Atina – Successo di partecipazione all’assemblea per una nuova gestione dell’acqua | TG24.info
Aggiornato alle: 04:00 di Giovedi 21 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Atina – Successo di partecipazione all’assemblea per una nuova gestione dell’acqua

 ULTIME NOTIZIE
Atina – Successo di partecipazione all’assemblea per una nuova gestione dell’acqua
10 Aprile
09:35 2018

 

 

 

 

L’acqua, tanto cara, amata e contesa è stata al centro dell’attenzione di un’assemblea pubblica che voleva indicare le giuste direzioni da intraprendere per una nuova ed efficace gestione.

In sintesi, questo è stato il tema centrale di un incontro affollato svoltosi lo scorso sabato presso i locali del centro sociale di Ponte Melfa, organizzato dall’associazione Fare Verde e dal Comitato acqua pubblica provinciale. Erano presenti in centinaia, tra cittadini, amministratori locali e, in particolare, il coordinatore Mario Antonellis, il presidente provinciale di Fare Verde Marco Belli, l’ex sindaco di San Giovanni Incarico Antonio Salvati, il primo cittadino di Ceccano e Mario Gagliardi, ex sindaco di Saracena, piccolo Comune in provincia di Cosenza dove, dopo continue battaglie, l’acqua è tornata ad essere pubblica. Numerosi gli interventi nel corso di un’intensa serata che per alcuni ha dato inizio alla campagna elettorale in vista delle elezioni amministrative che si terranno il prossimo 10 giugno, ma per altri ha rappresentato un’importante seduta all’insegna di un sano confronto democratico.

In prima linea c’era il sindaco del piccolo Comune di Vicalvi, Gabriele Ricciardi che da ben 9 anni sta cercando una via di uscita da Acea Ato 5. “L’incontro avvenuto sabato ad Atina inferiore – ha sottolineato il primo cittadino di Vicalvi – è stato efficace a livello informativo. Ma noi stiamo portando avanti una battaglia che sembrava già essere vinta con il Gestore del servizio idrico. Purtroppo non è così, poiché siamo costretti a seguire una prassi burocratica che richiede dei tempi. Attraverso tale percorso, iniziato per garantire la massima trasparenza e legalità ai cittadini, ci stiamo movendo per poter ottenere una definitiva risoluzione contrattuale. Lottiamo contro un “colosso” e lo facciamo in maniera regolamentare. Nei prossimi giorni inviteremo i cittadini a partecipare ad un’udienza pubblica in Comune, dove saremo in grado di fornire aggiornamenti sul delicato caso legato al servizio idrico”.

Non era presente fisicamente, ma ha voluto dire la sua anche il combattivo sindaco di Settefrati, Riccardo Frattaroli. “Noi non siamo in campagna elettorale e mi unisco al collega Ricciardi sull’argomento dedicato all’acqua – spiega il primo cittadino -. Purtroppo la procedura della risoluzione contrattuale, iniziata 9 anni fa, è diventata una battaglia burocratica, fatta anche con scontri diretti avvenuti con la dirigenza di Acea. Il dettaglio essenziale che ci impedisce di procedere da tanti anni è legato alla nostra storica condotta idrica della quale usufruiscono anche i Comuni di Gallinaro e di San Donato”. E così l’acqua pubblica si perde in un cavillo burocratico insormontabile da nove lunghi anni.

Caterina Paglia

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS