Aggiornato alle: 21:10 di Sabato 25 Maggio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Arpino – Va in gita e scappa via, interminabile pomeriggio di paura

 ULTIME NOTIZIE
Arpino – Va in gita e scappa via, interminabile pomeriggio di paura
18 Aprile
19:36 2019

 

 

 

 

 

 

Nella mattinata di martedì gli alunni delle classi terze dell’ITIS per Chimici di Arpino hanno partecipato ad un viaggio d’istruzione il cui itinerario era Roma. Dopo aver visitato la Cappella Sistina, alle ore 13:00 circa, studenti e docenti accompagnatori si sono spostati per la pausa pranzo: è in questo frangente che S.C., uno dei ragazzi, ha iniziato a lamentare che la gita non era di suo gradimento e che lo stava annoiando, manifestando ai compagni di casse la personale volontà di andarsene. Con un espediente il 17enne, residente ad Atina, ha ottenuto il permesso di andare in un esercizio commerciale attiguo a dove il gruppo scolastico si era radunato; uscendo poi da una porta di servizio, l’alunno si è allontanato per raggiungere prima un altro gruppo e poi darsi alla fuga, correndo tra i vicoli della città capitolina. Uno dei professori ha tentato di seguirlo, ma invano: il ragazzo ha fatto perdere le sue tracce.

Gli insegnanti hanno immediatamente dato l’allarme, avvisando sia le Forze dell’Ordine che la famiglia stessa. Tanto lo sgomento e la paura: la madre riferiva alla professoressa tutta la sua preoccupazione rispetto allo stato psicologico del figlio, alle sue “fragilità”, senza escludere alcuna ipotesi. Il 17enne S.C. ad inizio anno aveva subito una delusione amorosa: una passione travolgente, non corrisposta, lo aveva portato ad avere delle piccole difficoltà di adattamento. Il sostegno dei compagni di classe e dei professori sembrava avesse fatto rientrare il suo malumore. Dopo diversi tentativi di mettersi in contatto con lo studente, mirati a farlo tornare sui suoi passi, nella serata i genitori si sono recati presso il Commissariato di PS di Cassino per denunciarne la scomparsa. I poliziotti hanno immediatamente attivato tutte le procedure previste, tra cui il sistema di localizzazione per il “Salvataggio Vite Umane”, che consente di tracciare l’utenza mobile proprio nei casi in cui si palesa il pericolo di vita di una persona che si è allontanata. E proprio l’avanzata tecnologia del dispositivo ha individuato la posizione del cellulare del ragazzo, partito da Roma, sceso a Cassino e diretto, sembrerebbe, verso Formia. Una volta rintracciato, lo studente è stato riaccompagnato dagli agenti tra le braccia dei familiari.
Nel frattempo i compagni di classe avevano fatto rientro ad Arpino alle ore 19:00 circa, dopo un interminabile pomeriggio di angoscia, che ha devastato la sensibilità dei giovani alunni ma anche quella degli insegnanti. Un episodio singolare, mai successo in tanti anni di attività extrascolastica del prestigioso Istituto arpinate. Nella mattina di ieri lo studente ha raggiunto la segreteria dell’ITIS per chiedere il nulla osta, con l’intenzione di affidare la sua formazione didattica ad una scuola di Cassino.
Sara Pacitto

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE