozzafiato.

Vincenzo Quattrociocchi di Terracina ha vinto il Trofeo dell’Angelo con la sua Fiat 120 TV del 1955 targata Frosinone. È una Fiat 1200 TV del 1955 targata Frosinone (nella foto qui a lato) l’auto d’epoca vincitrice del raduno “Ruote nella storia”, la manifestazione nazionale ideata da Aci Storica e associazione nazionale dei Borghi più Belli d’Italia, che domenica scorsa ha portato sotto i riflettori Boville Ernica. Al proprietario della stupenda automobile, Vincenzo Quattrociocchi proveniente da Terracina, la giuria ha assegnato il Trofeo dell’Angelo, ideato per l’occasione da Aci Frosinone e Comune di Boville e realizzato dalle Arti Grafiche Tofani di Frosinone. Soddisfatti gli organizzatori ma, soprattutto, l’Amministrazione comunale che tanto si è prodigata per centrare il principale obiettivo per cui lo stesso evento è nato: il rilancio dell’economia del territorio attraverso l’arte, la cultura, i monumenti e le tradizioni artigiane e culinarie.  ‘Quella di domenica -hanno spiegato il sindaco Enzo Perciballi e la consigliera comunale delegata al Turismo e al Centro
Storico, Martina Bocconi- ha rappresentato un’altra importante vetrina per il nostro paese, grazie a un evento di risonanza nazionale a cui abbiamo aderito senza pensarci
nemmeno un secondo. Far conoscere i nostri tesori a persone provenienti da tutto il centro Italia ed entrare in un circuito che ci darà visibilità a tutti i livelli è stato per noi importantissimo. Per questo ringraziamo l’Aci e il club dei Borghi più Belli d’Italia, nelle persone di tutti coloro che si sono prodigati e con cui abbiamo avuto l’onore di collaborare per la perfetta riuscita della manifestazione’. Trentadue gli equipaggi che hanno attraversato le strade della Ciociaria, partendo dalla villa comunale di Frosinone con sosta tecnica
sotto le mura dell’antica abbazia cistercense di Casamari, per giungere in piazza Sant’Angelo, nel cuore della cinta muraria che delimita l’antico borgo di Boville Ernica. Qui, dopo aver sostato le loro bellissime macchine d’epoca, gli ospiti hanno trovato ad accoglierli l’Amministrazione comunale.

Al centro della manifestazione anche il Museo dell’Olio e dell’Olivo di Antonio Genovesi. In piazza, invece, a far degustare agli ospiti le prelibatezze locali ci ha pensato il circolo Legambiente “Lamasena” con Remo Cinelli e Silvano Veronesi, grazie all’olio donato dai frantoi locali. Lungo Corso Umberto I era presente fra gli altri, uno degli ultimi canestrari della zona, Giulio Crescenzi.

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS