Aggiornato alle: 08:00 di 9 Agosto 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Atina – “Naturalmente Atina” per il rilancio del territorio è realtà!

 ULTIME NOTIZIE
Atina – “Naturalmente Atina” per il rilancio del territorio è realtà!
10 Novembre
22:00 2017

 

 

 

In un periodo di crisi in cui numerose attività commerciali rinunciano e chiudono i battenti, ecco che arriva una risposta. Dal bando regionale Reti d’Impresa, un ambizioso progetto per il rilancio del territorio si è finalmente si è concretizzato. Si tratta “Naturalmente Atina”, una spinta energica verso il rilancio del turismo e del commercio, ottenuta grazie alla preziosa collaborazione del manager di rete Orazio Riccardi e ad un finanziamento regionale pari a 100 mila euro.

Oggi, lo stesso progetto, che ha come obiettivo primario quello di valorizzare e rivitalizzare l’intero territorio comunale, ha preso forma. E così, giovedì scorso, presso la Sala Consiliare di Palazzo Cantelmo di Atina, la Rete d’Impresa su strada “Naturalmente Atina”, è diventata realtà , alla presenza del notaio Alessia Fiorletta. “Contemplato nell’atto notarile, anche l’attivazione di un Comitato di Coordinamento – spiegano dall’ufficio stampa del Comune – che sarà composto dai rappresentanti della Rete, ovvero, dalle sette prestigiose Associazioni che hanno aderito al progetto e dall’Amministrazione Comunale. Il Direttivo sarà così composto: Marica Martino nel ruolo di Presidente, Davide De Luca, Ilenia Carnevale, Antonietta Vallone ed Elisabetta Mesini, in qualità di membri che opereranno in nome e per conto della Rete stessa, dietro un oculato coordinamento curato dal manager Orazio Riccardi. La costituzione della Rete rappresenta il primo passo in direzione della vera e propria attuazione del progetto classificatosi 39esimo su 244 presentati, a valere sull’avviso pubblico della Regione Lazio del 15 marzo 2016. L’intervento, articolato in 7 macro-aree – sottolineano dal Comune – riguarderà la valorizzazione e il sostegno allo sviluppo delle imprese dei settori del commercio, del turismo, dell’artigianato e dei servizi, ubicate lungo l’asse San Marciano-Ponte Melfa-Settignano e nel centro storico, aderenti alla Rete. In particolare, le 7 macro-aree sono: governance di Rete, interventi di manutenzione e arredo dell’ambiente urbano, azioni complementari alla politica di mobilità intelligente, nonché miglioramento dell’accessibilità all’area e agli spazi pubblici interessati, sicurezza, comunicazione e marketing di rete, animazione territoriale, iniziative promozionali e valorizzazione delle eccellenze, attraverso azioni complementari alle pratiche di sostenibilità energetica e ambientale e un’innovazione di filiera e gestione di servizi in comune, rivolti alle imprese e ai cittadini. La somma complessiva dell’investimento sarà di 140 mila euro, di cui 100 mila da parte della Regione Lazio e gli altri 40 mila a carico del Comune di Atina, messi a disposizione tramite l’utilizzo di aree e locali di proprietà e attraverso le spese sostenute per l’adesione di Atina al Patto dei Sindaci, ai Borghi più Belli d’Italia, ai Borghi Bandiera Arancione e alla Città del Vino”.

Ovviamente, tutte le attività previste saranno attuate dal Comitato di Gestione. “Auguro un buon lavoro alla nostra Rete d’Imprese su strada ‘Naturalmente Atina’ – commenta il consigliere Ivan Filippo Tavolieri – esempio positivo di collaborazione e cooperazione per il bene della Comunità”.

Caterina Paglia

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE