Aggiornato alle: 04:00 di Giovedi 24 Settembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Arpino – Sventola alta la bandiera sul borgo più amato del Lazio

 ULTIME NOTIZIE
Arpino – Sventola alta la bandiera sul borgo più amato del Lazio
03 Agosto
15:02 2020

 

 

 

 

Il Tg24.info ha seguito ogni singola fase del contest lanciato da Visit Lazio, che ha visto protagonisti i borghi Bandiere Blu ed Arancione della nostra regione. A vincere il titolo di “La Bandiera che Amo… nel Lazio” è la città di Arpino.

Iniziato il 29 giugno, si sono contesi il “trono virtuale” di Visit Lazio i borghi Bandiera Blu riconosciuti dalla FEE, Foundation for Environmental Education, come le《località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione ed al servizio offerto》, e le località Bandiera Arancione individuate dal Touring Club Italiano, TCI, tra i piccoli comuni dell’entroterra, con un massimo 15.000 abitanti, che si sono distinte per 《la qualità turistico-ambientale, l’offerta di eccellenza ed accoglienza》. In tutto 27 cittadine della nostra Regione, perle di bellezze e meraviglie del Lazio: Anzio (BB); Arpino (BA); Bassiano (BA); Bolsena (BA); Bomarzo (BA); Calcata (BA); Campodimele (BA); Caprarola (BA); Casperia (BA); Collepardo (BA); Fossanova/Priverno (BA); Gaeta (BB); Labro (BA); Latina Mare (BB); Leonessa (BA); Nemi (BA); Sabaudia (BB); San Donato Val Di Comino (BA); San Felice Circeo (BB); Sermoneta (BA); Sperlonga (BB); Sutri (BA); Terracina (BB); Trevignano Romano (BA+BB); Tuscania (BA); Ventotene (BB); Vitorchiano (BA). (BA= Bandiera Arancione; BB= Bandiera Blu).
La Città di Arpino, già da subito, in ogni tappa del contest, ha fatto incetta di preferenza e nella finalissima, contesa con San Donato e Terracina, la Terra di Cicerone si è confermata come il luogo che ha ottenuto il maggior numero di voti: ovviamente non sono previsti premi di alcun genere ma l’apprezzamento e l’affetto che hanno esternato coloro che hanno partecipato al voto è di per se una gratificazione immensa. Arpino, un territorio ricco di storia, cultura, arte, eventi, panorami e scorci particolarmente suggestivi; una terra caratterizzata dalle tradizioni folkloristiche che, con importante riscontro, propongono percorsi gastronomici, enoturistici, oleoturistici, con prodotti a km 0 e filiere produttive d’eccellenza, un borgo che lascia un segno indelebile in quanto lo vivono, anche solo per un giorno.
Il compiacimento ed il ringraziamento del sindaco Renato Rea e di tutta l’Amministrazione Comunale è rivolto a quanti hanno espresso la “preziosa” preferenza.
Sara Pacitto

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS