Aggiornato alle: 11:16 di Giovedi 2 Aprile 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Arpino – Tutto pronto per la mostra “Les gents d’ici”

 ULTIME NOTIZIE
Arpino – Tutto pronto per la mostra “Les gents d’ici”
18 Luglio
13:00 2019

 

 

 

Tutto pronto ad Arpino per la mostra “Les gens d’ici” che verrà inaugurata sabato 20 luglio alle 10 presso il Salottino.

Continuano le iniziative d’arte in questo angolo di piazza Municipio dove saranno protagoniste le opere di Kérozen, artista francese ormai da anni residente ad Arpino.

“Les gens d’ici” sono volti e storie di gente comune, arpinati, per lo più giovani anagraficamente, che si aprono allo sguardo del mondo e attraverso la tela si raccontano. La sensibilità di Kèrozen questa volta si rivolge con prepotenza e coraggio al sociale, al mondo che troppo spesso si mostra indifferente verso alcune categorie di persone. Oggi i protagonisti sono i giovani, quelli che hanno trovato la loro strada e quelli che troveranno; ma soprattutto, queste tele vogliono scuotere la coscienza delle persone, della classe politica, di coloro che possono agire per costruire cose importanti e che oggi sono fermi. Questo importante messaggio sociale Kérozen lo affida alle sue tele e alla sensibilità di chi visiterà la mostra aperta fino al 25 luglio. “Il progetto parte dal mio studio – ha dichiarato il noto pittore –: alcuni amici sono venuti in visita nel momento in cui stavo lavorando ad alcuni ritratti ed hanno mostrato molto interesse a tal punto che hanno suscitato in me la voglia di fare una mostra di gente del posto, sostenuta anche dall’ispirazione venutami da una melodia francese. Si tratta di ragazzi, giovani per la maggior, parte perché voglio che la gioventù si metta in mostra, si metta in gioco. Oggi voglio parlare di giovani e farli vivere attraverso queste opere, perché la società non fa abbastanza per loro, non facciamo abbastanza per le giovani generazioni che crescono sempre più deluse pur avendo qualità straordinarie ed esperienze di vita significative. Io sono andato verso alcuni di loro e li ho scelti come modelli ma mi aspetto, da questa mostra, che altri si propongano da soli, vengano loro verso di me perché hanno desiderio di raccontarsi attraverso le immagini. Ovviamente nella mostra saranno esposti soltanto alcuni dei miei lavori ma questo progetto sta continuando e lo porterò avanti anche in inverno. Io mi sono chiesto cosa posso fare personalmente per loro, mi aspetto collaborazione e sensibilità verso questa tematica importante, che ha valore sociale e che ha un importante riflesso nel futuro sulla società tutta”.

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE